Senigallia Atto

Concessione in uso temporaneo delle palestre scolastiche fuori dall'orario scolastico e determinazione canone annuo

City government deliberation della Giunta Comunale N° S-AE/2019/1570 del 10 luglio 2019

Presentazione
Approvazione
10.7.2019

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 149
Seduta del 10/07/2019
OGGETTO:	CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE FUORI DALL'ORARIO SCOLASTICO E DETERMINAZIONE CANONE ANNUO.

L’anno duemiladiciannove addì dieci del mese di luglio alle ore 9,30 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco-* Bomprezzi ChantalAssessore*- Bucari SimonettaAssessore*- Campanile GennaroAssessore*- Girolametti CarloAssessore-* Memè MaurizioAssessore*- Monachesi EnzoAssessore*- Ramazzotti IlariaAssessore-* 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Memè Maurizio nella qualità Vice Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Maurizio Memè;
- RICHIAMATO l’art. 90 comma 26 della legge 27/12/2002 n. 289 che stabilisce che le palestre, le aree di gioco e gli impianti sportivi scolastici, compatibilmente con le esigenze dell'attività didattica e delle attività sportive della scuola, comprese quelle extracurriculari, devono essere poste a disposizione di società e associazioni sportive dilettantistiche (d’ora in avanti denominate società sportive) aventi sede nel medesimo Comune in cui ha sede l'istituto scolastico o in Comuni confinanti;
- CONSIDERATO che nel territorio comunale esistono diverse palestre scolastiche che al di fuori dell’orario scolastico, comprendente anche gli impegni e le iniziative extracurriculari, possono essere utilizzate dalle società sportive per le loro attività;
- RICHIAMATA la precedente delibera di Giunta n. 111/2018 relativa alla concessione in uso delle palestre scolastiche per l’anno 2018; 
- TENUTO conto che le società sportive possono utilizzare le palestre scolastiche esclusivamente nei giorni e negli orari in cui non sono impegnate dall’attività curriculare ed extra curriculare delle scuole;
- RITENUTO altresì, alla luce della sperimentazione effettuata nell’anno sportivo 2018/2019, che la concessione in uso temporaneo possa regolare in modo più appropriato il rapporto tra il Comune di Senigallia e le società sportive locali che utilizzano le palestre scolastiche durante l’anno per la propria attività;
- CONSIDERATO che per le palestre richieste congiuntamente da diverse società sportive, le stesse dovranno adottare specifici accordi per l’utilizzo condiviso dell’impianto e l’individuazione del referente unico per i rapporti con il Comune;
- VALUTATA l’opportunità, per poter governare tutte le possibili richieste da parte delle numerosissime società sportive operanti sul territorio rispetto al numero limitato di palestre scolastiche, di dare precedenza nella loro assegnazione alle società sportive, iscritte al registro CONI, che, secondo il seguente ordine di priorità:
1. hanno sede nel territorio comunale;
2. svolgono attività adatte al tipo di palestra richiesta;
3. svolgeranno nella palestra richiesta campionati delle discipline di riferimento;
4. richiedono congiuntamente l’uso di una palestra e hanno stretto un accordo per il suo uso condiviso;
5. svolgono un’attività continua negli anni rispetto alle società sportive di nuova costituzione;
6. hanno il maggior numero di tesserati nello sport che sarà praticato nella palestra richiesta;
7. hanno maggiore anzianità ininterrotta di affiliazione a FSN/EPS/DSA; 
- VISTO lo schema di disciplinare d’uso delle palestre scolastiche, predisposto dall’ufficio sport, già integrato con le proposte formulate dalla I^ Commissione consiliare permanente nella precedente seduta dell’08.05.2018;
- VALUTATO, inoltre, che non possa presentare istanza di concessione in uso di una palestra scolastica la società sportiva che abbia una posizione debitoria di qualunque tipo nei confronti del Comune di Senigallia e in ogni caso l’eventuale richiesta verrà respinta d’ufficio se la posizione debitoria non verrà sanata entro i termini di scadenza per la presentazione delle istanze di concessione in uso;
- RITENUTO, altresì, che nel caso una società Polisportiva presenti domanda di utilizzo di palestre, le società associate rinunciano a presentare la domanda come singoli, valendo l’istanza della Polisportiva quale domanda del soggetto capofila;
- RITENUTO di applicare per la concessione in uso temporaneo delle palestre scolastiche, in considerazione dell’onere di custodia e pulizia di cui si faranno carico le società sportive e della connotazione sociale della loro attività rivolta alle giovani generazioni con riguardo anche alla promozione e all’integrazione dei meno abbienti, un canone annuo;
- TENUTO conto che il canone annuo, il cui onere sarà ripartito tra tutte le società sportive che utilizzano l’impianto in base al tempo a ciascuna riservato, viene determinato in relazione alle caratteristiche strutturali di ciascun impianto e all’idoneità alla pratica degli sport, come specificato nell’allegato n. 1 che forma parte integrante e sostanziale del presente atto, dando atto che detto canone, pedissequamente alle tariffe relative all’utilizzo degli impianti sportivi, è stato rivalutato secondo la durata di 12 mesi della concessione  e rivalutato secondo gli indici ISTAT;
- RITENUTO opportuno approvare il disciplinare d’uso delle palestre scolastiche, parte integrante e sostanziale del presente atto (all. n. 2), per fissare nel dettaglio le modalità della loro assegnazione e del loro utilizzo in orario extrascolastico, che, sottoscritto da ciascuna società sportiva, dovrà essere allegato alla richiesta di concessione in uso della palestra scolastica;
- Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente Responsabile dell’Area Cultura, Comunicazione e Turismo;
- del Dirigente responsabile dell’Area Risorse Umane e Finanziarie;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - DI DARE ATTO che la premessa forma parte integrante e sostanziale del presente atto: 
2°) - DI CONCEDERE in uso temporaneo, per l’anno sportivo 2019/2020 e più precisamente per il periodo dal 1° settembre 2019 al 31 agosto 2020 le palestre scolastiche negli orari extrascolastici alle società sportive che ne faranno richiesta;
3°) - DI STABILIRE che, per l’assegnazione delle palestre scolastiche in orario extrascolastico, sia data precedenza alle società sportive, iscritte al registro CONI, che, secondo il seguente ordine di priorità :
1. hanno sede nel territorio comunale;
2. svolgono attività adatte al tipo di palestra richiesta;
3. svolgeranno nella palestra richiesta campionati delle discipline di riferimento;
4. richiedono congiuntamente l’uso di una palestra e hanno stretto un accordo per il suo uso condiviso;
5. svolgono un’attività continua negli anni rispetto alle società sportive di nuova costituzione;
6. hanno il maggior numero di tesserati nello sport che sarà praticato nella palestra richiesta;
7. hanno maggiore anzianità ininterrotta di affiliazione a FSN/EPS/DSA; 
prevedendo in ogni caso che la stessa società sportiva non possa presentare richiesta per più di una palestra scolastica da utilizzare in via esclusiva mentre venga consentito, in particolare per le società sportive con consistente numero di tesserati (comunque superiore a 80 unità) che svolgono attività agonistica, di presentare richiesta per massimo altre due palestre per le società mono disciplinari e per al massimo altre tre palestre per le società pluridisciplinari, a condizione, in entrambi i casi, che siano condivise con altre società sportive e che non vi siano altre richiedenti che rimarrebbero escluse da qualsiasi assegnazione di palestre comunali o provinciali in ambito comunale;
4°) – DI STABILIRE che nel caso una società Polisportiva presenti domanda di utilizzo di palestre, le società associate rinunciano a presentare la domanda come singoli, valendo l’istanza della Polisportiva quale domanda del soggetto capofila;
5°) - DI STABILIRE che non possa presentare istanza di concessione in uso temporaneo di una palestra scolastica la società sportiva che abbia una posizione debitoria di qualunque tipo nei confronti del Comune di Senigallia e in ogni caso l’eventuale richiesta verrà respinta d’ufficio se la posizione debitoria non verrà sanata entro i termini di scadenza per la presentazione delle istanze di concessione in uso temporaneo;
6°) – DI STABILIRE, altresì, di applicare per la concessione in uso temporaneo di ciascuna palestra per una intera stagione sportiva un canone annuo, rivalutato secondo la durata di 12 mesi della concessione e rivalutato secondo l’indice ISTAT ed arrotondato al decimale superiore, secondo quanto meglio specificato nell’allegato n. 1, che forma parte integrante e sostanziale del presente atto, il cui onere sarà ripartito tra tutte le società sportive che utilizzano lo stesso impianto in base al tempo a ciascuna riservato; per concessioni di durata inferiore all’anno e fino ai sei mesi il canone viene ridotto proporzionalmente ai mesi di concessione mentre per concessioni di durata inferiore ai sei mesi si applicano le tariffe approvate con deliberazione GM n. 228 del 23/11/2018;
7°) – DI APPROVARE il disciplinare d’uso delle palestre scolastiche, parte integrante e sostanziale del presente atto (allegato n. 2), che, sottoscritto da ciascuna società sportiva, dovrà essere allegato alla richiesta di concessione in uso temporaneo della palestra scolastica;
8°) – DI DARE MANDATO al Dirigente competente di provvedere all’attuazione di quanto stabilito dal presente atto, dandone adeguata pubblicità alle società sportive locali;
9°) – DI DARE ATTO che dalla presente deliberazione non derivano oneri a carico del Bilancio comunale; 
10°) – DI DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.
      
Letto, confermato e sottoscritto
	Il Vice Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Memè Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 26 luglio 2019 al 10 agosto 2019 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 12 agosto 2019	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 6 agosto 2019, essendo stata pubblicata il 26 luglio 2019
Lì, 7 agosto 2019	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,