Senigallia Atto

Evoluzioni del Progetto Mobility Game per la mobilità sostenibile

Interpellanza del Consiglio Comunale del 06 marzo 2014

Presentazione
Discussione
6.3.2014

Proponenti

Il Consigliere BUCARI (PD): La mia interrogazione è rivolta all’assessore Campanile. vorrei conoscere assessore quali sono le evoluzioni del Progetto del Mobility Game che quest’anno dovrebbe essere giunto alla nona edizione. Sappiamo tutti che questo gioco sulla mobilità sostenibile ha un alto valore educativo e didattico e che comprende tutti gli istituti comprensivi della città e che si pone come obiettivo principale la riduzione dell’utilizzo delle auto private con una conseguente riduzione dei rischi di inquinamento, sapendo anche che è finalizzato soprattutto a sensibilizzare e orientare gli atteggiamenti dei ragazzi e delle loro famiglie verso abitudini di mobilità ecosostenibili. Verificato quindi il successo del gioco che è ormai consolidato negli anni, auspico che anche quest’anno possa partire al più presto per dare continuità a una buona pratica comportamentale educativa che va assolutamente mantenuta ed incentivata.

Vedi i dettagli dell'intervento

Risposta

L’Assessore CAMPANILE: Volevo ringraziare il Consigliere Bucari per questa interrogazione perché mi dà modo di comunicare il nuovo Mobility Game nona edizione che partirà il 17 di marzo. Abbiamo un incontro con i dirigenti scolastici previsto per il 12 marzo per poter appunto lanciare in maniera degna questo progetto che come lei ha detto è un progetto molto importante, ad alto valore educativo e didattico, che coinvolge tutti gli istituti comprensivi della città di Senigallia, dalle scuole primarie alle scuole secondarie di primo grado. È un progetto che ha proprio questo obiettivo, la riduzione dell’utilizzo dell’auto privata, è un appuntamento ormai come dice lei consolidato che vuole anche incoraggiare i nostri cittadini a utilizzare mezzi di trasporto alternativi alle auto, quindi avevamo pensato di rilanciarlo in maniera forte attraverso anche delle novità. Stiamo aggiornando tutti i percorsi che in questi anni sono stati utilizzati dai ragazzi per il percorso casa scuola, percorsi aggiornati, stiamo rivedendo tutte le paline dove chiaramente i ragazzi si ritrovano per partire per questo tragitto, stiamo rivedendo anche un po’ la grafica per rilanciarlo un pochino, e poi abbiamo deciso quest’anno alcune novità, due molto importanti io ritengo. Una è la carta del Mobility game che quindi vedrà quest’anno la firma di questi impegni che l’Amministrazione comunale si prende, ma non solo l’Amministrazione comunale, anche le scuole si prenderanno, quindi i dirigenti scolastici che si prenderanno appunto l’impegno di sostenere e promuovere questo gioco all’interno dei propri istituti comprensivi, quindi attivandosi nel coinvolgere tutte le classi, nel coinvolgere tutti gli insegnanti, lei sa quanto sia importante essere un insegnante che in qualche modo può avere un ruolo strategico e da protagonista per i nostri ragazzi, coinvolgere l’intero Collegio di istituto, verificare il rispetto del Regolamento generale, perché voi sapete anche tra l’altro che il Mobility game dà anche dei premi che possono essere utilizzati per la scuola, per acquistare tante cose, verificare il rispetto della tempistica dell’invio dei dati mensili, ma poi ci sono gli impegni anche da parte dei tanti volontari che si mettono a disposizione, che ringrazio anche per quest’anno, che faranno il pedibus guidato e impegna anche l’Amministrazione comunale a sostenere questo progetto sia dal punto di vista economico ma anche da un punto di vista strutturale. Partiremo quest’anno rilanciando questo progetto e poi inserendo l’altra novità che credo sia anche questo un dato molto importante legato un po’ all’educazione che noi vogliamo impartire ai nostri ragazzi ma spesso poi ci troviamo attraverso questi progetti a trovare i problemi proprio con gli adulti e quindi lanceremo la multa morale, quindi daremo la possibilità ai volontari insieme ai ragazzi e insieme alle insegnanti e quindi mi auguro che come sempre fa ci darà una mano a proporre queste multe morali per chi non si comporta bene, una multa morale con scritto appunto zero in condotta, a tutte quelle persone, a quei genitori che parcheggiano spesso in spazi riservati ai pedoni e quindi la frase che sarà inserita all’interno di questa multa morale sarà proprio e noi dove passiamo?. Credo che queste multe morali saranno più efficaci a volte dei richiami che i nostri volontari spesso fanno, a volte vengono anche purtroppo insultati, spesso non vengono riconosciuti da tutti anche se svolgono un ruolo di volontariato come un ruolo legato alla sicurezza. Inseriamo queste due novità ma soprattutto cerchiamo di impegnare davvero i dirigenti scolastici perché credo che loro debbano, soprattutto loro, far passare questo progetto che tra l’altro ormai è conosciuto ma sicuramente serviva un po’ di rilancio e quindi abbiamo preso un po’ di tempo per ripartire e renderlo sempre più interessante.

Vedi i dettagli dell'intervento

Replica

Il Consigliere BUCARI (PD): Per dirmi del tutto soddisfatta e penso di parlare a nome delle scuole, quindi aspettiamo con ansia e con entusiasmo l’attivazione di questo nuovo progetto con queste nuove modalità che sicuramente porteranno quel pizzico di curiosità e di entusiasmo e che soprattutto speriamo di giungere all’obiettivo che è quello di non solo promuovere una mobilità alternativa ma anche quello di educare ad una cittadinanza attiva perché siamo tutti consapevoli che i bambini di oggi sono i cittadini del domani, quindi è nostro compito educarli ad essere fin da oggi dei ragazzi responsabili.

Vedi i dettagli dell'intervento