Senigallia Atto

Manutenzione delle strade provinciali nel territorio del comune di Senigallia

Interpellanza del Consiglio Comunale del 09 aprile 2018

Presentazione
Discussione
9.4.2018
  • 9.4.2018
  • risposta

Proponenti

Il Consigliere PEDRONI (PD): la mia interpellanza è rivolta al Sindaco e spero che sia questa poi la sede dove poter chiedere questo dubbio che in questi giorni mi assale. Le strade provinciali, la loro manutenzione a chi spetta in questo momento dal momento che ultimamente si nota un degrado abbastanza importante su queste strade non tanto per quanto riguarda le strade magari di grande percorrenza ma più quelle rivolte all’interno delle frazioni, a Scapezzano abbiamo delle criticità su questi tratti di strada appunto nominati come provinciali.
Vedi i dettagli dell'intervento

Risposta

Il SINDACO: Presidente chiedo venia, consigliera faccio difficoltà, sono antico, faccio difficoltà a riacquisire la nuova modalità anche se poi ho sentito che il Presidente del Senato ha detto chiamatemi Presidente, però io rispetto [si registra un contraddittorio fuori microfono] presidentessa c’è, la Boldrini voleva Presidenta. L’interrogazione sembra strana ma invece ha una sua logica perché le strade provinciali non sono più tutte provinciali perché la manutenzione in alcuni tratti è passata per fortuna nostra all’ANAS. Per esempio la provinciale Arceviese la manutenzione è ritornata all’ANAS, la provinciale Corinaldese è rimasta alla provincia. I tratti che lei pone sono tutti in carico ai rispettivi soggetti, quindi ANAS da una parte ma non mi sembra che siano state minori, lo dico per tutti perché poi qui si confonde sempre tra competenza, responsabilità e colpa, si fa sempre questo sillogismo, uno si occupa di una cosa, lei fa l’interrogazione sulle strade provinciali immediatamente diventa responsabilità e se poi sono mantenute male pure colpa e quindi ha fatto bene a rimettere in fila le cose. La via delle Vigne, per esempio guardo un pezzo a nord della nostra città o a sud la strada del Castellaro che passa dentro Montignano e dentro Castellaro la competenza è della provincia, quindi tagliano l’erba, danno il glifosate o non lo danno non lo so, puliscono, la competenza è loro, quindi competenza come su Via delle Vigne. Dopo sono in condizioni non adeguate, c’è l’impegno però qui devo stare molto attento perché se mi impegno il giorno dopo che mi sono impegnato diventa responsabilità e il terzo giorno dopo che mi sono impegnato diventa colpa e qualcuno dice che se rimetti in fila le cose rispetto alla verità è uno scarica barile, e no, ognuno il suo e potrei fare un esempio un po’ più clamoroso ma non lo faccio, ognuno il suo. Sarà mia cura scrivere immediatamente al Presidente della provincia magari su una ricognizione che lei mi metterà a disposizione rispetto allo stato delle strade o provinciali o quelle riferite all’ANAS perché anche se sono ANAS però guardo le interrogazioni e le attenzioni che pone Mandolini rispetto per esempio all’incrocio del Vallone, ci stanno facendo morire di un colpo. Dobbiamo semaforizzare, abbiamo comperato il semaforo, siamo pronti per posizionarlo prima dava il parere la provincia, poi lo dava l’ANAS, l’ANAS ha cambiato il Dipartimento compartimento quindi va a Firenze e abbiamo trasmesso ora a Firenze la documentazione, devono dire solo sì perché poi spendiamo noi, spendiamo noi e mettiamo in sicurezza l’incrocio molto pericoloso, per avere una risposta son passati quasi due anni e uno dice non te ne sei occupato invece Monachesi ogni tre per due ossia ogni volta che il Sindaco accende la luce mi deve dire a che punto siamo al Vallone, è a Firenze, l’ultimo incontro è stato dimmi chi è che se ne occupa, nome e cognome perché bisogna prendere il telefono, la macchina qualche volta e andare a prendere le autorizzazioni in quel modo, se ci vado in macchina sono un po’ più convincente. Pedroni magari se mi fa avere l’elenco delle questioni aperte le trasmettiamo formalmente alla provincia e così le teniamo anche sotto monitoraggio.
Vedi i dettagli dell'intervento

Replica

Il Consigliere PEDRONI (PD): la ringrazio signor Sindaco e sarà mia premura fornirle un elenco dettagliato.
Vedi i dettagli dell'intervento