Senigallia Atto

Finanziamento per la realizzazione del Palascherma a Marzocca

Interrogazione del Consiglio Comunale del 25 giugno 2019

Presentazione
Discussione
25.6.2019
  • 28.8.2019
  • risposta
    (in 64 giorni)

Proponenti

Il sottoscritto SARTINI GIORGIO, Consigliere comunale del Gruppo consigliare “Senigallia Bene Comune”,

Premesso che:

da anni il Club Scherma Montignano Marzocca Senigallia non ha una palestra adeguata allo svolgimento della disciplina sportiva avviata nella nostra città dal famoso maestro Ezio Triccoli;

Visto che: presso il Comune di Senigallia si sono tenuti incontri per addivenire ad una soluzione, incontri ai quali hanno partecipato anche Giorgio Scarso, presidente nazionale della Federazione Italiana Scherma accompagnato dalla campionessa Valentina Vezzali, consigliere federale nazionale, e da Fabio Luna presidente regionale del Coni;

Considerato che: in quelle circostanze il Comune di Senigallia ha assunto impegni ben definiti condividendo il progetto predisposto dalla locale società schermistica;
https://www.viveresenigallia.it/2019/06/14/scherma-una-stagione-esaltante-per-il club-scherma- senigallia/734496/

Atteso che: il Sindaco di Senigallia nella commissione consigliare del 12 dicembre 2018 ha dato notizia della volontà dell'Amministrazione Comunale di Senigallia di voler richiedere un finanziamento tramite il bando Sport e Periferie per la realizzazione del Palascherma a Marzocca;
https://senigallia. halleymedia.com/live273-VI-commissione-congiunta-con-III-commissione-eventuale-prosecuzione-ore-21-00.html

Preso atto che: la GM con delibera 243 del 04/12/2018 ha approvato in linea tecnica la fattibilità economica per la realizzazione della palestra per la scherma a Marzocca;

Verificato che: la semplice approvazione della fattibilità economica comportava di fatto l'impossibilità di accedere al finanziamento del bando Sport e periferie per le norme definite dalle procedure per il bando medesimo;

Constatato che:

• è uscita la graduatoria per l'assegnazione dei finanziamenti a fondo perduto per l'impiantistica sportiva
(http://www.anci.it/wp-content/uploads/Nota-Anci-CU-6-6-19-Graduatoria-bando-Sport-e- Periferie .docx)

• il Comune di Senigallia non figura né tra i Comuni che beneficeranno del finanziamento né tra quelli che non beneficeranno del finanziamento

• il Sindaco di Senigallia è anche presidente dell'Associazione dei Comuni delle Marche e verificato che l'Associazione nazionale dei Comuni, di cui il sindaco di Senigallia fa parte, ha dato parere favorevole alla graduatoria poi pubblicata nei giorni scorsi http://www.regioni.it/download/conferenze/597955/

Rilevato che: diversi altri comuni marchigiani, come ad esempio Falconara M.ma, hanno ricevuto finanziamenti nell'ambito dei 63 milioni di euro disponibili per il 2019;

Tanto premesso, il sottoscritto Consigliere Le rivolge la presente interrogazione a cui dovrà esser data risposta scritta, ponendoLe le seguenti domande:

1) per quali ragioni il Comune di Senigallia non risulta tra i beneficiari di alcun finanziamento ottenibile attraverso questo bando nonostante gli impegni annunciati dal Sindaco nella Commissione Consigliare Congiunta delle commissioni 2° e 3° tenutasi il 12/12/2018;

2) per quali ragioni il Comune di Senigallia non risulta nemmeno tra i non beneficiari di alcun finanziamento attraverso il Bando Sport e periferie;

3) se il Comune di Senigallia intenda percorrere altre vie di finanziamento (istituto Credito Sportivo o altro) per soddisfare una esigenza espressa da anni e ancora rimasta totalmente disattesa nonostante le tante parole e i tanti impegni verbali assunti.

Nel riscontrare la presente interrogazione La invito a rispondere riportando gli estremi di protocollo e data degli atti e/o provvedimenti amministrativi adottati dal Comune di Senigallia.

Distinti saluti.

 

Risposta

Faccio seguito all'interrogazione scritta a risposta scritta pervenuta il 25 giugno scorso e relativa all'oggetto per segnalarle che il progetto presentato dal Comune di Senigallia è risultato ammissibile a seguito dell'istruttoria amministrativa effettuata dal competente Ufficio per lo sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, pur non raggiungendo il punteggio minimo di 40 punti, secondo la valutazione tecnica da parte della Commissione e ottenendo un punteggio pari a 36,7.

Per altro il Decreto a firma del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, On Giancarlo Giorgetti sottolinea che “il Presidente della sopracitata Commissione ha trasmesso, all'esito delle valutazioni effettuate, la graduatoria di merito delle proposte progettuali pervenute nell'ambito del bando “Sport e Periferie” del 15 novembre 2018, precisando che la graduatoria non riguarda esclusivamente i soggetti ammessi al contributo, ma anche quelli che sarebbero da ritenersi esclusi dal finanziamento a seguito dell'applicazione dell'articolo 6, comma 1 del sopracitato decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 31 l’equa distribuzione delle risorse sul territorio nazionale”.

Questa precisazione, seppur non direttamente collegabile a quanto riferito nel precedente capoverso può tuttavia avere un senso se si pensa che il Comune di Senigallia ha partecipato al bando per gli interventi di cui al comma 3, art. 15 del DL n. 185/2015 recante “Misure urgenti per interventi nel territorio”, convertito con modificazioni dalla Legge n. 9 del 23 gennaio 2016 - Fondo “Sport e Periferie” (G.U. 23/1/2016 n. 18) con il progetto di “adeguamento e rigenerazione” del campo di calcio ottenendo una contribuzione dell'importo di euro 490.000,00 ai sensi del DPCM 22 ottobre 2018.

Distinti saluti.