Senigallia Atto

Provvedimenti per attuazione comparto B61C del Programma di riqualificazione urbana dell'area ex Agostinelli a Marzocca

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-LP/2020/953 del 03 giugno 2020

Presentazione
Approvazione
3.6.2020

Firmatari

  • Maurizio Memè
    Vice sindaco, Assessore con delega a pianificazione urbanistica e progettazione ambientale, gestione e manutenzione del litorale, area portuale, Suap
    Monitorato da 20 cittadini

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 79
Seduta del 03/06/2020
OGGETTO:	PROGRAMMA DI RIQUALIFICAZIONE URBANA DELL'AREA EX AGOSTINELLI A MARZOCCA - ATTUAZIONE COMPARTO B61C-PROVVEDIMENTI

L’anno duemilaventi addì tre del mese di giugno alle ore 15,30 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco-* Bomprezzi ChantalAssessore*- Bucari SimonettaAssessore*- Girolametti CarloAssessore*- Giuliani LudovicaAssessore*- Memè MaurizioAssessore*- Monachesi EnzoAssessore*- Ramazzotti IlariaAssessore*- Si precisa che tutti i presenti sono collegati in videoconferenza, come da Decreto del Sindaco n. 150 del 23/03/2020. Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Memè Maurizio nella qualità di Vice Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano collegato in videoconferenza, ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Memè Maurizio;

Premesso che:
-	con richiesta a mezzo PEC in data 28.09.2017 acquisita agli atti del Comune in data 29.09.2017, prot. 70323 – pratica edilizia n. 2017/130 il soggetto attuatore - Modulo Casa soc coop - ai sensi e per gli effetti della L.R. 23.02.2005 – n.16 e s.m.i. e dell’art. 26-bis della L.R. 34/1992 e s.m.i ha presentato il progetto preliminare del programma di riqualificazione in argomento, redatto dal professionista incaricato, Arch. Agostinelli Sergio di Ancona;
-	con delibera Giunta Municipale del 03.10.2017, n.219 è stato approvato un apposito Atto relativo alla proposta di Programma di Riqualificazione urbana in argomento - in variante al P.R.G. e individuazione del perimetro delle aree da riqualificare;
-	con Decreto del Presidente della Provincia n.152 del 26.10.2018, è stato approvato l’accordo di programma definitivo;
-	con delibera del Consiglio Comunale n. 97 del 21.11.2018 è stato ratificato l’accordo di programma;
-	con atto a rogito notaio Federico Biondi di Senigallia del 18.07.2019 registrato a Senigallia il 22.07.2019 al n. 2077 serie 1/T è stata stipulata la convenzione per l’Attuazione del Programma di Riqualificazione in argomento – Comparti B6C.1 e B6C.2;
-	Il SUAP – Le Terre della Marca Senone con Titolo Unico n. 1159 del 25/7/2019 il SUAP ha autorizzato la realizzazione dell’edificio commerciale previsto nel Comparto B6C.1a e l’esecuzione delle opere di urbanizzazione primaria e secondaria connesse;
-	con SCIA n. 235 del 27.01.2020 acquisita agli atti acquisita agli atti del SUAP – Le Terre della Marca Senone in data 24.01.2020, prot. 1799 è stata depositata la 1° variante al titolo unico originario;
-	gli interventi edilizi afferenti la sfera privata hanno avuto inizio in data 03.09.2019 come da documentazione acquisita agli atti del SUAP – Le Terre della Marca Senone in data 03.09.2019, prot. 10026 e sono stati ultimati;
-	la realizzazione delle opere di urbanizzazione ha avuto inizio in data 23.09.2019 come da documentazione acquisita agli atti del SUAP – Le Terre della Marca Senone in data 23.09.2019, prot. 11558 e sono state dichiarate ultimate il 16.04.2020 come da comunicazione di fine lavori acquisita agli atti del del SUAP – Le Terre della Marca Senone in data 22.04.2020, prot. 9222;
Visto che:
-	conformemente a quanto stabilito dalla convenzione Il Soggetto attuatore ha versato in data 05.02.2020 la somma di Ђ. 2.566,51 quale onere per il collaudo amministrativo da eseguire da parte del Comune inerenti il comparto B6C.1a;
-	con nota acquisita agli atti acquisita agli atti del SUAP – Le Terre della Marca Senone conformemente a quanto stabilito dalla convenzione il Soggetto attuatore ha prodotto la documentazione tecnico amministrativa per procedere al collaudo e presa in consegna delle opere di urbanizzazione funzionali al comparto B6C.1a;
-	con nota acquisita agli atti acquisita agli atti del Comune in data 14.05.2020, prot. 20882 conformemente a quanto stabilito dalla convenzione il Soggetto attuatore ha prodotto la documentazione tecnico amministrativa per procedere alla cessione delle aree e/o all’asservimento all’uso pubblico delle aree private gravate o meno dall’onere perpetuo di manutenzione posto a carico del soggetto attuatore o aventi causa e diritto inerenti il comparto B6C.1a - allegato alla presente sotto la lettera A); con la stessa nota ha anche trasmesso lo schema di Disciplinare per la gestione, l’uso, la sicurezza e la manutenzione delle aree e delle opere cedute al Comune e delle aree private asservite all’uso pubblico perpetuo ricomprese nel PRU in argomento - allegato alla presente sotto la lettera B);
Considerato che:
in merito alle opere di urbanizzazione:
Come si evince dalla nota del Soggetto attuatore acquisita agli atti del Comune in data 14.05.2020, prot. 20882, allegato alla presente sotto la lettera A), sono state apportate modifiche relativamente:
-	alla consistenza edilizia e urbanistica dei fabbricati previsti nel comparto B6C.1a con una sensibile riduzione della SUL da 5940 m2 a 1808,5 m2 dovuta al fatto che la previsione della realizzazione di due piani sopra la struttura commerciale è venuta meno per motivi indipendenti dalla volontà del soggetto attuatore;
-	alla rideterminazione delle dotazioni dei servizi funzionali all’intervento relativamente alla sola quantità di AUS e parcheggi sia pubblici che privati nel rispetto di quanto previsto dalla convenzione e in particolare da quanto riportato nella tabella inserita all’art. 1 che recita appunto - …omissis… in caso di riduzione e/o rinuncia alla realizzazione della volumetria massima consentita, vengono ridotte percentualmente le opere di urbanizzazione e le dotazioni di servizi, soltanto relativamente alla quantità di AUS e dei parcheggi privati e di uso pubblico nel rispetto dei parametri previsti dal PRU. Sostanzialmente sono state eseguite maggiori opere di urbanizzazione rispetto alle dotazioni sopra dette a valere per quelle da realizzare nei successivi comparti B6C.1b e B6C.2, dettate principalmente dall’esigenza di coordinamento e organizzazione senza produrre interferenze con i futuri comparti;
-	non è stata realizzata la sala condominiale da utilizzare anche come centro di quartiere prevista all’interno del comparto B6C.2 connessa e funzionale all’intervento residenziale previsto nel comparto B6C.1b non ancora realizzato;
-	con la 1° variante sono state apportate modeste modifiche e aggiornato il computo metrico delle opere di urbanizzazione realizzate che, rispetto all’importo riportato nel Titolo Unico passa da Ђ. 635.135,53 ad Ђ. 614.067,03 in base alle opere non realizzate sopra indicate. Tale importo è stato ulteriormente ridotto ad Ђ. 610.570,92 come risulta nella contabilità finale allegata alla comunicazione di fine lavori delle opere di urbanizzazione acquisita agli atti del SUAP – Le Terre della Marca Senone in data 22.04.2020, prot. 9222; Comunque risulta verificata la dotazione di parcheggi previsti dal REGOLAMENTO REGIONALE 2/3/2015 N. 1 PER IL COMMERCIO, infatti, rispetto alla superficie di vendita di progetto realizzata in base al Titolo Unico, pari a 1259,60 m2, sono da prevedere complessivamente 1386 m2 di parcheggi pubblici e parcheggi privati. In questa prima fase sono stati realizzati 1390 m2 di parcheggi privati di uso pubblico e 625 m2 di parcheggi privati per complessivi 2015 m2 > di 1386 m2;
In ogni caso il completamento del verde attrezzato nonché la realizzazione della sala condominiale/centro di quartiere dovrà obbligatoriamente essere effettuato prima della richiesta di agibilità del 1° alloggio realizzato sui comparti adiacenti B6C.1b e B6C.2 inserendo specifica prescrizione nel pertinente titolo abilitativo che verrà rilasciato.
in merito al Disciplinare:
L’art. 4 della Convenzione prevede che il soggetto attuatore, prima dell’atto di cessione e/o di asservimento all’uso pubblico perpetuo predisponga un disciplinare per la gestione, l’uso, la sicurezza e la manutenzione da sottoporre all’approvazione del Comune di Senigallia. Il Soggetto attuatore con nota acquisita agli atti del Comune in data 14.05.2020, prot. 20882, ha trasmesso lo schema di Disciplinare per la gestione, l’uso, la sicurezza e la manutenzione delle aree cedute al Comune e delle aree private asservite all’uso pubblico perpetuo redatto d’intesa con il Responsabile del Procedimento - allegato alla presente sotto la lettera B),
Ritenuto che in merito alle opere di urbanizzazione le modeste modifiche introdotte in sede di esecuzione dei lavori, non costituiscono variante né all’accordo di programma ne alla convenzione attuativa;
Ritenuto altresì in merito al Disciplinare che le aree verdi comunali, le aree pubbliche o di uso pubblico e gli immobili comunali in genere, nonché gli arredi urbani appartengono alla collettività e che il loro mantenimento e la loro conservazione rappresentano attività di pubblico interesse, con il Disciplinare si intende coinvolgere il soggetto attuatore e suoi aventi causa nella loro manutenzione e gestione allo scopo di sensibilizzare maggiormente tutti al mantenimento di tali strutture a servizio della collettività. L’iniziativa si propone, in particolare, di:
-	sensibilizzare i cittadini, singoli o gruppi, enti ed imprese alla tutela e salvaguardia del territorio;
-	stimolare e accrescere il senso di appartenenza dei cittadini verso il bene comune e generare, quindi, automaticamente elementi di costante attenzione al decoro urbano;
-	favorire la promozione delle attività produttive locali mediante un equo scambio fra visibilità e cura del patrimonio.

Vista la L. 17.08.1942 - n.1150 e s.m.i.
Visto il D.P.R. 06.06.2001 - n.380 e s.m.i
Vista la L.R. 05.08.1992 - n.34 e s.m.i.
Vista la L.R. 23.02.2005 – n.16 e s.m.i.
Vista la L.R. 17.06.2008 – n.14 e s.m.i.
Vista la L.R. 23.11.2011 – n.22 e s.m.i.

Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente Responsabile dell’Area Tecnica Territorio Ambiente;
- dal Dirigente Responsabile dell’Area Organizzazione e Risorse Finanziarie;

Con votazione palese ed unanime;
DELIBERA
1°) – DI DICHIARARE che la premessa narrativa e gli allegati rappresentano parte integrante e sostanziale del presente atto e si intendono qui richiamati ed approvati;
2°) - Di prendere atto CHE:
-	in merito alle opere di urbanizzazione le modeste modifiche introdotte in sede di esecuzione dei lavori, non costituiscono variante né all’accordo di programma ne alla convenzione attuativa;
-	in merito al Disciplinare che le aree verdi comunali, le aree pubbliche o di uso pubblico e gli immobili comunali in genere, nonché gli arredi urbani appartengono alla collettività e che il loro mantenimento e la loro conservazione rappresentano attività di pubblico interesse, con il Disciplinare si intende coinvolgere il soggetto attuatore e suoi aventi causa nella loro manutenzione e gestione allo scopo di sensibilizzare maggiormente tutti al mantenimento di tali strutture a servizio della collettività.
3°) - Di sTABILIRE CHE in ogni caso il completamento del verde attrezzato nonché la realizzazione della sala condominiale/centro di quartiere dovrà obbligatoriamente essere effettuato prima della richiesta di agibilità del 1° alloggio realizzato sui comparti adiacenti B6C.1b e B6C.2 inserendo specifica prescrizione nel pertinente titolo abilitativo che verrà rilasciato.
4°) - Di APPROVARE lo schema di Disciplinare per la gestione, l’uso, la sicurezza e la manutenzione delle aree cedute al Comune e delle aree private asservite all’uso pubblico perpetuo redatto d’intesa con il Responsabile del Procedimento - allegato alla presente sotto la lettera B).
5°) - Di dare atto che il responsabile del procedimento amministrativo è l’Arch. Stefano Ciacci – Responsabile dell’Ufficio Sviluppo Urbano Sostenibile.
6°) – DI DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.




Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Vice Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Memè Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 5 giugno 2020 al 20 giugno 2020 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 22 giugno 2020	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 16 giugno 2020, essendo stata pubblicata il 5 giugno 2020.
Lì, 17 giugno 2020	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,