Senigallia Atto

Approvazione del Piano di emergenza di Protezione civile comunale

Deliberation del Consiglio Comunale N° CC/2019/51 del 30 luglio 2019

Presentazione
Approvazione
30.7.2019

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N° 51 
Seduta del 30/07/2019
OGGETTO:	APPROVAZIONE DEL PIANO DI EMERGENZA DI PROTEZIONE CIVILE COMUNALE
L’anno duemiladiciannove addì trenta del mese di luglio alle ore 15:30  nel Palazzo Municipale di Senigallia e nella solita sala delle adunanze consiliari.
Previa convocazione nei modi di rito, si è oggi riunito, in seduta straordinaria il Consiglio Comunale.
Fatto l’appello nominale risultano:
ConsiglierePres.Ass.ConsiglierePres.Ass.1 Angeletti Margherita*-14 Paradisi Roberto-*2 Beccaceci Lorenzo *-15 Pedroni Luana*-3 Bedini Mauro*-16 Perini Maurizio*-4 Brucchini Adriano*-17 Pierfederici Mauro*-5 Canestrari Alan-*18 Profili Vilma*-6 Da Ros Davide-*19 Rebecchini Luigi-*7 Fileri Nausicaa*-20 Romano Dario*-8 Giuliani Ludovica*-21 Salustri Maurizio*-9 Gregorini Mauro*-22 Santarelli Luca*-10 Mandolini Riccardo*-23 Sardella Simeone*-11 Mangialardi Maurizio*-24 Sartini Giorgio*-12 Martinangeli Stefania*-25 Urbinati Sandro*-13 Palma Elisabetta*-T O T A L E     P R E S E N T I    N° 

 Becka MaksimConsigliere Straniero Aggiunto*- Mraihi MohamedConsigliere Straniero Aggiunto-*
Sono altresì presenti gli assessori: [Campanile Gennaro, Girolametti Carlo, Memè Maurizio]
Essendo legale l’adunanza per il numero degli intervenuti, il Sig. Romano Dario nella qualità di Presidente dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario Comunale Dott. Morganti Stefano 
Chiama a fungere da scrutatori i Consiglieri Signori: 1°  Profili Vilma; 2° Bedini Mauro;  3° Mandolini Riccardo .





Il Presidente del Consiglio ROMANO enuncia l’argomento iscritto al punto 5 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari relativo a: APPROVAZIONE DEL PIANO DI EMERGENZA DI PROTEZIONE CIVILE COMUNALE e concede la parola al Sindaco per la relazione introduttiva.

…… …… omissis …… ……

Il Presidente del Consiglio ROMANO pone in votazione, palese con modalità elettronica, la proposta iscritta al punto 5 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari che viene approvata con 18 voti favorevoli, 1 contrario (Sartini), 2 astenuti (Bedini, Rebecchini), 1 presente non votante (Santarelli), come proclama il Presidente ai sensi di legge.

Il Presidente del Consiglio ROMANO pone in votazione, palese con modalità elettronica, l’immediata eseguibilità dell’atto deliberativo che viene approvata con 18 voti favorevoli, 1 contrario (Sartini), 2 astenuti (Bedini, Rebecchini), 1 presente non votante (Santarelli), come proclama il Presidente ai sensi di legge.

Tutto ciò premesso

IL CONSIGLIO COMUNALE
- Visto l'argomento iscritto al punto 5 dei suoi lavori;
- Udita la relazione del Sindaco;
Premesse
- In data 11.12.2018 è stato approvato con Delibera di Giunta n. 257 il Piano di Emergenza di Protezione Civile Comunale stabilendo l’iter dei tavoli tecnici tematici finalizzati alla condivisione dei contenuti ed alla raccolta di eventuali osservazioni prima dell’approvazione definitiva da parte del Consiglio Comunale.
- Nel mese di febbraio si sono svolti quattro tavoli tecnici tematici: il primo tavolo tecnico a cui hanno partecipato i responsabili delle Funzioni di Supporto del COC, il secondo i referenti dei Piani di Protezione Civile della Regione Marche, delle Prefettura di Ancona, dei Vigili del Fuoco e della Croce Rossa Italiana, il terzo i rappresentanti delle Forze dell’ordine operanti nel territorio comunale e il quarto tavolo i rappresentanti dei Gruppi e delle Associazioni di Volontari presenti nel territorio comunale.
- Al termine dei tavoli sono state accolte le osservazioni presentate dai partecipanti ai tavoli tecnici, specifiche per materia, che hanno permesso di migliorare e definire nel dettaglio le procedure assegnate alle singole Funzioni e agli altri Enti che gestiscono con il Comune le fasi emergenziali.
- La Regione Marche in data 14 giugno 2019 ha chiesto l’integrazione del rischio maremoto.
- A seguito di tale aggiornamento, in data 3 luglio 2019, la Regione Marche, ha espresso un parere favorevole in merito all’intero Piano di Emergenza tale Piano rispecchia i requisiti e gli obiettivi previsti dalle circolari prodotte in diversi periodi, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile e recepiti con propri atti dal Servizio Protezione Civile della Regione Marche. In particolare, per quanto riguarda il rischio maremoto, il Piano rispecchia la Direttiva P.C.M. in materia e gli indirizzi regionali per la predisposizione del Piano comunale di Protezione Civile - DGR 765 del 24 giugno 2019- Approvazione degli indirizzi per la predisposizione del Piano di Emergenza Comunale di Protezione Civile – D.lgs. n. 1/2018 art. 11, comma 1 lettera b e art. 18.
- Il Piano è articolato in una parte generale, che analizza le caratteriste del territorio, più nove capitoli specifici di analisi e modelli d’intervento per i rischi di seguito elencati:
- rischio idrogeologico e idraulico;
- rischio sismico;
- rischio neve;
- rischio incendi boschivi;
- rischio da ritrovamento e brillamento ordigni bellici inesplosi;
- rischio da inquinamento costiero;
- rischi connessi a manifestazioni ed eventi programmati;
- rischio da incidente rilevante presso la Goldengas S.p.A. di Senigallia;
- rischio maremoto;
- Per ogni rischio vengono analizzati gli scenari derivanti dalle caratteristiche proprie del territorio comunale, dalla concentrazione della popolazione, dalla localizzazione della popolazione sensibile e degli edifici definiti sensibili per l’attività a cui sono destinati.
- Il modello d’intervento conseguente, individua gli edifici strategici per la gestione dell’emergenza, le aree e i percorsi sicuri per la popolazione, le aree di ammassamento e le vie di accesso per i soccorritori.
- Ogni modello d’intervento è studiato in riferimento a tutti i rischi analizzati e le aree sicure destinate alla popolazione sono sempre le stesse, così come le zone in cui il territorio è stato suddiviso per agevolare la gestione dell’emergenza stessa.
- Inoltre per ogni rischio sono schematizzate le azioni, le competenze e le responsabilità, suddivise per fasi di emergenza, dell’Autorità di protezione civile e delle Funzioni di supporto nonché di altri Enti qualora siano responsabili della gestione dell’emergenza stessa.
- A corredo e completamento dello studio dei singoli rischi, sono elaborate ed allegate la cartografia degli scenari di rischi e del modello d’intervento, nonché di specifici allegati di dettaglio.
- La struttura del Piano prevede un aggiornamento annuale da parte dell’ufficio competente per quanto concerne gli allegati e le tavole relative ad ogni rischio. Gli allegati contengono informazioni di dettaglio che variano nel tempo; le tavole del rischio idraulico e idrogeologico nonché le tavole del rischio sismico potranno variare a seguito della modifiche al Piano di Assetto Idrogeologico o all’ampliarsi del perimetro dell’area edificata. 
- Le variazioni sostanziali riguardanti la modifica strutturale del sistema o riguardanti le modifiche del livello del rischio saranno approvate in sede di Consiglio Comunale. 
- Gli elaborati tecnici del Piano redatto dall’Ing. Gianni Roccato Dirigente Area Tecnica Territorio e Ambiente, dall’Arch. Barbara Rotatori Istruttore Direttivo Tecnico dell’ufficio GTCP, e dall’Ing. Paolo Maria Rossi Berluti consulente tecnico esterno, sono i seguenti:
- relazione di Piano;
- parte generale: 
- Modelli allegati da Mod. 01 a Mod. 08;
- rischio idrogeologico e idraulico: 
- Allegati F da F1 a F10;
- Tavole F da F1 a F6;
- rischio sismico:
- Allegati G da G1 a G8;
- Tavole G da G1 a G6;
- rischio neve:
- Tavole H1 e H2;
- rischio incendi boschivi;
- Tavole I da I1 a I3;
- rischio da inquinamento costiero:
- Allegati M da M1 a M4;
- Tavole M da M1 a M8;
- rischi connessi a manifestazioni ed eventi programmati:
- Tavole N.A da N.A1 a N.A4;
- Tavole N.B da N.B1 a N.B2;
- Tavole N.C da N.C1 a N.C2;
- rischio da incidente rilevante presso la Goldengas S.p.A. di Senigallia:
Preso atto
- del parere della competente Commissione Consiliare nella seduta del 16/07/2019;
- che il presente provvedimento non comporta alcuna assunzione di spesa a carico del bilancio comunale;
- Preso atto del seguente parere favorevole reso ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente Responsabile dell’Area Tecnica Territorio Ambiente;
- Con votazione palese che ha dato il risultato sopra riportato;
D E L I B E R A
1°) - APPROVARE il Piano di Emergenza di Protezione Civile Comunale, redatto dall’Ing. Gianni Roccato Dirigente dell’Area Tecnica Territorio e Ambiente, dall’Arch. Barbara Rotatori Istruttore Direttivo Tecnico dell’ufficio GTCP e dall’Ing. Paolo Maria Rossi Berluti consulente tecnico esterno, allegato alla presente deliberazione a costituirne parte integrante e sostanziale, ad esclusione degli allegati Mod. 06_Elenco ditte da contattare, Mod. 07_Numeri utili_01, ALLEGATO F3_Popolazione sensibile, ALLEGATO F4_edifici sensibil_01, ALLEGATO F7_Strutture ricettive e compeggi_01, ALLEGATO G3_Popolazione sensibile, ALLEGATO G4_edifici sensibili_01 e ALLEGATO G6_Strutture ricettive e compeggi_01 che pur essendo parte integrante del Piano saranno conservati agli atti di ufficio e non pubblicati in quanto contenenti dati sensibili;
2°) - DARE ATTO che il Responsabile del procedimento è l’arch. Daniela Giuliani, Responsabile Ufficio Governo del Territorio e Protezione Civile;
3°) - TRASMETTERE la presente Deliberazione alla Regione Marche - Servizio Protezione Civile e tutti gli Enti e le associazioni partecipanti ai tavoli tecnici;
4°) - DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata votazione palese che ha dato il risultato sopra riportato.-
      




Letto, confermato e sottoscritto
	Il Presidente	Il  Segretario Comunale
	F/to Romano Dario	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 9 agosto 2019 al 24 agosto 2019 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 26 agosto 2019	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 20 agosto 2019, essendo stata pubblicata il 9 agosto 2019
Lì, 21 agosto 2019	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,