Senigallia Atto

Acquisto dei defibrillatori negli impianti sportivi ancora sforniti

Interrogazione del Consiglio Comunale del 13 novembre 2015

Presentazione
Discussione
13.11.2015
  • 4.12.2015
  • risposta
    (in 21 giorni)

Proponenti

Il sottoscritto consigliere comunale, premesso che

- Da ormai settimane il mondo associazionistico sportivo locale sta attendendo invano informazioni sia sulla organizzazione dei corsi per operatori sportivi per l'uso dei defibrillatorio obbligatori per legge (oltre che informazioni di dettaglio su questione defibrillatori);

- Nel corso dell'ultima riunione della Commissione Sport convocata su richiesta del Sottoscritto consigliere, il sindaco Mangialardi aveva garantito che la Croce Rossa Italiana si era resa disponibile a organizzare un corso del tutto gratuïtamente;

- Le società sportive locali avranno presumibilmente necessità di formare almeno 150-200 persone;

- Da contatti personalmente avuti con personale della Croce Rossa, è emerso che detto ente è disponibile ad un corso gratuito per un numero particolarmente ristretto di operatori (massimo 50) applicando in realtà un prezzo di circa 30 € a testa per tutti gli altri;

- Pertanto le informazioni fornite dal Sindaco nel Corso della riunione della Commissione sport risultano quantomeno inesatte se non in veritiere;

CONSIDERATO CHE

- Le società sportive e i locali comitati sportivi non sono in grado (né è congruo richiedere costi spropositati alle società sportive che fanno volontariato e che si trovano nella discutibile obbligatorietà di formare i propri collaboratori) di far fronte a dette spese;

INTERROGA LA S.V.

- Affinché si chiarisca immediatamente la questione. In particolare si chiede a questa Amministrazione per quale motivo il sindaco ha fornito informazioni inesatte e se è intenzione dell'Amministrazione comunale provvedere ad organizzare, con la Croce Rossa o altro ente, un corso COMPLETAMENTE GRATUITO per TUTTI gli operatori sportivi locali. Si chiede inoltre di conoscere quali determinazioni ha assunto alla fine l'Amministrazione comunale in ordine all'acquisto dei defibrillatori negli impianti ancora sforniti di detta attrezzatura.

Si richiede urgente risposta scritta attesi anche i tempi e i termini dettati dalla normativa nazionale.

Roberto Paradisi (Consigliere Comunale)

Risposta

Caro Consigliere,

faccio seguito alla Sua interrogazione relativa all’oggetto per trasmetterLe la relazione che il Dirigente dell’Area Persona mi ha fatto pervenire e con la quale mi riferisce in ordine alle intese raggiunte con il Comitato Locale della C.R.I. per garantire gratuitamente a ottanta operatori sportivi la formazione necessaria all’uso del defibrillatore.

Dalla nota che Le unisco Ella potrà acquisire tutte le informazioni utili in merito alle questioni poste con la Sua richiesta del 13 novembre scorso.

Buon lavoro

Maurizio Mangialardi

L’Amministrazione Comunale di Senigallia ha pochi giorni fa concluso un accordo con il Comitato Locale della C.R.I. per garantire gratuitamente a 80 operatori sportivi la formazione necessaria all’uso del defibrillatore. Saranno coinvolte tutte le associazioni sportive che utilizzano gli impianti sportivi comunali fatta esclusione per quelle che usufruiscono unicamente degli impianti dove sono presenti per l’intero orario di apertura operatori già formati all’uso del defibrillatore (piscine, impianto Saline, Palazzetto dello Sport, Centro Olimpico Tennistavolo).

Potranno prendere parte all’iniziativa formativa due operatori per ciascuna associazione sportiva e, nel caso di associazioni con attività distribuite su un ampio arco orario della giornata o con attività contemporanee su più impianti, potranno essere invitati fino a 3 operatori.

Si ritiene che il numero degli 80 operatori sportivi da formare gratuitamente sia sufficiente a coprire le esigenze di base delle associazioni sportive connesse al rispetto dell’obbligo formativo.

Per quanto riguarda l’acquisto dei defibrillatori, considerato il bando regionale per la concessione di contributi per il loro acquisto e visto che con la riapertura dei termini del bando, eccetto tre associazioni sportive, tutti gli altri gestori degli impianti sportivi comunali hanno presentato domanda, riteniamo opportuno attendere l’esito delle istanze presentate prima di impegnare risorse comunali per evitare sovrapposizioni di interventi e un inutile sperpero di denaro pubblico.

Senigallia, 03/12/2015

IL DIRIGENTE Dott. Maurizio Mandolini