Senigallia Atto

Approvazione del Documento unico di programmazione (DUP) 2019/2021

Delibera del Consiglio Comunale N° CC/2018/83 del 27 settembre 2018

Presentazione
Approvazione
27.9.2018

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N° 83 
Seduta del 27/09/2018
OGGETTO:	APPROVAZIONE DEL DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE (DUP) 2019/2021
L’anno duemiladiciotto addì ventisette del mese di settembre alle ore 15:30  nel Palazzo Municipale di Senigallia e nella solita sala delle adunanze consiliari.
Previa convocazione nei modi di rito, si è oggi riunito, in seduta straordinaria il Consiglio Comunale.
Fatto l’appello nominale risultano:
ConsiglierePres.Ass.ConsiglierePres.Ass.1 Angeletti Margherita*-14 Paradisi Roberto*-2 Beccaceci Lorenzo *-15 Pedroni Luana*-3 Bedini Mauro*-16 Perini Maurizio*-4 Brucchini Adriano*-17 Pierfederici Mauro*-5 Canestrari Alan-*18 Profili Vilma*-6 Da Ros Davide*-19 Rebecchini Luigi*-7 Fileri Nausicaa-*20 Romano Dario*-8 Giuliani Ludovica-*21 Salustri Maurizio*-9 Gregorini Mauro*-22 Santarelli Luca*-10 Mandolini Riccardo*-23 Sardella Simeone*-11 Mangialardi Maurizio*-24 Sartini Giorgio-*12 Martinangeli Stefania*-25 Urbinati Sandro*-13 Palma Elisabetta-*T O T A L E     P R E S E N T I    N° 20

 Alam Mohammad ShafiualConsigliere Straniero Aggiunto-* Becka MaksimConsigliere Straniero Aggiunto*-
Sono altresì presenti gli assessori: Bucari Simonetta, Campanile Gennaro, Girolametti Carlo, Memè Maurizio, Monachesi Enzo, Ramazzotti Ilaria
Essendo legale l’adunanza per il numero degli intervenuti, il Sig. Romano Dario nella qualità di Presidente dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario Comunale Dott. Morganti Stefano 
Chiama a fungere da scrutatori i Consiglieri Signori: 1°  Pedroni Luana; 2° Profili Vilma;  3° Martinangeli Stefania .


Il Presidente del Consiglio ROMANO enuncia l’argomento iscritto al punto 4 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari relativo a: APPROVAZIONE DEL DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE (DUP) 2019/2021 e concede la parola all’Assessore alle Risorse Finanziarie, Gennaro Campanile, per la relazione introduttiva.

L’Assessore CAMPANILE: questo documento unico di programmazione 2019/2021 è stato approfondito in Commissione consiliare, ringrazio il presidente Santarelli e i commissari che hanno approfondito e fatto domande per conoscere questo importante atto che è un atto di natura programmatoria e di indirizzo dell’azione amministrativa ma che va anche a sviluppare la gestione sulla quale l’Amministrazione si riserva di effettuare anche numerosi aggiornamenti. In Commissione è stata sempre presente anche la dottoressa Filonzi che ci ha anche aiutato a comprendere meglio tutti gli elaborati che sono arrivati, le missioni e i programmi che sono arrivati da tutti i settori della macchina amministrativa. È un documento molto interessante anche da leggere perché ci sono tantissimi dati che riguardano la popolazione della nostra città, quindi tutti gli aggiornamenti, al 31 di maggio la popolazione senigalliese è di 44.620 unità, c’è un saldo naturale negativo di 136 con un saldo migratorio anche questo invece positivo di 65, con una popolazione straniera di 3149 e un totale di famiglie al 31.12 di 19.900 famiglie. Poi ci sono descritte tutte le infrastrutture quindi le scuole, le infrastrutture stradali, il nostro territorio così come vengono anche analizzate tutte le condizioni interne dell’ente, dagli investimenti che sono presenti, che sono in corso di realizzazione, che non sono conclusi, abbiamo sentito in questi giorni anche dalla voce del Sindaco che molti interventi nei prossimi mesi saranno effettuati, sarà realizzato lo skate park alle Saline, ci sarà l’intervento di adeguamento del campo di calcio di Marzocca, abbiamo sentito anche il rifacimento del manto erboso sintetico del Bianchelli così come in questi giorni si è concluso l’intervento di via Cellini anche con i quattro attraversamenti pedonali e quindi abbiamo tutto quello che in qualche modo nel bilancio previsionale è stato inserito con una descrizione, con una missione, con l’anno di impegno dei fondi, con lo stato di avanzamento, con la conclusione prevista e anche tutti i vari importi. Poi abbiamo tutti gli elementi legati alla spesa corrente per l’esercizio delle funzioni fondamentali, l’indebitamento, il reperimento delle risorse straordinarie e poi la struttura organizzativa dell’ente aggiornata con la dotazione organica, con un totale di 326 dipendenti suddivisi in posizioni giuridiche differenti, abbiamo la strutturazione dirigenziale, abbiamo anche l’andamento occupazionale all’interno del nostro ente e come è suddivisa la dotazione organica in base alle aree. Poi abbiamo interessante la parte del SES che è la sezione strategica e che in qualche modo sviluppa quei concetti che solitamente vengono trovati nei programmi elettorali e che comunque richiedono anche alla politica uno sforzo di sviluppare questi concetti, legati alla sostenibilità, legati allo smart, legati all’inclusione sociale e attraverso appunto gli obiettivi strategici e gli indirizzi strategici. I programmi sono fondamentali per comprendere in che maniera poi si incide attraverso quei concetti e anche quelle parole e poi anche i risultati attesi. Nella sezione strategica che è quinquennale abbiamo la strategia dell’ente mentre nella parte invece della SEO che è la seconda parte del Documento unico di Programmazione troviamo invece la parte operativa quindi la parte triennale dei lavori pubblici così come abbiamo anche tutte le manutenzioni che i lavori pubblici anche questi aggiornandoli, tra l’altro in sede di bilancio previsionale, prima del bilancio previsionale avremo nuovamente un aggiornamento a questo DUP dove riusciremo chiaramente a comprendere e a capire se ci sono cambiamenti da parte di alcune aree strategiche o se queste aree strategiche grazie anche a finanziamenti europei, abbiamo sentito del finanziamento legato al Wi-Fi e quindi all’informatizzazione dell’ente così come alla pista ciclabile che è stata finanziata Senigallia Fano e quindi se ci sono in itinere novità positive rispetto a finanziamenti queste missioni e programmi vengono aggiornati. Abbiamo aggiornato con questo documento sia le missioni che i programmi e abbiamo chiaramente aggiornato anche i numeri legati all’Istat e quindi alla popolazione ma anche a tutto il territorio che ogni anno devono essere rivisti e reinseriti adeguati, quindi questo è oggi quello che il Consiglio comunale, voteremo presto nuovamente in sede di bilancio previsionale perché il Documento unico di Programmazione sostituisce in sostanza la relazione illustrativa e quindi avremo modo fra un paio di mesi di avere una maggiore consapevolezza anche di linee strategiche ma anche operative che nei prossimi tre anni il Comune avrà.

Il Presidente del Consiglio ROMANO: apriamo la discussione generale.

Il Consigliere MARTINANGELI (Movimento 5 Stelle): sul DUP volevo dei chiarimenti per quanto riguarda le società partecipate che noi vediamo tutte riportate nel documento nonostante molte sono state messe in liquidazione o altro, c’è una specifica che diverse società sono già state liquidate però vengono comunque riportate in questo documento, quando le vedremo sparire del tutto dai prospetti?

L’Assessore CAMPANILE: rispondo subito, tra l’altro ringrazio il Consigliere che anche in Commissione aveva posto questa richiesta di aggiornamento. Il 19 dicembre 2017 noi abbiamo deliberato in Giunta un aggiornamento del gruppo dell’amministrazione pubblica del Comune di Senigallia e anche il perimetro di consolidamento, tra l’altro poi avremo successivamente dopo questa pratica anche il bilancio consolidato dove riprenderemo anche tutti quegli elementi legati a queste società. Abbiamo fatto grazie al testo unico che il Governo passato aveva fatto proprio eliminato queste 8000 società partecipate che erano quelle scatole che tutti volevano eliminare con dei parametri, con dei criteri quindi Senigallia per rispettare quei parametri e quei criteri è stata costretta sostanzialmente come tantissimi Comuni in Italia ad eliminare alcune società od uscire da queste società. L’Aerdorica come sapete è stata messa in liquidazione, siamo usciti, avevamo lo 0,03, pochissimo, è andata deserta la prima asta, sono 5000 euro, la prima è andata deserta ma ci hanno assicurato che nelle prossime ci sarà la vendita di queste quote. La Convention Bureau, anche qui avevamo una piccola partecipazione del 3,12%, anche questa è una società partecipata a capitale pubblico privato, anche questa da diverso tempo stiamo cercando attraverso aste di venderle, non c’è nessun interesse, adesso tecnicamente stanno formulando delle proposte per uscire da queste società. Poi abbiamo la Gestiport che è una società controllata del gruppo di Senigallia che fino ad oggi gestiva il porto e che è in liquidazione, anche per questa sono stati fatti tutti i passi per chiuderla e per riprendere in capo la gestione di tutta quella parte della spiaggia attrezzata che sono sostanzialmente parcheggi dove le imbarcazioni hanno degli stalli e anche questa è in liquidazione e si sta chiudendo e questo perché il testo unico delle società partecipate prevedeva che dove non c’è un fatturato superiore ai 500.000 euro doveva essere estinta e mentre per l’Aerdorica perché aveva perdite di più di quattro anni, la Convention Bureau perché è stata una scelta politica dell’Amministrazione di uscirne e poi abbiamo l’Agenzia del Risparmio Energetico invece che è stata chiusa ed è stata anche liquidata, quindi stiamo aspettando queste nuove aste per poter appunto chiudere queste società che al momento sono 12 e solo 4 rientrano invece come vedremo poi nel bilancio consolidato attraverso quei parametri che sono legati al patrimonio netto, al totale attivo e a ricavi caratteristici. Vi aggiorneremo comunque appena si concluderanno i percorsi di liquidazione così come la ZIPA che è un ente strumentale partecipato ma che chiaramente fin quando non riesce a chiudere la società, ci sono quei tempi tecnici legati soprattutto alle chiusure che a volte sono abbastanza lunghi.

Il Consigliere MARTINANGELI (Movimento 5 Stelle): per quanto riguarda l’indebitamento abbiamo una cifra piuttosto importante, questa magari è una domanda che rivolgo all’Assessore ma anche in particolare alla dottoressa Filonzi. Risulta già qui al 31/12/2018 si è potuto calcolare in 33 milioni e 900 quindi diciamo 34 milioni e con un’incidenza del 64,28 sulle spese correnti. Io chiedo se è normale oppure se è un indebitamento eccessivo oppure se rientra nei parametri di legge normali per un ente pubblico. Poi un’altra questione di cui volevo avere se era possibile chiarimento e riguardava le opere di urbanizzazione a scomputo degli oneri di urbanizzazione. C’è un elenco a pagina 50 del DUP in cui si dice che le opere di urbanizzazione a scomputo di oneri di urbanizzazione saranno rappresentati in bilancio solamente nei casi in cui la consegna delle opere è prevista dai documenti di programmazione, cioè DUP e piano delle opere pubbliche. Qui in fondo vedo il bastione di via Rodi, ci sono degli impegni in convenzione di 1.851.000 euro e rotti e la consegna prevista per il 2021, volevo chiarimenti perché siccome che io sappia quella costruzione è tutto bloccato per un fallimento mi sembra quindi se mi poteva dare delle chiarificazioni in merito anche a questa previsione di consegna dei lavori.

L’Assessore CAMPANILE: sull’indebitamento noi siamo al 2 e mezzo e i Comuni possono arrivare al 10, quindi nonostante il dato di 32 milioni di mutui accesi è per Senigallia un indebitamento basso rispetto alla percentuale massima di indebitamento, quindi siamo al 2 e mezzo potremmo arrivare al 10, rispetto a questo il dato è chiaro. Rispetto alle opere di urbanizzazione a scomputo degli oneri di urbanizzazione l’urbanistica ogni volta che arriva il Documento unico di programmazione inserisce e aggiorna le date di convenzione, gli impegni di convenzione e anche la consegna prevista. Sono state inserite visto che la consegna è ancora prevista dal 2021, c’è una sorta di fallimento su quell’area, so che il Sindaco la sta trattando e quindi ci auguriamo che si possa sbloccare sia questa situazione come altre che ci ne sono nella nostra città, chiaramente via Rodi è più piccola quindi nonostante si parli di 1.800.000 euro è una palazzina di venti appartamenti che potrebbe essere magari più semplice la sua risoluzione, altre invece come la Sacelit e come altre zone chiaramente diventano più complicate, comunque ci auguriamo che dal Sindaco arrivino delle notizie positive, c’è una trattativa in corso, al momento rimane il 2021 al massimo con l’aggiornamento del DUP poi ci sarà chiaramente uno spostamento della data, ma mi sembra che il lavoro che si sta facendo sia un lavoro molto positivo e ci auguriamo che si possa concludere positivamente.

Il Consigliere REBECCHINI (Unione Civica): uno dei problemi che affliggono le amministrazioni locali è la mancata riscossione di tributi, tasse, affitti e quant’altro. Certamente Senigallia non è a livelli di alcuni Comuni che purtroppo in Italia ci sono e devo dire soprattutto al sud però anche guardando i dati di Senigallia in occasione anche degli ultimi bilanci che sono stati discussi la percentuale è abbastanza alta sia per quanto riguarda la TARI soprattutto oppure altre utenze perché purtroppo mentre un’utenza del gas chi non paga viene staccato la TARI e un po’ più difficile per esempio e c’è devo dire chi ci marcia su questo. tra l’altro io penso che un’attenzione particolare l’Assessorato ai Servizi Sociali la deve svolgere pure perché è giusto, sacrosanto, doveroso aiutare chi ha bisogno e le famiglie che si trovano in stato di difficoltà, italiane e straniere, però a volte succede, lo dobbiamo dire, perché sono a conoscenza di alcuni casi, c’è chi ci marcia perché riceve già aiuti per quanto riguarda l’affitto, riceve magari non so l’aiuto per entrare in un’abitazione e poi altri tipi di aiuto, potrebbe benissimo lavorando anche pagare la TARI e invece magari poi lascia la casa e lascia anche le tasse eccetera, non dico altro altrimenti qui si rischia di essere tacciati di razzismo magari, non qui, dico in generale, allora non aggiungo altro, però una valutazione attenta va fatta. Poi vanno messi in campo da parte dell’Amministrazione, per esempio per quanto riguarda la COSAP devo riconoscere che per quanto riguarda l’anno scorso i passi carrabili è stato fatto un buon lavoro, però per esempio per la TARI secondo me resta in piedi questo problema, allora vorrei sapere se i dati al momento, perché poi parleremo anche di bilancio consolidato, al momento i dati della mancata riscossione sono quelli dell’anno scorso o si sono aggravati? Avete messo in campo azioni valide per sanare questo problema oppure no?

L’Assessore CAMPANILE: grazie Consigliere, rispetto alla TARI credo che si sia fatto tanto, intanto dall’anno scorso Senigallia è una delle poche città che offre la possibilità di pagare in quattro rate, 16 marzo, 16 giugno, 16 settembre fino ad arrivare al 16 dicembre, quindi mi sembra che la rateizzazione ha già dato modo sostanzialmente di suddividere il monte che per una famiglia può essere intorno ai 250 euro, una TARI annuale in quote da 65 euro circa ogni tre mesi e quindi credo che sia un dato molto importante, tra l’altro abbiamo beneficiato con questo aiuto che abbiamo voluto fare anche dell’anticipazione di cassa che si è abbassata tantissimo, abbiamo risparmiato quasi 80.000 euro quindi abbiamo guadagnato sia da una parte che dall’altra, in quasi tutti i Comuni c’è la doppia rata e non in quattro rate. Il servizio intanto devo dire che a Senigallia è eccellente, un servizio che è potenziato d’estate, un servizio che offre comunque una raccolta differenziata quasi al 70%, che ha due centri di raccolta importanti, uno per le aziende e uno per i cittadini, dove è possibile tra l’altro avere uno sconto fino a 50 euro per ogni chilo di rifiuto che viene portato, ci sono 14 tipologie, 0,05 centesimi al chilo viene scalata dalla bollettazione, c’è la distribuzione gratuita ancora dei sacchetti così come abbiamo gli eco sportelli distribuiti in tutto il territorio, ogni giorno si alternano tra nord e sud per distribuire i sacchetti ma anche per sostituire i cassonetti, l’anno scorso abbiamo sostituito 72.000 cassonetti, questo servizio che tra l’altro va pagato, ci sono delle entrate, ci devono essere delle uscite quindi se il servizio è di 11 milioni chiaramente le bollettazioni per le 22.000 famiglie e per le 3000 aziende vanno distribuite e devono coprire la spesa, questo per legge. Credo che quest’anno abbiamo aggiunto un ulteriore valore a questo servizio perché poi c’è uno spazzamento che finalmente abbiamo dato in gestione e che ha messo in moto cinque spazzatrici mentre prima ne funzionavano due quasi sempre con una programmazione attenta su tutto il territorio, mi sembra che rispetto a questo il servizio sia migliorato tantissimo e la città sia più pulita e più ordinata, l’abbiamo visto anche in questa stagione estiva. Rispetto alle entrate al momento stiamo nella terza rata che è scaduta il 16 settembre, il dato conferma il pagamento anche se poi magari qualcuno ritarda, indicativamente soprattutto nelle prime rate abbiamo visto che c’è un’entrata importante, molti pagano addirittura in un’unica rata, soprattutto quella di marzo. Adesso vedremo il bilancio previsionale è previsionale mentre il consuntivo ci dirà quanto e se sarà coperta tutta la parte della spesa. Nell’ultima rata che sarà entro il 16 dicembre daremo anche il rimborso TARI che abbiamo messo nel bilancio previsionale, stiamo concludendo i controlli dove abbiamo purtroppo visto che dal 20% del controllo a campione abbiamo visto tante irregolarità perché noi non controlliamo solo hanno pagato la TARI dell’anno prima e non gli diamo il contributo, se hanno pagato l’imposta di soggiorno, se hanno pagato le sanzioni, se sono in regola con l’antimafia, se sono in regola con il DURC, tutti questi controlli che sono stati effettuati hanno portato a questa situazione di ritardo ma intanto devono aver pagato almeno le prime due rate dell’anno 2018 per beneficiare di questo bonus che il Consiglio comunale ha messo a disposizione come contributo alle aziende di 400.000 euro e sono certo che questo arriverà a proprio beneficio nell’ultima rata che chi chiaramente ha i conti a posto e in ordine e ha sempre pagato avrà questo beneficio grazie a questo Consiglio comunale e anche all’accordo con le categorie economiche della città.

Il Presidente del Consiglio ROMANO: non vedo altri interventi quindi chiudiamo la fase di discussione generale. Dichiarazioni di voto non ne vedo.

Il Presidente del Consiglio ROMANO pone in votazione, palese con modalità elettronica, la proposta iscritta al punto 4 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari che viene approvata con 15 voti favorevoli, 4 contrari (Da Ros, Mandolini, Martinangeli, Rebecchini), nessuno astenuto, 1 presente non votante (Paradisi), come proclama il Presidente ai sensi di legge.

Il Presidente del Consiglio ROMANO pone in votazione, palese con modalità elettronica, l’immediata eseguibilità dell’atto deliberativo che viene approvata con 15 voti favorevoli, 4 contrari (Da Ros, Mandolini, Martinangeli, Rebecchini), nessuno astenuto, 1 presente non votante (Paradisi), come proclama il Presidente ai sensi di legge.

Tutto ciò premesso
IL CONSIGLIO COMUNALE
- Visto l'argomento iscritto al punto 4 dei suoi lavori;
- Udita la relazione dell’Assessore alle Risorse Finanziarie, Gennaro Campanile;
- Richiamata la deliberazione di Giunta Municipale n. 152 del 31/07/2018 di approvazione della proposta di Documento Unico di Programmazione (DUP) 2019/2021;
- Ritenuto di far propri tutti i contenuti riportati nella sopra richiamata deliberazione della Giunta Municipale;
- Visti:
- l’art. 170 e l’art. 174  del D.Lgs. 267/2000;
- l’art. 42 del D. Lgs. n.  267/2000 Attribuzione dei Consigli;
- il vigente Statuto comunale;
- Visto il parere favorevole dell’Organo di Revisione reso ai sensi dell’art. 239 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267;
- Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Segretario Generale;
- dal Dirigente Responsabile dell’Area Risorse Umane e Finanziarie;
- Con votazione palese che ha dato il risultato sopra riportato;
D E L I B E R A
1°) - DI CONSIDERARE le premesse quale parte integrante e sostanziale del presente atto;
2°) - DI APPROVARE il Documento Unico di Programmazione 2019/2021 allegato alla presente deliberazione, così come approvato con deliberazione di Giunta Municipale n. 152 del 31/07/2018, per farne parte integrante e sostanziale; 
3°) - DI PRENDERE ATTO che tale documento è di natura programmatoria e di indirizzo dell’azione amministrativa e gestionale, sul quale l’Amministrazione si riserva di effettuare eventuali aggiornamenti;
4°) – DI DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata votazione palese che ha dato il risultato sopra riportato.
      


Letto, confermato e sottoscritto
	Il Presidente	Il  Segretario Comunale
	F/to Romano Dario	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 17 ottobre 2018 al 1 novembre 2018 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 2 novembre 2018	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 28 ottobre 2018, essendo stata pubblicata il 17 ottobre 2018
Lì, 29 ottobre 2018	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,