Senigallia Atto

ESERCIZIO PROVVISORIO 2021 – BILANCIO DI PREVISIONE FINANZIARIO ARMONIZZATO 2020/2022. VARIAZIONE RIGUARDANTE L’APPLICAZIONE DI UNA QUOTA DI AVANZO DI AMMINISTRAZIONE PRESUNTO DELL’ESERCIZIO 2020.

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-OF/2021/81 del 19 gennaio 2021

Presentazione
Approvazione
19.1.2021

Firmatari

  • Ilaria Bizzarri
    Assessore con delega a bilancio, risorse finanziarie, patrimonio
    Monitorato da 2 cittadini

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 9
Seduta del 19/01/2021
OGGETTO:	ESERCIZIO PROVVISORIO 2021 – BILANCIO DI PREVISIONE FINANZIARIO ARMONIZZATO 2020/2022. VARIAZIONE RIGUARDANTE L’APPLICAZIONE DI UNA QUOTA DI AVANZO DI AMMINISTRAZIONE PRESUNTO DELL’ESERCIZIO 2020.

L’anno duemilaventuno addì diciannove del mese di gennaio alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Olivetti MassimoSindaco*- Bizzarri IlariaAssessore*- Cameruccio GabrieleAssessore*- Campagnolo ElenaAssessore*- Canestrari AlanAssessore*- Petetta CinziaAssessore*- Pizzi RiccardoAssessore*- Regine NicolaAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Olivetti Massimo nella qualità di Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Bizzarri Ilaria;

RICHIAMATO l’art. 163, comma 7, del D.Lgs. n. 267/2000, il quale prevede che Nel corso dell’esercizio provvisorio, sono consentite le variazioni di bilancio previste dall’art. 187, comma 3-quinquies;

RICHIAMATO, altresì, l’art. 175, comma 5-bis, lettera a), del D.Lgs. n. 267/2000, il quale pone in capo alla Giunta la competenza in materia di variazioni riguardanti l’utilizzo della quota vincolata e accantonata del risultato di amministrazione nel corso dell’esercizio provvisorio;

RICHIAMATI, inoltre:
·	l’art. 187, comma 3, il quale dispone che Le quote del risultato presunto derivanti dall’esercizio precedente, costituite da accantonamenti risultanti dall’ultimo consuntivo approvato o derivanti da fondi vincolati possono essere utilizzate per le finalità cui sono destinate prima dell’approvazione del conto consuntivo dell’esercizio precedente, attraverso l’iscrizione di tali risorse, come posta a sé stante dell’entrata, nel primo esercizio del bilancio di previsione o con provvedimento di variazione al bilancio. L’utilizzo della quota vincolata o accantonata del risultato di amministrazione è consentito, sulla base di una relazione documentata del dirigente competente, anche in caso di esercizio provvisorio, esclusivamente per garantire la prosecuzione o l’avvio di attività soggette a termini o scadenza, la cui mancata attuazione determinerebbe danno per l’ente, secondo le modalità individuate al comma 3-quinquies;
·	l’art. 187, comma 3-quinquies, il quale prevede che Le variazioni di bilancio che, in attesa dell’approvazione del consuntivo, applicano al bilancio quote vincolate o accantonate del risultato di amministrazione, sono effettuate solo dopo l’approvazione del prospetto aggiornato del risultato di amministrazione presunto da parte della Giunta di cui al comma 3-quater;

VISTO il paragrafo 9.2.14 dell’Allegato 4/2 al D.Lgs. n. 118/2011 il quale stabilisce che L’utilizzo delle quote vincolate e accantonate del risultato di amministrazione è consentito anche nel corso dell’esercizio provvisorio, esclusivamente per garantire la prosecuzione o l’avvio di attività soggette a termini o scadenza, sulla base di una relazione documentata del dirigente competente. A tal fine, la Giunta, dopo avere acquisito il parere dell’organo di revisione, delibera una variazione del bilancio provvisorio in corso di gestione, che dispone l’utilizzo dell’avanzo di amministrazione vincolato o accantonato determinato, sulla base di dati di pre-consuntivo dell’esercizio precedente, secondo le modalità previste dal paragrafo 9.2.5;

RICHIAMATO il paragrafo 9.2.5. dell’Allegato 4/2 al D.Lgs. n. 118/2011 il quale prevede che Le eventuali variazioni di bilancio che, in attesa dell’approvazione del consuntivo, applicano al bilancio quote vincolate o accantonate del risultato di amministrazione, possono essere effettuate solo dopo l’approvazione da parte della Giunta del prospetto aggiornato del risultato di amministrazione presunto;

RICHIAMATE:
·	la deliberazione di Consiglio comunale n. 113 del 19.12.2019, dichiarata immediatamente eseguibile, avente ad oggetto Approvazione del bilancio di previsione finanziario armonizzato 2020/2022 di cui all’allegato 9 al D.Lgs. n. 118/2011 e successivi atti di variazione;
·	la deliberazione di Giunta municipale n. 308 del 23.12.2019, dichiarata immediatamente eseguibile, avente ad oggetto: Approvazione del Piano Esecutivo di Gestione del triennio 2020/2022 e successivi atti di variazione;

DATO ATTO che l’ente, non avendo approvato il bilancio di previsione 2021/2023 entro il 31.12.2020, si trova in corso di esercizio provvisorio del bilancio 2021, specificamente autorizzato con legge (art. 106, comma 3-bis, del D.L. n. 34/2020 convertito, con modificazioni, dalla Legge n. 77/2020);

PRESO ATTO che, in data 17.12.2020, è stato stipulato il contratto collettivo nazionale di lavoro relativo al personale dell’area delle funzioni locali per il triennio 2016-2018, che disciplina il rapporto di lavoro dei dirigenti comunali e dei segretari comunali sia per la parte giuridica che per quella economica e i cui effetti, ai sensi dell’art. 2, comma 2, del contratto, decorrono dal giorno successivo alla stipula e, pertanto, dal 18 dicembre 2020;

DATO ATTO che le risorse relative ai rinnovi contrattuali del personale dirigente del Comune e del segretario comunale per le annualità 2016, 2017 e 2018 sono state accantonate nel risultato di amministrazione dell’esercizio 2019, come risulta dal rendiconto della gestione 2019 approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 25 del 27.05.2020 e, in particolare, dal relativo allegato a/1) di dettaglio delle quote accantonate;

RICHIAMATA la deliberazione di Consiglio comunale n. 52 del 29.07.2020 con la quale le predette risorse sono state applicate al bilancio di previsione finanziario armonizzato 2020/2022, annualità 2020, per il complessivo importo di euro 20.550,66;

DATO ATTO che le predette risorse non sono state impegnate nel corso dell’esercizio 2020 e che, pertanto, in ragione del loro mancato utilizzo, le stesse torneranno a confluire nella quota accantonata del risultato di amministrazione 2020, da determinarsi in sede di rendiconto della gestione 2020 e già quantificata in via presuntiva come da prospetto approvato con deliberazione di Giunta municipale n. 8 del 19.01.2021;

VISTA la nota del Dirigente dell’Area Risorse Umane e Finanziarie, acquisita con prot. n. 1639 del 13.01.2021, nella quale si evidenzia che la spesa per la corresponsione degli arretrati contrattuali di cui trattasi deve obbligatoriamente essere sostenuta dal Comune per garantire la prosecuzione o l’avvio di attività soggette a termini o scadenza, la cui mancata attuazione determinerebbe danno per l’ente, giacché l’art. 2, comma 3, del contratto prevede che gli istituti contrattuali a contenuto economico con contenuto automatico vanno applicati dalle amministrazioni entro 30 giorni dalla data della stipula;  

CONSIDERATO, pertanto, che occorre procedere al pagamento delle predette risorse in relazione all’avvenuta anzidetta stipula contrattuale, nel rispetto delle tempistiche previste dalle succitate disposizioni di riferimento;

RICHIAMATA la deliberazione di Giunta municipale n. 8 del 19.01.2021 di approvazione del prospetto del risultato di amministrazione presunto dell’esercizio 2020, elaborato con riferimento a tutte le entrate e le spese;

RITENUTO, per quanto sopra esposto, di procedere all’applicazione all’esercizio provvisorio 2021, bilancio di previsione finanziario armonizzato 2020/2022, ai fini del relativo utilizzo, delle quote accantonate del risultato di amministrazione relative ai rinnovi contrattuali 2016-2018 del personale dirigenziale e del segretario generale per l’importo complessivo di euro 20.550,66;

RITENUTO, conseguentemente, di variare l’esercizio provvisorio 2021, bilancio di previsione finanziario armonizzato 2020/2022, come riportato nel prospetto di cui all’Allegato 1 alla presente deliberazione, che forma parte integrante e sostanziale della stessa;

DATO ATTO che la variazione di cui al presente atto non modifica gli equilibri di parte corrente e di parte capitale;

RITENUTO, conseguentemente, di variare il Piano Esecutivo di Gestione 2020/2022, esercizio provvisorio 2021;
RICHIAMATO l’art. 52, comma 2, del D.L. n. 104/2020, convertito, con modificazioni, dalla Legge n. 126/2020 il quale dispone la modifica dell’art. 10, comma 4, del D.Lgs. n. 118/2011, prevedendo che Nei casi in cui il tesoriere è tenuto ad effettuare controlli sui pagamenti, alle variazioni di bilancio, disposte nel rispetto di quanto previsto dai rispettivi ordinamenti finanziari, sono allegati i prospetti di cui all’allegato 8, da trasmettere al tesoriere;

PRESO ATTO, pertanto, che non è più necessario allegare il prospetto di cui all’allegato 8/3 al D.Lgs. n. 118/2011 contenente Comunicazione al tesoriere degli aggiornamenti agli stanziamenti in esercizio o gestione provvisoria che rilevano solo ai fini del controllo del tesoriere;

CONSIDERATO che, sulla base di quanto previsto dall’art. 187, comma 3-bis, del D.Lgs. n. 267/2000 in relazione all’utilizzo dell’avanzo di amministrazione non vincolato, l’Ente non si trova nelle situazioni previste dagli artt. 195 e 222 del medesimo D.Lgs. n. 267/2000;

VISTI:
-	il D.Lgs. n. 118/2011;
-	il D.Lgs. n. 267/2000;
-	il vigente Regolamento di contabilità comunale;

VISTO il parere favorevole dell’Organo di revisione reso ai sensi dell’art. 239 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267; 

Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente responsabile dell’Area Risorse Umane e Finanziarie;

Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - DI CONSIDERARE le premesse del presente atto quale parte integrante e sostanziale; 
2°) – DI APPLICARE all’esercizio provvisorio 2021, bilancio di previsione finanziario armonizzato 2020/2022, ai fini del relativo utilizzo, le quote accantonate del risultato di amministrazione relative ai rinnovi contrattuali 2016-2018 del personale dirigenziale e del segretario generale per l’importo complessivo di euro 20.550,66;

3°) – DI VARIARE l’esercizio provvisorio 2021, bilancio di previsione finanziario armonizzato 2020/2022, come riportato nel prospetto di cui all’Allegato 1 alla presente deliberazione, che forma parte integrante e sostanziale della stessa;

4°) – DI DARE ATTO che la variazione di cui al presente atto non modifica gli equilibri di parte corrente e di parte capitale;
5°) – DI VARIARE conseguentemente il Piano Esecutivo di Gestione 2020/2022, esercizio provvisorio 2021;
6°) – DI DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-



Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Olivetti Massimo	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 21 gennaio 2021 al 5 febbraio 2021 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 8 febbraio 2021	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 1 febbraio 2021, essendo stata pubblicata il 21 gennaio 2021.
Lì, 2 febbraio 2021	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,