Senigallia Atto

Realizzazione del sottopasso tra Borgo Molino e via Rosmini

Interrogazione del Consiglio Comunale del 01 agosto 2018

Presentazione
Discussione
1.8.2018
  • 18.9.2018
  • risposta
    (in 48 giorni)

Proponenti

Il sottoscritto SARTINI GIORGIO, Consigliere comunale del Gruppo consigliare "Senigallia Bene Comune",

PREMESSO CHE

- il 19/10/2017 si teneva un'assemblea pubblica presso il centro sociale di Borgo Molino, con la partecipazione del sindaco, del vicesindaco e dell'assessore ai lavori pubblici; - tale incontro riguardava la questione sulla futura realizzazione del sottopasso tra Borgo Molino e via Rosmini;

RICHIAMATE

- le affermazioni del sindaco pronunciate in tale sede davanti alla platea dei presenti, secondo cui "c'è Luzi, ex Luzi che è entrato all'asta, adesso c'è un proprietario che è, sta presentando la trasformazione di quell'edificio. Tra le opere che gli abbiamo caricato e ne potevamo fare altre ci abbiamo messo la realizzazione del sottopasso",

- le affermazioni del vicesindaco pronunciate nella stessa occasione, secondo cui l'amministrazione aveva chiesto alla nuova proprietà dell'area ex Luzi di presentare il progetto per la realizzazione del sottopasso che doveva rimanere nella stessa area, che era stato chiesto "un'altra cosa: nel momento che tu porti il tuo progetto ci deve essere il progetto già del sottopasso"

- sempre il vicesindaco affermò che "A oggi attendiamo che ci portano quello che gli abbiamo chiesto (...) Quando ci porterà l'atto non è che gli possiamo chiedere per iscritto quello che non c'è, quando ci porterà i disegni verificheremo se quello che noi abbiamo chiesto c'è o meno, a quel punto gli mettiamo per iscritto quello che manca perché funziona cosi. Piace o non piace però è cosi (...) Molto probabilmente gli chiederemo di fare uno sforzo perché noi riteniamo che [...] quel sottopasso é fondamentale per l'Amministrazione. Noi gli abbiamo chiesto che ci facciano lo studio e il quadro economico per quando ci proporranno quello che vogliono fare in area Luzi tenendo conto che noi dobbiamo collegare Borgo Molino dall'altra parte",

- sempre il vicesindaco disse che "Il sindaco ha già detto che a bilancio quella risorsa non c'è, quella infrastruttura va finanziata con le risorse provenienti dagli oneri di urbanizzazione che l'ex area Luzi in fase di trasformazione dell'edificio gli dovremmo chiedere e genererà”

Tanto premesso e richiamato, il sottoscritto Consigliere rivolge la presente interrogazione a cui dovrà esser data risposta scritta, ponendoLe le seguenti domande:

  • Quando è stato presentato il progetto di riqualificazione della ex area Luzi che ha portato alla realizzazione del nuovo supermercato?

  • Nel progetto presentato al Comune, era presente la realizzazione del sottopasso di collegamento con Borgo Molino?

  • A quanto ammontano gli oneri di urbanizzazione versati per l'intervento che ha portato all'apertura del supermercato?

Nel riscontrare la presente interrogazione La invito a rispondere punto per punto secondo l'ordine esposto, riportando gli estremi di protocollo e data degli atti e degli eventuali provvedimenti amministrativi adottati dal Comune di Senigallia.

Distinti saluti

 

 

Risposta

Signor Consigliere,

in riferimento alla Sua interrogazione a risposta scritta in oggetto Le comunico che questa Amministrazione ha avviato un confronto con la proprietà del nuovo supermercato MD Discount nell'ambito di un progetto più complessivo di modifica della viabilità.

Nell'occasione abbiamo chiesto di assolvere la realizzazione del sottopasso pedociclabile che collegherà Via Savonarola con Via Rosmini, importante opera di urbanizzazione molto attesa nella zona rispetto alla quale il Presidente Nazionale di MD Discount si è dichiarato disponibile.

Non appena i progetti saranno presentati verranno pertanto valutati nell'ottica del più ampio progetto di modifica della viabilità di cui sopra.

Per quanto concerne poi le altre domande poste nella Sua interrogazione Le comunico che con titolo unico rilasciato il 13/07/2018 - prot. 51407 è stata autorizzata la riqualificazione dell'area ex Luzi alla ditta DM S.p.a.

La ditta ha corrisposto al Comune € 17.500,00 per la monetizzazione delle piante ed una sanzione pecuniaria per regolarizzare degli abusi edilizi, ma non sono stati pagati oneri di urbanizzazione perché la destinazione era già commerciale.

Cordiali saluti