Senigallia Atto

Modifiche al Regolamento sull'ordinamento degli uffici e dei servizi: art. 43 “Area delle posizioni organizzative” e allegato B “Metodologia valutativa e graduazione delle posizioni organizzative e delle alte professionalità”

City government deliberation della Giunta Comunale N° S-FF/2019/1544 del 18 giugno 2019

Presentazione
Approvazione
18.6.2019

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 136
Seduta del 18/06/2019
OGGETTO:	MODIFICHE AL REGOLAMENTO SULL'ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI: ART. 43 AREA DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE E ALLEGATO B METODOLOGIA VALUTATIVA E GRADUAZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE E DELLE ALTE PROFESSIONALITA'

L’anno duemiladiciannove addì diciotto del mese di giugno alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Bomprezzi ChantalAssessore*- Bucari SimonettaAssessore*- Campanile GennaroAssessore*- Girolametti CarloAssessore*- Memè MaurizioAssessore*- Monachesi EnzoAssessore*- Ramazzotti IlariaAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità di Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Maurizio Mangialardi;
- Rilevato che il CCNL 21.05.2018 del comparto Funzioni Locali disciplina l’Area delle Posizioni Organizzative, al Titolo III – Ordinamento Professionale, agli artt. 13, 14 e 15, stabilendo che gli Enti istituiscono le Posizioni Organizzative, determinano i criteri per il conferimento degli incarichi, definiscono la graduazione della retribuzione di posizione sulla base di criteri predeterminati;
- Atteso che prima del citato CCNL l’istituto delle posizioni organizzative era previsto e disciplinato dal CCNL 31.03.1999;
- Dato atto che il vigente Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi (in seguito denominato ROUS) contiene disposizioni applicative della disciplina contenuta nel CCNL 31.03.1999, precisamnete l’art.43 Area delle Posizioni Organizzative e l’Allegato B Metodologia valutativa e graduazione delle Posizioni Organizzative e delle alte professionalità;
- Dato atto che, a seguito della stipula del nuovo CCNL è necessario innovare la disciplina delle posizioni organizzative contenuta nel vigente ROUS, adeguandola alle disposizioni del CCNL 21.05.2018, con particolare riferimento al procedimento concernente l’istituzione e l’attribuzione degli incarichi di posizione organizzativa, nonché al sistema di graduazione della retribuzione di posizione, così come previsto da citato contratto di lavoro;
- Vista la proposta di modifica della disciplina dell’istituto delle posizioni organizzative in sostituzione  di quella già prevista dal ROUS, elaborata dalla Dirigente dell’Area Risorse Umane e Finanziarie e presentata dal Segretario Generale;
- Precisato che la proposta consiste nella sostituzione del testo dell’art.43 e dell’Allegato B del ROUS, come riportati e trascritti nell’Allegato 1) del presente atto;
Dato atto altresì:
- Che ai sensi dell’art.5 comma 3 lett. d) e lett.e) è stato attivato e svolto tramite posta elettronica il confronto con le OO.SS. e la RSU relativamente  ai Criteri per il conferimento e la revoca degli incarichi di posizione organizzativa e ai Criteri per la graduazione delle Posizioni Organizzative per la relativa indennità;
- che precisamente con comunicazione e – mail del 16 maggio 2019 la Dirigente dell’area Risorse Umane e Finanziarie trasmetteva ad OO.SS. e RSU l’intera disciplina concernente l’Area delle Posizioni Organizzative (Disciplina per l’istituzione dell’Area delle Posizioni Organizzative (art.13 CCNL 21.05.2018) – Criteri generali di conferimento e sistema di graduazione della retribuzione di posizione), comprendente gli specifici aspetti oggetto di confronto, riportati al capoverso precedente;
- che con comunicazione e – mail del 21 maggio FP CISL trasmetteva la disciplina con l’indicazione di proposte di modifica e con nota trasmessa via PEC nella medesima data del 21/05/2019 CGIL proponeva alcune modifiche da apportare al testo proposto;
- che con comunicazione e mail del 30 maggio la Dirigente dell’area Risorse Umane e Finanziarie sottoponeva all’attenzione delle Rappresentanze sindacali il nuovo testo della Disciplina per l’istituzione dell’Area delle Posizioni Organizzative (art.13 CCNL 21.05.2018) – Criteri generali di conferimento e sistema di graduazione della retribuzione di posizione, rielaborato alla luce delle richieste di modifica proposte dalle OO.SS., accolte nella loro quasi integrale totalità;
- che alla predetta comunicazione e mail faceva seguito esclusivamente una mail della FP CISL in data 03.06.2019, in cui si chiedeva di apportare due ulteriori modifiche, una delle quali recepita; 
Visti:
- Il D.lgs.267/2000 e successive modificazioni;
- Il D.lgs.165/2001 e successive modificazioni;
- Il D.lgs.27 ottobre 2009 n.150;
- Il D.Lgs.75/2017;
- I CCNL vigenti nel comparto Regioni ed Autonomie Locali
- Il vigente Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi;
- Ritenuto di condividere la proposta trasmessa dal Segretario generale come sopra indicato e pertanto di farla propria;
- Ritenuto che sia data comunicazione alle OO.SS. in merito ai contenuti del presente provvedimento;
- Preso atto del seguente parere favorevole reso ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Segretario Generale;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - APPORTARE al Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi (ROUS) le modifiche ed integrazioni concernenti l’Area delle Posizioni Organizzative descritte in premessa e di seguito riportate:
- sostituzione dell’art.43 Area delle Posizioni Organizzative e sostituzione dell’Allegato B Metodologia valutativa e graduazione delle Posizioni Organizzative e delle alte professionalità con i testi riportati nel documento Allegato 1) al presente atto, che ne costituisce parte integrante e sostanziale; 
2°) - RIAPPROVARE il Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi, così come risultante dalle modifiche di cui al precedente punto 1°) e DISPORRE che i nuovi testi sostituiscano integralmente i testi vigenti dalla data di esecutività del presente provvedimento;
3°) - DARE compiuta informazione di quanto sopra alle OO.SS. e RSU;
4°) - INCARICARE la Dirigente dell’Ufficio Risorse Umane di apportare alla vigente stesura del Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi le modifiche ed integrazioni approvate con il presente atto;
5°) - DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-
      
Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 27 giugno 2019 al 12 luglio 2019 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 15 luglio 2019	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 8 luglio 2019, essendo stata pubblicata il 27 giugno 2019
Lì, 9 luglio 2019	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,