Senigallia Atto

Contenzioso penale con citazione del Comune come responsabile civile per alluvione 2014 . Nomina avv. Lucchetti

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-FF/2019/2254 del 17 settembre 2019

Presentazione
Approvazione
17.9.2019

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 208
Seduta del 17/09/2019
OGGETTO:	Tribunale di Ancona - procedimento penale R.G.N.R n. 1365/2017 - citazione Comune di Senigallia come responsabile civile - designazione legale

L’anno duemiladiciannove addì diciassette del mese di settembre alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco-* Bomprezzi ChantalAssessore*- Bucari SimonettaAssessore*- Campanile GennaroAssessore*- Girolametti CarloAssessore*- Memè MaurizioAssessore*- Monachesi EnzoAssessore*- Ramazzotti IlariaAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Memè Maurizio nella qualità di Vice Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Maurizio Memè;

Premesso 
-	che il Comune di Senigallia si è costituito parte civile nel procedimento penale in oggetto indicato con delibera G.M. n. 209 del 30/10/2018 confermata con delibera G.M. n. 217 del 06/11/2018;
-	che nell’ambito del citato processo penale per i fatti alluvionali del 2/3 maggio 2014 il Comune di Senigallia è stato citato in giudizio in qualità di responsabile civile, in seguito a disposizione del GUP con provvedimento del 21/06/2019, con n. 4 separati atti notificati dai difensori delle parti civili rappresentate, di seguito riportati:
Atto ns. prot. n. 43250 del 28/06/2019 notificato da Avv. Corrado Canafoglia (n. 362 parti civili)
Atto ns. prot. n. 46810 del 16/07/2019 notificato da Avv. Roberto Paradisi (n. 18 parti civili)
Atti ns. prot. n. 55394 del 05/09/2019 e n. 55453 del 05/09/2019 notificati da Avv. Federico Titta Dante Cesare Rosati (n. 5 parti civili);


Dato atto 
-	che il citato procedimento penale è nei confronti di vari destinatari, tra cui amministratori, ex amministratori, dirigenti ed ex dirigenti dell’ente;
-	che la decisione in ordine alla costituzione in giudizio spetta alla Giunta cui compete l’approvazione della delibera, viceversa al Sindaco spetta la rappresentanza del Comune nei giudizi di qualunque natura e la esercita con le forme e le modalità previste dalla legge;
-	che per tutte le situazioni assimilabili a quella in oggetto si applica la supplenza istituzionale del Vice Sindaco così come previsto dallo statuto del Comune di Senigallia ex art. 38;

Atteso che l’ufficio legale interno, al momento non potenziabile,  è costituito da un solo avvocato il quale è già impegnato in una quantità tale di controversie anche rilevanti che, tenuto conto anche della rilevanza istituzionale ed economica della controversia in oggetto, non permettono oggettivamente di seguire l’evoluzione giurisprudenziale e dottrinale anche per fattispecie articolate e complesse, come quella in esame, sia per ragioni inerenti l’oggetto che per ragioni inerenti il numero dei soggetti coinvolti;

Considerato che, pertanto, la delicatezza delle questioni sollevate consiglia il ricorso all’opera di un Avvocato esterno all’amministrazione;

Preso atto
-	che il Comune di Senigallia con DCC n. 108 del 14.12.2017 ha approvato il Regolamento per il conferimento degli incarichi agli avvocati del libero foro per la rappresentanza e difesa in giudizio del Comune di Senigallia;
-	che con successivo decreto n. 201 del 18/02/2019 è stato approvato l’elenco di avvocati per assistenza legale, rappresentanza in giudizio e patrocinio legale del Comune di Senigallia;

Atteso che nel caso in parola ricorrono i presupposti per procedere a condizioni diverse da quelle previste nel citato regolamento sia per quanto concerne la scelta del professionista, sia per quanto concerne la disciplina del compenso, ai sensi dell’art. 13 dello stesso regolamento;

Visto il separato parere espresso al riguardo dal Segretario Generale;

Rilevato che la complessa fattispecie sia per gli aspetti oggettivi che soggettivi, ha richiesto una attenta valutazione per quanto concerne molteplici aspetti inerenti il profilo del professionista cui affidare la difesa in giudizio del Comune di Senigallia;

Si è ritenuto in particolare, pur trattandosi di rappresentare e difendere il Comune quale responsabile civile, ma in un processo penale che vede imputati amministratori e dirigenti e la presenza dello stesso Comune anche come  parte civile, per eventi riconducibili alla attività di protezione civile della pubblica amministrazione (la cui valutazione implica l’esame di norme attinenti l’ordinamento della protezione civile, della disciplina urbanistica, della disciplina ambientale, della disciplina relativa all’assetto del territorio dal punto di vista idrogeologico), di avvalersi di un professionista particolarmente esperto nella materia del diritto pubblico iscritto alle magistrature superiori, facilmente raggiungibile, che vanti una buona conoscenza dell’istituzione Comune di Senigallia, quale ulteriore utile elemento in considerazione della assoluta particolarità della controversia;


Alla luce delle su esposte considerazioni si ritiene di individuare detta figura di professionista da parte dell’amministrazione nell’Avvocato Alessandro Lucchetti dello Studio Avvocato Alberto Lucchetti & Associati con sede in Ancona, Corso Mazzini  n. 156, anche in considerazione della pregressa proficua collaborazione con questo ente;

Visto il curriculum professionale depositato agli atti dell’ente;

Visto il preventivo presentato dal citato Avvocato Lucchetti Alessandro;

Atteso che, considerata la natura e la qualità dell’incarico che deve essere espletato, in relazione alla rilevante complessità ed importanza della vicenda giudiziaria, per le ragioni riportate nel sopra citato parere depositato agli atti dell’ente, si ritiene congruo il preventivo di parcella, redatto nel rispetto del D.M. 10/03/014, n. 55, come modificato con D.M. 08/03/2018, n 37 e del criterio già previsto dall’art. 13, comma 2, del regolamento comunale.

Ritenuto di confermare per quanto concerne le modalità di erogazione del compenso quanto già previsto per gli incarichi ordinari dal sopra citato regolamento procedendo pertanto alla erogazione del 30% (più accessori) all’atto del conferimento dell’incarico per fondo spese (salvo integrazione con provvedimento motivato ) ed il residuo 70% (più accessori) alla definizione della causa; 

Ritenuto di approvare detto preventivo pervenuto in data 16/09/2019 ns. protocollo n. 57106, dando mandato al segretario generale di assumere il relativo impegno di spesa con separata determinazione;

Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/08/2000 n. 267 sull’Ordinamento degli Enti Locali:
-	dal Segretario Generale;
-	dal Dirigente responsabile dell’Area Risorse Umane e Finanziarie;

Con votazione palese ed unanime

DELIBERA

1°) - Autorizzare il Vice Sindaco pro tempore Memè Maurizio a costituirsi in giudizio in rappresentanza del Comune di Senigallia citato in qualità di responsabile civile nel procedimento penale n. 1365/2017, la cui prossima udienza è fissata per il 30/09/2019;

2°) - Nominare quale rappresentante e difensore l’Avvocato Alessandro Lucchetti del foro di Ancona, conferendogli mandato speciale di rappresentanza e difesa in giudizio, attribuendogli ogni più ampia facoltà difensiva, inclusa quella di farsi sostituire;

3°) - Autorizzare il Vice Sindaco a rilasciare procura speciale al predetto legale eleggendo domicilio presso lo studio dell’Avv. Alessandro Lucchetti dello Studio Avvocato Alberto Lucchetti & Associati, con sede  in Ancona, Corso Mazzini 156;

4°) - Approvare il preventivo dell’Avvocato Alessandro Lucchetti ns. prot. n. 57106 del 16/09/2019, autorizzando i relativi atti conseguenti;

5°) - Confermare per quanto concerne le modalità di erogazione del compenso quanto già previsto per gli incarichi ordinari dal  regolamento citato in premessa, procedendo pertanto alla erogazione del 30% all’atto del conferimento dell’incarico per fondo spese (salvo integrazione con provvedimento motivato ) ed il residuo 70% alla definizione della causa; 

6°) - Dare atto che la spesa prevista dal citato preventivo sarà imputata al cap.1652/20 spese per contenzioso giudiziario, stragiudiziale e legale;

7°) - Dichiarare il presente atto, stante l’urgenza di provvedere ai successivi adempimenti processuali, immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/08/2000 n 267, mediante separata ed unanime votazione palese.




Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Vice Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Memè Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 18 settembre 2019 al 3 ottobre 2019 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 4 ottobre 2019 	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 29 settembre 2019, essendo stata pubblicata il 18 settembre 2019.
Lì, 30 settembre 2019	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,