Senigallia Atto

Modifiche allo statuto della Scuola di Pace Vincenzo Buccelletti

Delibera del Consiglio Comunale N° CC/2014/109 del 29 dicembre 2014

Presentazione
Approvazione
29.12.2014
  • 29.12.2014
  • approvato
    (in 11 giorni)
    votazione


Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N° 109 
Seduta del 29/12/2014
OGGETTO:	SCUOLA DI PACE VINCENZO BUCCELLETTI - APPROVAZIONE MODIFICHE ALLO STATUTO
L’anno duemilaquattordici addì ventinove del mese di dicembre alle ore 16:30  nel Palazzo Municipale di Senigallia e nella solita sala delle adunanze consiliari.
Previa convocazione nei modi di rito, si è oggi riunito, in seduta straordinaria il Consiglio Comunale.
Fatto l’appello nominale risultano:
ConsiglierePres.Ass.ConsiglierePres.Ass.1 Allegrezza Elisabetta-*17 Marcantoni Fabrizio-*2 Angeletti Margherita *-18 Marcellini Massimo-*3 Battisti Paolo*-19 Monachesi Enzo*-4 Brucchini Adriano*-20 Papa Caterina-*5 Bucari Simonetta*-21 Paradisi Roberto-*6 Bucci Vania*-22 Pergolesi Enrico*-7 Cameruccio Gabriele-*23 Perini Maurizio*-8 Canestrari Alan-*24 Quagliarini Luciano*-9 Cicconi Massi Alessandro-*25 Ramazzotti Ilaria*-10 Donatiello Giulio*-26 Rebecchini Luigi C.D.*-11 Fiore Mario*-27 Rimini Enrico-*12 Giacchella Massimiliano*-28 Romano Dario*-13 Girolametti Carlo*-29 Salustri Maurizio-*14 Gregorini Mauro-*30 Sardella Simeone*-15 Mancini Roberto*-31 Sartini Oliviano*-16 Mangialardi Maurizio*-T O T A L E     P R E S E N T I    N° 20

 Shikova NataliyaConsigliere Straniero Aggiunto*- Rana Mohammad IsmailConsigliere Straniero Aggiunto-*
Sono altresì presenti gli assessori: Curzi Paola, Schiavoni Stefano.
Essendo legale l’adunanza per il numero degli intervenuti, il Sig. Enzo Monachesi nella qualità di Presidente dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario Comunale Dott. Morganti Stefano 
Chiama a fungere da scrutatori i Consiglieri Signori: 1°  Donatiello Giulio; 2° Bucci Vania;  3° Rebecchini Luigi .
Il Presidente del Consiglio MONACHESI enuncia l’argomento iscritto al punto 6 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari relativo a: SCUOLA DI PACE VINCENZO BUCCELLETTI - APPROVAZIONE MODIFICHE ALLO STATUTO e concede la parola al Sindaco per la relazione introduttiva.

Il SINDACO: Scuola di Pace Vincenzo Buccelletti approvazione delle modifiche statutarie. Ho avuto modo di incontrare qualche periodo fa il comitato direttivo e organizzatore e il comitato scientifico, poi ha seguito i lavori l’assessore Schiavoni, nasceva la necessità di mutare lo Statuto per arrivare ad un ufficio di presidenza e non al solo Presidente, quindi una sorta di coordinamento. Mi sembra che il regolamento sia stato così modificato, ci saranno due presidenti che formano così un Ufficio di Presidenza e non più un organo monocratico come lo era finora. Era una necessità che avevano palesato mi sembra che sia più funzionale e più partecipativo. 

Il Presidente del Consiglio MONACHESI: c’è un emendamento che adesso viene distribuito. Ci sono interventi sulla pratica? Se il Presidente Fiore che è il firmatario dell’emendamento lo vuole presentare. 

Il Consigliere FIORE (Vivi Senigallia): questo è un emendamento molto semplice che è stato concordato dalla Commissione per evitare un eventuale problema sostanziale che potrebbe nascere nel momento in cui ci fossero due Presidenti che non sono d’accordo. Emendamento alla proposta di deliberazione Scuola di pace Vincenzo Buccelletti - approvazione e modifica allo Statuto,  aggiungere il seguente ultimo comma all’articolo 5 dello Statuto:  in caso di mancato accordo tra le due persone che compongono la presidenza del comitato direttivo in ordine al contenuto di un atto da adottare la decisione è assunta dal Comitato direttivo a maggioranza semplice dei votanti.

Il Presidente del Consiglio MONACHESI: dichiarazioni di voto  sull’emendamento.

Il Consigliere BUCCI (PD): direi che come Scuola di Pace spero vivamente che non ci siano mai contrasti, quindi in teoria non dovrebbe servire questo emendamento, comunque lasciamo la tutela ma secondo me era inutile.

Il Consigliere REBECCHINI (Gruppo Misto): se due presidenti non sono d’accordo decide il comitato direttivo a maggioranza, questo sta nelle cose.

Il Presidente del Consiglio MONACHESI pone in votazione, palese con modalità elettronica, l’emendamento così come presentato dal Presidente della Commissione, che viene approvato con 15 voti favorevoli, 1 contrario (Rebecchini), 1 astenuto (Perini), 3 presenti non votanti (Battisti, Mancini, Quagliarini) come proclama il Presidente ai sensi di legge.

Il Presidente del Consiglio MONACHESI: dichiarazioni di voto sulla pratica?

Si dà atto che è uscito il Consigliere Quagliarini: Presenti con diritto di voto n. 19.

Il Consigliere BUCCI (PD): volevo dire solo una parola: finalmente. È stata una pratica un po’ travagliata, diciamo che c’è voluto un po’ di tempo, ha avuto diversi problemi, finalmente ci siamo riusciti. Due parole visto il tempo molto limitato, ho partecipato a quasi tutti i direttivi di questa nuova organizzazione anche se non ufficializzata, devo dire che funziona molto bene e che contrasti non ce ne sono sicuramente anche perché secondo me la pluralità di idee porta molto vantaggio in particolar modo negli argomenti che tratta la Scuola di Pace. Quest’anno, per informazione, il tema della Scuola di Pace è nelle scarpe dei migranti, quindi ci occuperemo principalmente di migranti, è un programma che verte su due anni, il prossimo incontro a cui vi invito è con Cecilia Strada nel mese di gennaio, ancora la data è  da definire però sicuramente sarà presto. Un’altra cosa che abbiamo intenzione di fare è  la raccolta firme, abbiamo aderito come Scuola di Pace alla campagna per la raccolta firme per una legge di iniziativa popolare per la difesa civile non armata e non violenta, noi partiremo a primavera probabilmente. Tutto questo per dire che sono a favore di questa modifica.

Il Presidente del Consiglio MONACHESI pone in votazione, palese con modalità elettronica, la proposta iscritta al punto 6 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari, così come emendata in corso di seduta, che viene approvata con 19 voti favorevoli, nessuno contrario, nessuno astenuto come proclama il Presidente ai sensi di legge.

Il Presidente del Consiglio MONACHESI pone in votazione, palese con modalità elettronica, l’immediata eseguibilità dell’atto deliberativo che viene approvata con 19 voti favorevoli, nessuno contrario, nessuno astenuto come proclama il Presidente ai sensi di legge.

Tutto ciò premesso

IL CONSIGLIO COMUNALE

- Visto l’argomento iscritto al punto 6 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari;
- Udita la relazione del Sindaco;
- Vista la deliberazione consiliare n. 283 del 20/12/1993, avente per oggetto Istituzione Scuola della Pace di Senigallia e nomina Comitato Organizzatore e Comitato Scientifico;
- Vista la deliberazione consiliare n. 40 del 20/05/1999, avente per oggetto Approvazione Statuto Scuola di Pace e nomina rappresentanti del Consiglio Comunale nel Comitato Direttivo, con la quale si approvava lo Statuto della Scuola di Pace Vincenzo Buccelletti composto di otto articoli;
- Rilevato che con nota protocollo n. 40709 del 26 giugno 2014 la Consigliera Comunale Simonetta Bucari chiedeva al presidente del Consiglio Comunale la convocazione della I Commissione Consiliare per la trattazione di integrazioni e modifiche statutarie allo statuto della Scuola di Pace Vincenzo Bucceletti così come proposto dal Comitato Direttivo sulla scorta di quanto emerso dall’assemblea generale della Associazione medesima riunitasi il 18 giugno 2014;
- Preso atto che su richiesta del Presidente del Consiglio Comunale del 30 giugno 2014, protocollo 41217, si riuniva, previa convocazione del Presidente della I Commissione che nella seduta del 15 luglio 2014, con votazione unanime accoglieva le proposte di integrazioni e modifiche allo statuto della Scuola di Pace Vincenzo Bucceletti, così come indicate dalla Consigliera Comunale Simonetta Bucari nella richiamata nota del 26 giugno 2014;
- Preso atto delle seguenti modifiche proposte:
Articolo 4 Il Presidente del (Co.Di.) diventa La Presidenza del Co.Di. costituita da due persone, un uomo e una donna; 
Articolo 5 Il Co.Di è composto da n. 7 rappresentanti indicati dalle Associazioni, Gruppi e singole persone aderenti, nominati dall'Assemblea (A.G.A.) diventa I rappresentanti indicati dalle Associazioni, Gruppi e singole persone aderenti, nominati dall'Assemblea (A.G.A.), da un minimo di 7 fino a un massimo di 12; Articolo 5 Nella prima seduta il Co.Di. nomina il Presidente diventa Nella prima seduta il Co.Di. nomina la Presidenza; Articolo 5 I componenti il Co.Di. praticano la rotazione per quanto riguarda gli incarichi secondo le esigenze del Comitato stesso diventa I componenti il Co.Di. possono ricevere incarichi dalla presidenza secondo le esigenze del Comitato stesso; Articolo 5 Il Presidente presenta una relazione esplicativa dell'attività svolta e delle spese sostenute alla fine di ogni A.S. Al Consiglio Comunale diventa La Presidenza presenta una relazione esplicativa dell'attività svolta e delle spese sostenute alla fine di ogni A.S. Al Consiglio Comunale; Articolo 5 L’incarico del Co.Di. deve terminare dopo due anni e non può essere rinnovato diventa L'incarico del Co.Di. deve terminare dopo due anni e non può essere rinnovato per più di un mandato; Articolo 5 Il Co.Di. sceglie tra i propri membri una segreteria di tre persone che potranno avvalersi di un adeguato supporto amministrativo dell'Ufficio Comunale P.I. e Cultura diventa Il Co.Di. sceglie tra i propri membri una segreteria di non più di tre persone che potranno avvalersi di un adeguato supporto amministrativo dell'Ufficio Comunale P.I. e Cultura; 
Articolo 6 L’A.G.A. si riunisce almeno una volta l’anno ed è convocata per iscritto dal Presidente del Co.Di.; diventa L’A.G.A. si riunisce almeno una volta l’anno ed è convocata per iscritto dalla Presidenza del Co.Di.; Articolo 6 L'Assemblea è presieduta dal Presidente del Co.Di. diventa L'Assemblea è presieduta dalla Presidenza del Co.Di.; Articolo 6 L'A.G.A ha le seguenti funzioni: nominare i sette rappresentanti più tre supplenti facenti parte del Co.Di.; diventa L'A.G.A ha le seguenti funzioni: nominare i rappresentanti del Co.Di;
- Ritenuto di condividere le proposte avanzate dall’Assemblea della Associazione e condivise con voto unanime dalla I Commissione Consiliare;
- Ritenuto di dover precisare che l’acronimo A.S di cui all’artico 5 deve intendersi come Anno Scolastico; 
- Preso atto del seguente parere favorevole reso ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente responsabile dell’Area Attività Istituzionali, Cultura e Comunicazione;
- Con votazione palese che ha dato il risultato sopra riportato;
D E L I B E R A
1°) - APPROVARE le modifiche allo Statuto della Scuola di Pace Vincenzo Buccelletti di Senigallia così come indicate nella parte narrativa del presente atto, alla luce di quanto proposto dal Comitato Direttivo della Associazione, sulla scorta delle decisioni deliberate dall’assemblea generale della medesima e recepite con voto unanime dalla I Commissione Consiliare;
2°) - APPROVARE il nuovo Statuto Scuola di Pace  Vincenzo Buccelletti di Senigallia che allegato al presente atto ne forma integrante e sostanziale.
3°) - DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata votazione palese che ha dato il risultato sopra riportato.-
      
Letto, confermato e sottoscritto
	Il Presidente	Il  Segretario Comunale
	F/to Enzo Monachesi	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 26 gennaio 2015 al 10 febbraio 2015 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 11 febbraio 2015	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 6 febbraio 2015, essendo stata pubblicata il 26 gennaio 2015
Lì, 9 febbraio 2015	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,