Senigallia Atto

Intervento su marciapiede in via Rossini

Interpellanza del Consiglio Comunale del 23 maggio 2017

Presentazione
Discussione
23.5.2017
  • 23.5.2017
  • risposta

Proponenti

Il Consigliere SARTINI (Senigallia Bene Comune): l’interrogazione riguarda alcune segnalazioni che mi hanno fatto dei cittadini che lamentano la difficoltà di transitare sui marciapiedi di via Rossini per quel tratto che va dall’ex lavatoio fino a via 20 Settembre sul lato fiume. La segnalazione riguarda appunto la ghiaia presente che non consente di procedere con passeggini e carrozzine in modo agevole quindi la domanda che voglio rivolgere all’Amministrazione e al Sindaco quindi è se è possibile l’inserimento nei piani che l’Amministrazione comunale ha di poter modificare la parte calpestabile di tale marciapiede rendendolo fruibile alle persone disabili, a passeggini e a carrozzine che vi transitano questo perché tra le varie opere non ho mai visto che sia in programma un intervento in quel tratto e allora chiedo se era possibile inserirlo. Si dà atto che entrano i Consiglieri Beccaceci, Santarelli e Fileri: Presenti con diritto di voto n. 19.
Vedi i dettagli dell'intervento

Risposta

Il SINDACO: buonasera Presidente, colleghi di Giunta, Consiglieri comunali, pubblico che ci ascolta attraverso Radio Duomo e quello che ci guarda in streaming attraverso il sistema che abbiamo attivato, saluto tutti. Consigliere Sartini i marciapiedi lungo fiume lato via Rossini sono un tratto di circa 200 chilometri di marciapiedi di questa città, quindi sì ha ragione, non c’è bisogno della sollecitazione da parte dei cittadini per capire che andrebbe realizzato un intervento diverso ma ovviamente va letto in un contesto molto particolare perché quel tratto è alberato con i pini e quindi hanno bisogno di una superficie molto drenante non compattata, quindi ahimè la soluzione della ghiaia paradossalmente è la migliore ma è anche quella meno agevole per carrozzine, biciclette e quant’altro quindi andrebbe fatto un progetto, non c’è come in altre parti della città per una situazione che conosciamo tutti che non è che viene risolta con la risposta puntuale su un tratto ben individuato, per esempio dall’altra parte lato via Portici Ercolani l’intervento che verrà realizzato con gli orti del Vescovo oltreché la demolizione della ex sede dei cacciatori prevede proprio il rifacimento del tratto e il collegamento fino a via Leopardi attraverso un percorso che è stato disegnato ma se ne potrà realizzare un brano e su questo ovviamente non è stato giustamente come detto non è stato mai inserito ad oggi dentro un piano degli interventi e vedremo se nei prossimi anni con l’allentamento della morsa rispetto agli investimenti sul titolo secondo se ci saranno le condizioni, lo valuteremo insieme, mi viene da pensare senza polemica che il problema è del ponte Garibaldi, del ponte del Corso, la frana di Roncitelli, le scuole, le palestre che vengono prima di quel tratto, perché poi sistemare quel tratto lì a occhio ci vogliono 200.000 euro perché poi vanno protette le piante, vanno fatti gli interventi ripensando anche all’utilizzo di quel camminamento e quindi per il momento può riferire ai cittadini che l’hanno sollecitata che non c’è margine in questa fase così sempre per amore di verità e di linearità, non si prendono gli impegni se uno non li può mantenere, siccome lì la vedo complicata non vorrei che magari fra sei mesi ci dovessimo ritrovare in Consiglio, non c’è un euro, non c’è la possibilità, dobbiamo fare altre cose su cui il sindaco ha preso gli impegni e quindi ci muoviamo prima su quelli e poi vedremo se c’è margine per intervenire anche su quell’area visto che tra l’altro di fronte a via Rossini abbiamo realizzato un marciapiede nuovo non più tardi del 2011, quello che gira intorno al centro per l’impiego tanto per indicare, adesso faremo un po’ di sistemazione delle strade ma questa non è stata inserita nel piano degli investimenti.
Vedi i dettagli dell'intervento

Replica

Il Consigliere SARTINI (Senigallia Bene Comune): prendo atto che non potrebbe essere oggetto di un’opera futura ma sollecito non una sistemazione così onerosa come ha detto il sindaco, qui si tratta solo di rendere calpestabile quel tratto un po’ come per Cesanella nell’ultimo Consiglio quando avevo richiesto appunto di sistemare quelle aperture nelle vie lasciate a dismisura che non consentivano minimamente alle carrozzine di poter passare, quindi si tratta solo di mettere delle mattonelle forate per consentire all’acqua di filtrare e alimentare come diceva gli alberi presenti ma rendere dall’altro lato calpestabile il suolo, non si tratta di un intervento così oneroso anche perché sarebbe l’acquisto e la posa in opera sul suolo di mattonelle da giardino bloccate con la stessa ghiaia o con la sabbia di fiume come si usa solitamente fare. Sono d’accordo che non è previsto ma non è un impegno così alto di spesa e per chi è costretto a camminare su una sedia a rotelle sicuramente è un serio problema, io non auguro a nessuno di doversi trovare su una sedia a rotelle e camminare in quel tratto tra i saliscendi dei marciapiedi e poi l’impatto con la ghiaia però chi è costretto a doverlo affrontare tutti i giorni quel tratto è in netta difficoltà, quindi sollecito se è possibile non un intervento radicale di risistemazione del tutto così oneroso come ha accennato prima lei Sindaco ma un intervento più semplice per rendere solo percorribile quel tratto, quindi senza sbancamenti, senza grosse opere ma con il posizionamento di mattonelle da giardino forate. Si dà atto che entra il Consigliere Giuliani: Presenti con diritto di voto n. 20.
Vedi i dettagli dell'intervento