Senigallia Atto

Installazione di distributori automatici di acqua alla spina

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-LP/2019/2639 del 13 novembre 2019

Presentazione
Approvazione
13.11.2019

Firmatari

  • Enzo Monachesi
    Assessore con delega a manutenzione e sicurezza del territorio, mobilità e trasporti, partecipazione, frazioni, politiche per lo sviluppo sostenibile, gestione dei rifiuti, nuove energie
    Monitorato da 25 cittadini

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 258
Seduta del 13/11/2019
OGGETTO:	INSTALLAZIONE DI DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI ACQUA ALLA SPINA

L’anno duemiladiciannove addì tredici del mese di novembre alle ore 15,30 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Bomprezzi ChantalAssessore*- Bucari SimonettaAssessore*- Campanile GennaroAssessore*- Girolametti CarloAssessore-* Memè MaurizioAssessore*- Monachesi EnzoAssessore*- Ramazzotti IlariaAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità di Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Monachesi Enzo;
Richiamati:
- la Strategia europea per le materie plastiche in un’Economia Circolare di cui alla Comunicazione della Commissione COM (2018) 28 final del 16 gennaio 2018,
- il Decreto Legislativo n. 152 del 3 aprile 2006 e successive modificazioni ed integrazioni;
- Piano Regionale di Gestione Rifiuti (PRGR) approvato dall'Assemblea legislativa regionale delle Marche con Deliberazione n. 128 del 14 aprile 2015;
- lo Statuto Comunale vigente;
- Legge Regionale 6 agosto 2018, n. 33 Disposizioni regionali per favorire la riduzione in mare e sulle spiagge dei rifiuti plastici
- il T.U.O.E.L. D.l.GS. n. 267/2000 e s.s.m.m.i.i. ed in particolar modo l’art. 50.
 Premesso:
- che la crescente diffusione di oggetti in plastica monouso, produce ingenti quantitativi di rifiuti plastici, che non sempre vengono intercettati dai sistemi di raccolta differenziata e si disperdono nell’ambiente naturale sia sulla terra ferma che negli ambienti acquatici;
- che l’Unione Europea ha emanato nel corso del 2018 specifiche direttive aderenti alla strategia europea della plastica al fine di una riduzione sensibile in tutto il territorio dell’Unione dell’uso delle stoviglie in plastica monouso quali sacchetti, contenitori da asporto per alimenti e bevande, posate, piatti, bicchieri, cannucce, mescolatori per bevande, stecche per palloncini, ecc..;
- che l’Amministrazione del Comune di Senigallia ha aderito nel corso del 2018 e del 2019 a campagne mediatiche e progetti concreti con l’obbiettivo di abbattere radicalmente l’utilizzo di plastiche usa e getta sul territorio, come la campagna promossa da  MAREVIVO #Ecocannucce per ridurre al massimo il consumo di questi oggetti pericolosissimi per la fauna marina, come l’adesione ad ECOFESTE in cui una delle azioni obbligatorie è quella di eliminare le stoviglie in plastica e gli imballaggi in plastica monouso dalle manifestazioni cittadine con somministrazione di cibi e bevande e come l’adesione al progetto CLEAN Sea Life cofinanziato dalla Commissione Europea che ha l’obiettivo di contrastare l’accumulo dei rifiuti marini attraverso ad esempio il Fishing for litter  in cui i pescatori vengono agevolati nel riportare a riva tutti i rifiuti pescati durante le ordinarie attività di pesca;
- che l’Amministrazione comunale ha identificato nell’ambito del Progetto Life Sec Adapt – Strategia e piano di adattamento climatico locale, l’azione specifica di installare distributori di acqua potabile sul territorio al fine di incrementare il consumo di acqua potabile da acquedotto pubblico, di ottenere un risparmio nella produzione di rifiuti plastici provenienti dal consumo di acqua minerale imbottigliata e di evitare il consumo di migliaia di litri di carburanti per il trasporto su gomma dell’acqua minerale;
- che l’Amministrazione comunale ha emanato un’Ordinanza Sindacale specifica (Ordinanza n. 96 del 01/03/2019) con l’obiettivo di ridurre drasticamente l’utilizzo della plastica usa e getta;
- che l’offerta di questo servizio da parte di questa Amministrazione Comunale comporta un considerevole risparmio in termini economici per la cittadinanza.
Atteso:
- che, dopo un’attenta analisi, essendo già presente un distributore dell’acqua presso la frazione di Marzocca si è deciso di individuare le aree dove installare tre nuovi distributori in:
- Viale dei Gerani - Zona Giardini Lorrach; 
-  Via Scarlatti – Zona Parco della Pace;
- Largo Michelangelo – Frazione Cesanella.
Visto:
- che è già stata rilasciata concessione di occupazione di suolo pubblico per il Sito di Via Scarlatti – Zona Parco della Pace, rilasciata tramite pec dal SUAP in data 01.08.2019 prot. 7573 si indivuano come aree ancora disponibili per tale iniziativa:
- Viale sei Gerani - Zona Giardini Lorrach; 
- Largo Michelangelo – Frazione Cesanella.
- Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente Responsabile dell’Area Tecnica Territorio Ambente;
- del Dirigente responsabile dell’Area Risorse Umane e Finanziarie;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - DI CONSIDERARE le premesse di cui sopra quale parte integrante e sostanziale del presente atto;
2°) - DI AVVIARE per le causali espresse in premessa, l’iniziativa denominata Case dell’acqua mediante la concessione delle suddette aree pubbliche a soggetto privato che ne faccia richiesta e con stipula di apposita convenzione tra il soggetto erogatore dei servizi ed il Comune alle seguenti condizioni minime:
a) durata di anni 5;
b) preventivo ottenimento delle dovute e necessarie autorizzazioni e nulla osta da parte degli enti competenti (in materia di occupazione suolo pubblico, di edilizia, di ambiente, di aspetti igienico-sanitari, ecc..);
c) manutenzione degli impianti e controlli di natura igienico sanitaria a totale carico del soggetto concessionario; 
d) il corrispettivo per ciascun litro di acqua erogato, non dovrà superare il costo di Ђ 0,05 e rimarrà appannaggio del soggetto incaricato;
e) nessun onere a carico del Comune di Senigallia.
3°) - DI DARE ATTO, che l’affidamento in concessione non comporta alcun impegno di spesa per il Comune di Senigallia, atteso che il soggetto concessionario sarà remunerato con i proventi derivanti dalla vendita diretta al consumatore finale di acqua potabile microfiltrata;
4°) – DI DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-
      
Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 25 novembre 2019 al 10 dicembre 2019 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 11 dicembre 2019	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 6 dicembre 2019, essendo stata pubblicata il 25 novembre 2019
Lì, 9 dicembre 2019	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,