Senigallia Atto

Nuovi termini e scadenze per i versamenti Imposta Comunale sulla pubblicità, COSAP e TARI giornaliera ordinaria 2020 e fitti attivi e importi rateizzati per Covid-19

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-OF/2020/699 del 14 aprile 2020

Presentazione
Approvazione
14.4.2020

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 58
Seduta del 14/04/2020
OGGETTO:	IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA', COSAP, TARI GIORNALIERA, TARI ORDINARIA 2020, FITTI ATTIVI E IMPORTI RATEIZZATI – FISSAZIONE NUOVI TERMINI E SCADENZE PER I VERSAMENTI.

L’anno duemilaventi addì quattordici del mese di aprile alle ore 10,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
Sono presenti i Signori:
  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Bomprezzi ChantalAssessore*- Bucari SimonettaAssessore*- Girolametti CarloAssessore*- Giuliani LudovicaAssessore*- Memè MaurizioAssessore*- Monachesi EnzoAssessore*- Ramazzotti IlariaAssessore*- Si precisa che sono collegati in videoconferenza, come da Decreto del Sindaco n. 150 del 23/03/2020, Mangialardi Maurizio, Bucari Simonetta, Girolametti Carlo, Giuliani Ludovica, Memè Maurizio, Monachesi Enzo, Ramazzotti Ilaria. Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità di Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Maurizio Mangialardi;
VISTO il D.Lgs. 15 novembre 1993 n. 507 e successive modificazioni e integrazioni;

VISTA la legge n. 147 del 27.12.2013, art. 1 c. 639 e segg.;

RICHIAMATI:
·	Il vigente regolamento comunale per l’applicazione dell’imposta comunale sulla pubblicità e per l’effettuazione del servizio delle pubbliche affissioni, da ultimo modificato con deliberazione consiliare n. 107 del 19.12.2019, esecutiva, ove, all’art. 15, si prevede la scadenza del 31 marzo di ogni anno quale termine per effettuare il versamento dell’imposta determinata su base annuale;
·	Il vigente regolamento comunale per la concessione dei beni demaniali del patrimonio non disponibile e per l’applicazione del relativo canone, da ultimo modificato con deliberazione consiliare n. 109 del 19.12.2019, esecutiva, ove, all’art. 27, si prevede la scadenza del 31 marzo di ogni anno quale termine per effettuare il versamento del canone annuale;
·	Il vigente regolamento comunale per l’applicazione dell’imposta unica comunale – I.U.C., da ultimo modificato con deliberazione consiliare n. 110 del 19.12.2019, esecutiva, ove, all’art. 29 c.5, si prevedono le scadenze del 16 marzo e del 16 giugno di ogni anno qualui termini per effettuare il versamento della prima e della seconda rata del tributo determinato su base annuale;
·	Il vigente regolamento generale per la gestione delle entrate comunali, da ultimo modificato con deliberazione consiliare n. 111 del 19.12.2019, esecutiva, ove, all’art. 18, sono dettate disposizioni per la concessione di rateizzazioni e dilazioni di pagamento;

DATO ATTO che, con determinazione dirigenziale n. 918 del 20.06.2019, è stata disposta in favore della ditta Abaco S.p.A. l’aggiudicazione in concessione delle funzioni relative al servizio di gestione ordinaria, liquidazione, accertamento e riscossione ordinaria e coattiva dell’imposta comunale sulla pubblicità, del diritto sulle pubbliche affissioni inclusa la materiale affissione e defissione dei manifesti, del canone per l’occupazione di spazi e aree pubbliche e della tassa rifiuti per occupazioni temporanee  per il periodo dall'1.07.2019 al 30.06.2024 con eventuale prosecuzione per ulteriori anni 3;

RILEVATO che, tanto il Concessionario quanto il Comune, in vista delle scadenze tributarie come sopra definite, hanno già provveduto alla formazione dei ruoli e all’invio ai contribuenti dei conseguenti documenti di pagamento;

RICHIAMATI i principali provvedimenti governativi assunti con tali finalità dal Governo Italiano e principalmente:
·	la delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020 con la quale è stato dichiarato per n. 6 mesi lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativamente al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;
·	il D.L. n. 6 del 23.02.2020 recante Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologia da Covid-19;
·	il D.L. n. 9 del 02.03.2020 recante Misure urgenti di sostegno per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19;
·	il D.L. n. 18 del 17.03.2020 recante Misure di potenziamento del SSN e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19;
·	i DPCM in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 emanati in data 23 e 25 febbraio, 1, 4, 8, 9, 13 e 22 marzo 2020; 

RILEVATO che, nell’ambito delle misure introdotte con i citati decreti, non è stata prevista espressamente alcuna misura di sospensione o rinvio con riguardo alle scadenze ordinarie dei tributi locali ovvero delle rateizzazioni concesse dall’Ente in applicazione di proprie disposizioni regolamentari;

RITENUTO tuttavia di intervenire in materia tanto allo scopo di sostenere famiglie e imprese che versano in una situazione economico finanziaria precaria a causa delle misure introdotte per contenere la diffusione del virus quanto per evitare che i contribuenti lasciano senza giustificato motivo le proprie abitazioni, magari creando pericolosi assembramenti di persone presso banche, uffici postali o altri operatori abilitati a ricevere i pagamenti;

RITENUTO in particolare di disporre una proroga dei termini di scadenza per il versamento della Imposta annuale sulla pubblicità anno 2020, del Canone annuale 2020 per occupazione di suolo pubblico, della Tari giornaliera, della prima e seconda rata della Tari annuale 2020 oltre che delle rateizzazioni concesse dall’Ente con l’articolazione riportata nel dispositivo del presente atto, lasciando per ora fermi e invariati tutti gli altri termini previsti con atti regolamentari del Comune di Senigallia per il versamento dei restanti tributi locali;

RITENUTO, altresì, per le medesime motivazioni, di disporre una sospensione dei pagamenti relativi ai canoni di locazione e concessione dei beni immobili del patrimonio comunale  i cui termini di scadenza, a prescindere dalla periodicità contrattualmente prevista, siano compresi nel periodo dal 1^ marzo al 31 maggio 2020, consentendo pertanto che i relativi importi dovuti possano essere versati al Comune, anche non in un’unica soluzione, entro e non oltre la scadenza del 31.12.2020;

VERIFICATA la sostenibilità economico finanziaria delle proroghe sopra indicate; 

RITENUTA, in virtù dell’attuale situazione emergenziale, la propria competenza a provvedere in materia, anche in base a quanto statuito dal Consiglio di Stato, con sentenza n. 4435/2018;

PRESO ATTO dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D.Lgs. 18/8/2000 n. 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
-	dal Dirigente responsabile dell’Area Risorse Umane e Finanziarie;

Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) -	DICHIARARE la premessa narrativa parte integrante e sostanziale del presente atto;

2°) -	DISPORRE, per tutte le motivazioni in premessa richiamate, una proroga dei termini di scadenza per il versamento della Imposta annuale sulla pubblicità anno 2020, del Canone annuale 2020 per occupazione di suolo pubblico, della Tari giornaliera, della prima e seconda rata della Tari annuale 2020 oltre che dei fitti attivi e delle rateizzazioni concesse dall’Ente con l’articolazione appresso riportata lasciando per ora fermi e invariati tutti gli altri termini previsti con atti regolamentari del Comune di Senigallia per il versamento dei restanti tributi locali:

TASSA RIFIUTI – TARI ORDINARIA 2020RATESCADENZA ORDINARIAPROROGHE GIA’ DISPOSTE (DGM N. 46/2020)NUOVA SCADENZA1^ Rata16 marzo 202016 aprile 202016 giugno 20202^ Rata16 giugno 2020= = = = = =16 luglio 20203^ Rata16 settembre 2020= = = = = == = = = = =4^ Rata16 dicembre 2020= = = = = == = = = = =
COSAP ORDINARIA 2020 – IMPORTI FINO A Ђ 1.032,91RATESCADENZA ORDINARIAPROROGHE GIA’ DISPOSTE (DGM N. 46/2020)NUOVA SCADENZAUnica31 marzo 202016 aprile 202031 maggio 2020COSAP ORDINARIA 2020 – IMPORTI SUPERIORI A Ђ 1.032,91RATESCADENZA ORDINARIAPROROGHE GIA’ DISPOSTE (DGM N. 46/2020)NUOVA SCADENZA1^ Rata31 marzo 202016 aprile 202031 maggio 20202^ Rata30 aprile 2020= = = = = =31 maggio 20203^ Rata31 luglio 2020= = = = = == = = = = =4^ Rata31 ottobre 2020= = = = = == = = = = =La Tari giornaliera segue le scadenze previste per il Cosap in quanto oggetto della medesima bollettazione.

IMPOSTA COMUNALE DI PUBBLICITA’ 2020 – IMPORTI FINO A Ђ 1.549,00RATESCADENZA ORDINARIAPROROGHE GIA’ DISPOSTE (DGM N. 46/2020)NUOVA SCADENZAUnica31 marzo 202016 aprile 202031 maggio 2020IMPOSTA COMUNALE DI PUBBLICITA’ 2020 – IMPORTI SUPERIORI A Ђ 1.549,00RATESCADENZA ORDINARIAPROROGHE GIA’ DISPOSTE DA ABACONUOVA SCADENZA1^ Rata31 gennaio 202028 aprile 202031 maggio 20202^ Rata31 marzo 202028 aprile 202031 maggio 20203^ Rata30 giugno 2020= = = = = == = = = = =4^ Rata30 settembre 2020= = = = = == = = = = =
CANONI DI LOCAZIONE E CONCESSIONE DEI BENI IMMOBILI IMMOBILI DEL PATRIMONIO COMUNALESono sospesi, anche a ratifica, i pagamenti relativi ai canoni di locazione e concessione dei beni immobili del patrimonio comunale  i cui termini di scadenza, a prescindere dalla periodicità contrattualmente prevista, siano compresi nel periodo dal 1^ marzo al 31 maggio 2020, consentendo pertanto che i relativi importi dovuti possano essere versati al Comune, anche non in un’unica soluzione, entro e non oltre la scadenza del 31.12.2020, comprovando all’Ufficio Patrimonio i termini dei versamenti effettuati.
IMPORTI OGGETTO DI RATEIZZAZIONI DISPOSTE DALL’UFFICIO TRIBUTI – ART. 18 REG.TO GENERALE PER LA GESTIONE DELLE ENTRATEE’ sospeso, anche a ratifica, il versamento delle rate scadenti il 31 marzo 2020, 30 aprile 2020 e 31 maggio 2020; gli importi in questione dovranno comunque essere versati dal contribuente, anche non cumulativamente, entro e non oltre il 31 dicembre 2020, comprovando all’Ufficio Tributi i termini dei versamenti effettuati.
3°) -	DARE ATTO che risulta verificata la sostenibilità economico finanziaria delle proroghe come  sopra disposte;

4°) -	TRASMETTERE copia del presente atto al Concessionario Abaco S.p.A. per quanto di competenza;

5°) -	DARE massima diffusione alla cittadinanza di quanto deliberato con il presente atto;

6°) -	DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/08/2000 n. 267, mediante separata ed unanime votazione palese, trattandosi di deliberazione da adottarsi prima del decorso di termini fissati da precedenti deliberazioni ovvero da Regolamenti Comunali. 




Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 22 aprile 2020 al 7 maggio 2020 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 8 maggio 2020	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 3 maggio 2020, essendo stata pubblicata il 22 aprile 2020.
Lì, 5 maggio 2020	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,