Senigallia Atto

Protocollo A.N.C.I. e I.C.S. 2017

Mozione del Consiglio Comunale N° S-SG/2017/2569 del 26 ottobre 2017

Presentazione
Approvazione
26.10.2017

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N° 89 
Seduta del 26/10/2017
OGGETTO:	MOZIONE PRESENTATA DAL GRUPPO CONSILIARE SENIGALLIA BENE COMUNE AD OGGETTO: PROTOCOLLO A.N.C.I. E I.C.S. 2017
L’anno duemiladiciassette addì ventisei del mese di ottobre alle ore 15:30  nel Palazzo Municipale di Senigallia e nella solita sala delle adunanze consiliari.
Previa convocazione nei modi di rito, si è oggi riunito, in seduta straordinaria il Consiglio Comunale.
Fatto l’appello nominale risultano:
ConsiglierePres.Ass.ConsiglierePres.Ass.1 Angeletti Margherita*-14 Paradisi Roberto-*2 Beccaceci Lorenzo *-15 Pedroni Luana*-3 Bedini Mauro*-16 Perini Maurizio*-4 Brucchini Adriano*-17 Pierfederici Mauro*-5 Canestrari Alan-*18 Profili Vilma*-6 Da Ros Davide-*19 Rebecchini Luigi*-7 Fileri Nausicaa*-20 Romano Dario*-8 Giuliani Ludovica*-21 Salustri Maurizio*-9 Gregorini Mauro*-22 Santarelli Luca*-10 Mandolini Riccardo*-23 Sardella Simeone*-11 Mangialardi Maurizio-*24 Sartini Giorgio*-12 Martinangeli Stefania*-25 Urbinati Sandro*-13 Palma Elisabetta*-T O T A L E     P R E S E N T I    N° 21

 Alam Mohammad ShafiualConsigliere Straniero Aggiunto*- Becka MaksimConsigliere Straniero Aggiunto*-
Sono altresì presenti gli assessori: Bomprezzi Chantal, Bucari Simonetta, Campanile Gennaro, Girolametti Carlo, Memè Maurizio, Monachesi Enzo, Ramazzotti Ilaria
Essendo legale l’adunanza per il numero degli intervenuti, il Sig. Romano Dario nella qualità di Presidente dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario Comunale Dott. Morganti Stefano 
Chiama a fungere da scrutatori i Consiglieri Signori: 1°  Salustri Maurizio; 2° Pedroni Luana;  3° Mandolini Riccardo .

Il Presidente del Consiglio ROMANO enuncia l’argomento iscritto al punto 5 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari relativo a: MOZIONE PRESENTATA DAL GRUPPO CONSILIARE SENIGALLIA BENE COMUNE AD OGGETTO: PROTOCOLLO A.N.C.I. E I.C.S. 2017 e concede la parola al Consigliere Sartini per l’illustrazione dello stesso.

Il Consigliere SARTINI (Senigallia Bene Comune): l’argomento della proposta è delicato e per questo prima di entrare nel merito desidero fare alcune premesse. La prima è rivolta proprio a quei concittadini che non ci sono più, ai loro familiari e a quanti hanno subito danni economici e che in molti casi sono ad oggi ancora tangibili questi danni, avevamo come lista preparato una prima mozione riferita alle quattro persone iscritte nel registro degli indagati e collegate al nostro Comune su carta intestata del nostro gruppo ……………

Il Presidente del Consiglio ROMANO: consigliere è quella dell’Istituto del Credito Sportivo.

Il Consigliere SARTINI (Senigallia Bene Comune): scusate volevo fare prima questa, purtroppo il tempo vola, va bene introduzione va protocollo ANCI.  È notizia di questi giorni che l’Olimpia Marzocca non possa più disputare le partite casalinghe al campo di calcio, l’assessore Monachesi sulla stampa ha rassicurato che non vi erano problemi a Marzocca, testuali parole, l’impianto è a norma per quanto riguarda lo svolgimento delle attività, non è invece praticabile una sezione quella interessata dalla copertura della tribuna il che di fatto limita il numero di soggetti che possono accedere alla struttura, Corriere Adriatico del 29 settembre 2017. Qualche giorno dopo il Comune scrive alla società che l’impianto è chiuso in attesa che venga messo a norma e si viene a sapere dai giornali che anche per questa vicenda starebbe indagando la Procura. Quanti soldi servono per rendere fruibile l’impianto di Marzocca cioè per metterlo a norma? Ma veniamo allo stadio Banchelli oggetto indirettamente di questa mozione. Premesso che la Giunta con propria deliberazione numero 222 del 3 ottobre 2017 ha previsto il rifacimento del manto dello stadio Banchelli con una spesa preventivata di 490.000 euro, premesso che nella citata delibera è scritto che ad oggi non è garantita la copertura finanziaria dell’intervento in quanto lo stesso non è previsto nel bilancio 2017 - 2019 e nella programmazione delle opere pubbliche, considerato che l’ANCI e l’Istituto per il credito sportivo hanno sottoscritto il 31 maggio 2017 un protocollo d’intesa che prevede tra l’altro la concessione di contributi in conto interessi sui mutui per impianti sportivi per un massimo di 2 milioni di euro al Comune, considerato che i progetti definitivi ed esecutivi per i quali è possibile richiedere l’ammissione a contributo devono essere relativi a costruzione, ampliamento, attrezzatura, miglioramento, ristrutturazioni, efficientamento energetico, completamento e messa a norma di impianti sportivi e/o strumentali dell’attività sportiva anche al servizio delle scuole comprese le piste ciclabili ivi compresa l’acquisizione delle aree e degli immobili destinati all’attività sportiva, considerato inoltre che anche la Regione Marche eroga finanziamenti in conto capitale per un importo pari a 75.000 euro, constatato che non risulta che il Comune di Senigallia abbia ancora attivato le procedure previste, accertato che anche per altri impianti sportivi si sono evidenziati notevoli criticità come il campo sportivo di Marzocca presso il quale non è consentito l’ingresso a più di 99 persone ed altri impianti con capienza molto limitata per mancanza di adeguamento alle norme di sicurezza e per tutti gli altri impianti che si trovano in condizioni fatiscenti o addirittura chiusi per inagibilità come i campi da tennis coperti delle saline, chiediamo che il Consiglio comunale di Senigallia impegni il Sindaco e la Giunta ad attivarsi per poter aderire al protocollo di intesa tra ANCI e l’Istituto di Credito Sportivo entro la data prevista dal protocollo.

Il Presidente del Consiglio ROMANO: apriamo la discussione.

Si dà atto che escono i Consiglieri Mandolini e Fileri: Presenti con diritto di voto n. 19.

Il Consigliere SARDELLA (PD): molto rapidamente. Questa mozione mi è di stimolo per fare alcune valutazioni. Si è previsto il rifacimento con un importante investimento perché sono 490.000 euro, del manto dello stadio comunale Bianchelli, ora sicuramente è un investimento necessario però mi chiedo e vi chiedo e la butto là come elemento di riflessione non è ora di cominciare a pensare a livello di progettazione e di programmazione futura, noi adesso spendiamo 500.000 euro sul manto e il rifacimento è sintetico mi sembra di capire, cominciare a pensare come programmazione futura anche ad una diversa collocazione dello stadio Bianchelli mantenendo la parte monumentale? Comincia ad essere un po’ un’anomalia uno stadio che è nel centro cittadino perché lo stadio Banchelli è nel centro cittadino ed è un’area dove si potrebbe veramente ipotizzare anche una diversa destinazione urbanistica parte come prolungamento del Parco della Pace, parte come parcheggio magari, parte come residenzialità. Noi adesso spendiamo questi 500.000 euro per il rifacimento del manto, mi auguro che sia un manto sintetico che un domani possa essere anche spostato da un’altra parte magari e quindi riutilizzato e recuperato, però come elemento di discussione mi piacerebbe che si cominciasse anche come programmazione futura a pensare ad una diversa collocazione di questo fondamentale impianto sportivo, si recupererebbero probabilmente risorse in quell’area, si collocherebbe un impianto sportivo laddove debbono essere collocati gli impianti sportivi così grandi e spesso non sono nel centro delle città.

Il Consigliere REBECCHINI (Unione Civica): l’intervento del consigliere Sardella mi ha stimolato per intervenire. Noi abbiamo un piano del verde se non erro del 2009 che in maniera chiara definisce l’area in questione, quella dello stadio, quindi c’è già un documento di programmazione e la definisce io penso in maniera ottimale perché prevede area verde con la  prosecuzione dell’area già esistente del Parco della Pace diventerebbe veramente un grande polmone verde nella città e prevede dei parcheggi sotterranei, non so se è possibile dal punto di vista dopo di eventuali alluvioni o quant’altro, però prevede quest’area verde. L’idea di un’area verde così grande adesso non vogliamo certo imitare il Central Park eccetera però è un’idea affascinante che qualificherebbe molto la città, l’idea di balenare residenza un po’  certo magari dice non abbiamo i soldi per cui facciamo parte eccetera, io penso che è da lasciare questa previsione di area verde è da lasciare perché lo stesso piano dice il campo sportivo quando ci saranno le condizioni economiche per il Comune di spostarlo in altra area da definire, potrebbe andare bene alle saline dice il Piano. Io vorrei ricordare che questo Piano del verde, purtroppo spesso noto alcuni Consiglieri anche negli articoli che scrivono sui giornali, sui giornali on line, è stato completamente dimenticato, no esiste, c’è e lo ritengo uno strumento valido, certamente è del 2009, è costato dei soldi, è stato definito questo Piano mi pare e me lo può confermare l’Assessore, dall’Università di Bologna che attualmente ancora segue il verde nella città, quindi è un piano che già esiste semmai da rafforzare, da rivedere in piccole parti però c’è già questo strumento di pianificazione, volevo ricordare che esiste già.

Il Presidente del Consiglio ROMANO: prima di dare la parola al Vice Sindaco ricordo a tutti che l’oggetto della mozione è un altro e sarebbe bene restare sull’argomento anche perché sono sette ore che stiamo dibattendo, stiamo facendo un buon lavoro, però parlare di fiori quando si sta parlando di frutta non mi pare proprio una grande idea, questa però è una mia opinione non mi permetterei mai di interrompere il lavoro dei consiglieri.

Il Vice Sindaco MEMÈ: solo per rimanere sul pezzo, ovverosia leggo testuale la mozione. Impegna il Sindaco e la Giunta, cioè impegna il Presidente che ha firmato quell’accordo a impegnarsi affinché l’amministrazione. Io penso che la discriminante se accedere o meno a quell’accordo e quindi a quei finanziamenti sta in una riga che ha scritto anche nella mozione. Non è che l’accordo preveda che ai Comuni vengano dati importi a fondo perduto come qualche volta succede, quindi bisogna vedere uno la capacità di accendere mutui all’interno del disposto del nostro bilancio, prima di tutti, perché recita che la concessione di contributi è in conto interessi, quindi pagare, quindi l’Amministrazione non ha bisogno della mozione per essere stimolata perché non sa le regole del gioco e mettere come sempre una bella bandierina e dire noi sappiamo, impegniamo. Impegniamo chi? Quello che ha firmato la convenzione cioè il Presidente dell’ANCI regionale che coincide guarda caso col Sindaco della nostra città? Chi dobbiamo impegnare? Il problema è che i nostri Assessori e i nostri dirigenti devono valutare se l’accensione del mutuo, perché se ci sono dei problemi è chiaro che vanno affrontati, viene retta o meno dal nostro bilancio rispetto alla quota dell’indebitamento pluriennale, questo dobbiamo fare, se ci sono margini ci saranno delle priorità rispetto alle quali il protocollo che è stato siglato permette alle amministrazioni di decidere su diversi interventi e quindi poi si prenderà in esame senza problemi quello che c’è da fare, ma non serve una mozione per impegnare il Sindaco e la Giunta, il Sindaco e la Giunta sono insieme ai consiglieri di maggioranza impegnati quotidianamente alla governance di questa città. Ancora.

Il Consigliere SARTINI (Senigallia Bene Comune): in questo caso questa mozione non può impegnare la Giunta perché il Sindaco lo conosce questo protocollo perché l’ha siglato con l’ANCI tramite appunto la sua figura di Presidente ANCI e quindi non si può impegnare però la Giunta ha deliberato di spendere 500.000 euro, di trovare i soldi in bilancio per poterlo fare, mi lasci parlare, poi c’è la possibilità di avere un finanziamento senza pagare alcun interesse programmandolo per i tempi compatibili con quello che è il piano finanziario che dovrete andare a affrontare e quindi io vi chiedo in questo caso non si può impegnare a fare sì di valutare se fare o meno delle richieste di finanziamento per una spesa di mezzo milione, un milione, due milioni di euro, quello che serve per sistemare le nostre strutture sportive, c’è il campo di Marzocca che ha bisogno di essere messo a norma, altre strutture, i campi da tennis, quello e quell’altro, allora lì non si può fare una valutazione, un piano di finanziamento prendendo questo protocollo. Io capisco ma mentre prima impegniamo per dar corso a un impegno già fatto quindi mettere la bandierina della maggioranza su una mozione che era già stata assunta come impegno del Sindaco per far sì che le barriere fossero oggetto di discussione e di impegno per dar luogo alla loro rimozione, quello va bene si può impegnare, per questo visto che l’ha fatto come Presidente ANCI non si può impegnare qui a vedere la possibilità di fare dei progetti anche per rimuovere le problematiche che esistono a livello sportivo su tutte o quasi le strutture comunali. Io penso che alle volte qui si rasenta veramente un comportamento anomalo perché qualsiasi cosa uno le dice lei dice non si può fare perché c’è la legge, non si può fare perché la stessa persona è sia qui in Consiglio comunale e come Presidente ANCI. Ma il finanziamento se lei non lo chiede non verrà mai dato, allora non c’è bisogno della mozione? Prima c’era bisogno della mozione per fare prima del commissariamento un sollecito a dar corso a quello che prevede la legge? No, allora io vi dico qui c’è la possibilità di avere un finanziamento che richiede solo la restituzione dell’importo dato, quello che so io è così [si registra un contraddittorio fuori microfono] poi mi me lo smentirà …………

Il Presidente del Consiglio ROMANO: Vice Sindaco faccia terminare il consigliere Sartini e poi risponde. 

Il Consigliere SARTINI (Senigallia Bene Comune): questo finanziamento è secondo me da cogliere al volo se non altro provare a vedere quali sono le cose più importanti da fare visto che questo protocollo l’ha sottoscritto proprio il nostro Sindaco come Presidente ANCI e valutare appunto quello che è possibile fare come interventi.

Il Vice Sindaco MEMÈ: eppure mi sembrava di essere stato molto chiaro ma forse non basta, allora numero uno lei siede in questi banchi e sa benissimo che il Comune ancora non ha impegnato nessuna somma per il Bianchelli visto che non c’è stata né una variazione di bilancio e né tantomeno votato il bilancio 2018, ma è stato approvata in linea tecnica la sostituzione del manto erboso sintetico in quanto la prossima scadenza del 31 maggio è inderogabile e quindi non sarà più omologato, quindi nessun impegno economico tanto per capirci ancora. Questi sono i fatti, dopo le bugie hanno sempre le gambe corte come non è assolutamente vero che il mutuo che andiamo ad accendere, ho detto bisogna verificare la capacità di bilancio per vedere se siamo in grado di accendere i mutui perché nella sua mozione c’è scritto quello che ho letto ma guarda caso è scritta giusta la sua mozione perché se era solo che noi lo dovevamo accendere e non c’era il pagamento degli interessi, non è che da maggio a novembre avevamo girato i pollici ma avevamo intrapreso come sempre tutte le azioni per accedere ai soldi come abbiamo fatto per i bandi europei che li abbiamo vinti per la riqualificazione del porto, come abbiamo fatto per i bandi dell’efficientamento della vulnerabilità sismica per la scuola Puccini perché l’amministrazione, come fanno tutti, sta attenta, i nostri dirigenti stanno attenti a cosa e a come mutano le regole e come escono i bandi perché come le ripeto non è in capo a qualcuno il verbo o la verità, questi sono atti amministrativi e quando dico che non c’è bisogno con una mozione di impegnare la Giunta e il Sindaco rispetto a questo tema è perché dico che l’Amministrazione è ben consapevole di questo tema ma ho spiegato a chiare lettere che siccome sono mutui ad interesse occorre verificare prima di tutto perché la scaletta delle priorità l’assessore ai lavori pubblici sugli investimenti ce l’ha ben chiara rispetto alla sicurezza non è che scopriamo oggi il campo di Marzocca, qualcuno ha letto magari su Facebook non si gioca a Marzocca allora scopriamo il campo di Marzocca, a Marzocca non hanno giocato neanche la stagione sportiva 2016 – 2017, allora non è che non lo sappiamo. Abbiamo chiaramente delle priorità e da far quadrare un bilancio, ho detto che l’Amministrazione comunale anche in virtù che il nostro Sindaco l’ha firmato in qualità di Presidente ANCI, deve fare le opportune verifiche se ha capacità di accendere i mutui ad interesse perché come lei saprà il bilancio non può essere caricato di una infinità di mutui perché poi come sempre da buon padre di famiglia un si può accendere il mutuo o il finanziamento per comprare il telefonino, per andare in vacanza, perché prima o poi in vacanza ci si va, il telefonino uno ce l’ha ma poi lo deve pagare cash, non è c’è una sottrazione, quindi per questo ho detto che prendiamo in esame tutti i provvedimenti che ci vengono forniti, chiaramente ci sono quelli più facilmente percorribili e gli altri meno facilmente percorribili e l’Amministrazione è attenta anche senza mozione.

Il Consigliere SARTINI (Senigallia Bene Comune): faccio solo una domanda al Vice Sindaco. Quant’è la quota interessi sul finanziamento eventuale che verrà erogato in base a questo protocollo?

Il Vice Sindaco MEMÈ: nel merito non lo so perché ho detto stiamo studiando, sicuramente è diversamente da zero.

Il Consigliere REBECCHINI (Unione Civica): Vice Sindaco non me ne voglia però non capisco questo accanimento, noi già sappiamo quello che dobbiamo fare perché come Amministrazione siamo sul pezzo e quindi non c’è bisogno di una mozione, tante volte abbiamo votato mozioni di impegno poi la Giunta può dare seguito a questi impegni oppure no, abbiamo visto prima per esempio sul discorso delle barriere architettoniche addirittura i consiglieri del Movimento 5 Stelle hanno preteso di mettere siamo stati noi a fare, effettivamente sono state loro e quindi già c’era pure una votazione pregressa e quindi questo impegno del Sindaco. È un impegno, non sminuisce l’attività della Giunta accettare una mozione dove c’è scritto impegna, è chiaro che la Giunta è sempre impegnata, io lo credo bene, anzi sono convinto dell’attenzione che la Giunta ha nei confronti di tutte le attrezzature sportive, però ciò non di meno una mozione ricorda quali sono le carenze, a volte piuttosto gravi, le nostre strutture sportive, per esempio anche le palestre, il Consigliere Paradisi forse conosce lo stato delle sue palestre e quindi non solo dello stadio, dello stadio di Marzocca o la palestra che gestisce la società di cui fa parte il consigliere Paradisi, e comunque a parte le battute, le strutture sportive hanno bisogno poi di una manutenzione continua anche quindi se c’è una mozione che dice impegnatevi a in questo caso è chiaro che accedere a questo finanziamento possibile del credito Sportivo è da valutare quindi non è  che il Sindaco perché si è detto favorevole ad impegnarsi, valuta poi sulla possibilità di accesso oppure no, è un impegno non è una sottoscrizione, e poi no a livello politico la gestirà, il Consiglio con i consiglieri trarranno le loro conclusioni, dopo il trascorrere del tempo la Giunta dirà abbiamo fatto questo oppure non abbiamo fatto perché e motiverà il perché, quindi io assessore Memè io non credo che debba risentirsi del fatto di questo possibile impegno, forse possiamo mettere nella richiesta attivarsi per un possibile accesso, non lo so, però non stravolge nulla penso.

Si dà atto che entra il Consigliere Paradisi: Presenti con diritto di voto n. 20.

L’Assessore MONACHESI: solo per dire che c’è proprio un errore di fondo che va modificato, lo dico nell’interesse anche del prosieguo della discussione se no discutiamo di che cosa perché il consigliere Sartini impegna il Sindaco e la Giunta ad attivarsi per poter aderire al protocollo d’intesa, qui non c’è da aderire a nessun protocollo d’intesa perché il protocollo d’intesa è stato già effettuato ed è tra le due parti che sono l’ANCI e l’istituto Credito Sportivo, quello è il protocollo d’intesa, tu non devi aderire devi eventualmente accedere ai fondi che vengono concessi nella forma come abbiamo già detto prima dell’abbattimento della quota parte interessi, parte della quota interessi perché all’interno del protocollo che noi abbiamo e che conosciamo bene, nella parte relativa ai documenti accessori che sono inseriti nel Protocollo c’è il Piano dei tassi degli interessi dei contributi che tra l’altro si divide tra concessionari privati di impianti comunali, enti locali ed è molto complesso dove è spiegato benissimo a seconda del tipo di mutuo che uno fa qual è lo spread, qual è quindi il contributo sugli interessi, non è gratuito Sartini come diceva lei, c’è la scheda molto chiara e quindi si parla di spread, di euribor come tutti i mutui che comunemente tutti noi conosciamo, è identico ad un mutuo quindi con tutte le caratteristiche di un mutuo. Tra l’altro vi do anche questo dato che il termine ultimo per accedere alla possibilità di questo abbattimento dei tassi di interesse è il 31 dicembre di quest’anno quindi ci sono ancora circa due mesi di tempo, la difficoltà è massima perché il protocollo prevede il deposito di progetti esecutivi. Voi sapete che cosa vuol dire fare un progetto esecutivo di 500.000 euro o di un milione di euro? Non solo questa è la difficoltà ma tutti questi progetti devono essere già muniti del parere positivo del CONI, quindi è anche abbastanza stretta la strada ma questo non vuol dire che da qui al 31 dicembre non valuteremo tutte le possibilità e tutte le soluzioni per eventualmente aderire.

Il Consigliere PARADISI (Unione Civica): sarò brevissimo al netto della forse dicitura non correttissima nel deliberato, sicuramente sarebbe stato più corretto scrivere impegna il Sindaco e la Giunta a presentare domanda per accedere al credito sportivo, questo senz’altro però mi pare che il senso sia chiaro lo stesso, non farei un dibattito su come è stato espresso il concetto, è evidente che questa è la richiesta. Io faccio presente che se non il primo il secondo Consiglio comunale di questa consiliatura io ho presentato un’analoga mozione perché c’era un possibilità di accesso al credito sportivo addirittura ad interessi zero che è stato bocciato da questo Consiglio comunale, che è stato bocciato da questo Consiglio comunale con la promessa del sindaco che avrebbe comunque monitorato e avrebbe fatto quello che si doveva fare. Ora mi chiedo e vi chiedo cosa è stato fatto dal 2015 ad oggi? Ve lo dico io. È stata fatta una sommaria pulizia e una riverniciatura, quindi un nuovo look estetico in occasione dell’evento CONI, in diversi impianti comunali almeno quelli interessati all’evento CONI. Dal 2015, da quando io ho chiesto di accedere a quel credito sportivo che era anche con condizioni più interessanti addirittura di queste attualmente in vigore, questo Consiglio comunale lo ha bocciato, gli uffici non hanno fatto nessuna richiesta perché mi sono interessato di questo, gli uffici purtroppo non hanno fatto nessuna richiesta salvo fare questo intervento devo dire di maquillage in qualche modo degli impianti sportivi in occasione dell’evento CONI, abbiamo messo in qualche in qualche modo la polvere sotto il tappeto. Vi faccio presente che sempre su mia iniziativa, una richiesta addirittura che era partita nella scorsa consiliatura, è stata fatta una ricognizione di tutti gli impianti sportivi e sostanzialmente nessun impianto sportivo è a norma. Qui si cita il campo di Marzocca ma io vi ricordo che in realtà ci sono stati dei parametri indicati dagli uffici tecnici per cui nessun impianto sportivo senigalliese a cominciare dalle palestre è in regola ma non da un punto di vista di numero di spettatori, addirittura non è in regola da un punto di vista sismico e strutturale, voi capite che il problema non è di poco conto, ecco perché io credo che ogni volta che esca un bando del credito sportivo, che escano possibilità di erogazione di fondi da parte del credito sportivo noi dovremmo buttarci a capofitto e non ci basta non ci può bastare Vice Sindaco la garanzia, come nel 2015 ci avete dato, interverremo comunque appena possibile senza bisogno di, non siete intervenuti appena possibile senza bisogno di se non rifacendo questa operazione, quindi credo che questo sia un sollecito di nuovo che il Consiglio comunale deve fare nei confronti della Giunta che ad oggi non ha adempiuto a questo onere, io capisco le difficoltà, capisco tutto, capisco un po’ meno quando c’è un bando importante come quello che c’era nel 2015 con scadenza se non sbaglio, assessore Marchesi lei forse lo ricorderà meglio di me, ma credo il 31 luglio del 2015 se non erro e che è stato saltato a piè pari a mio avviso facendo un errore clamoroso. Oggi vogliamo ripetere un’altra volta lo stesso errore? Io credo che sia ora di investire sullo sport, sui nostri giovani, sui nostri ragazzi perché poi se torna l’evento CONI, magari non torna e magari Vice Sindaco Memè lo organizziamo meglio se torna l’evento CONI, con grande piacere vogliamo il CONI ma lo organizziamo meglio e soprattutto chiedendo al CONI un diverso livello di organizzazione e per alcuni anche di educazione, parlo del CONI ovviamente, io credo che sarà importante far trovare delle palestre se non perfettamente a norma quanto meno notevolmente migliorate,  l’accesso al credito sportivo va in questa direzione.

Il Consigliere SARTINI (Senigallia Bene Comune): grazie Monachesi per essere intervenuto e aver dato la data in cui è stato siglato l’accordo tra l’ANCI, non l’ANCI Marche, ANCI nazionale e quindi il Sindaco lo sa come Presidente ANCI regionale, non l’ha siglato lui, ho tenuto a precisare questo perché lei ha detto lo sa perché l’ha firmato. Qui si chiarisce su quello che ho scritto io ad attivarsi per aderire, è chiaro per poter usufruire di questo protocollo voleva dire, però diciamo giustamente le parole sono parole e quello che uno presume scrivendo alle volte poi non viene tradotto nel modo migliore dalle parole che mette come è successo anche nella mozione precedente della maggioranza. Quello che adesso invece volevo far notare che è dal trentun maggio 2017 che è stato siglato questo protocollo, adesso siamo a fine ottobre, è chiaro che abbiamo solo due mesi ma da maggio ad adesso erano sette mesi per poter fare dei progetti. Lei ha detto è vero che non abbiamo fatto una variazione di bilancio per lo stadio Banchelli però ha dato una scadenza di maggio entro cui fare questa variazione di bilancio, quindi fare un progetto intanto per poter chiedere questo finanziamento in tempo utile anche se non fosse zero ma forse 0.5 per cento di interessi, la percentuale la valuteremo a fondo, chiaramente non è con gli interessi che stiamo pagando rispetto a quello che ci dà la Cassa depositi e prestiti che non sono interessi leggeri.

Il Vice Sindaco MEMÈ: non ho detto e non abbiamo detto e non l’ha detto Monachesi che non prenderemo o non visioneremo, il problema è che ogni volta che si accende un mutuo, a prescindere dall’interesse ma è chiaro quando ci sono gli interessi ancor di più, bisogna avere capacità di bilancio per accenderlo. È chiaro che l’analisi che ha fatto il Consigliere Paradisi rispetto allo stato generale è condivisa e condivisibile, il problema è che quando e nel momento, 2015, 2016, 2017, 2018 occorre avere capacità nel bilancio di poter accendere il mutuo, se è con gli interessi anche di avere la copertura rispetto a quanti mutui sono accesi e a quanti interessi dobbiamo pagare per far sì che poi il bilancio si regga, questo abbiamo detto. Dopodiché è chiaro che ci sono degli impianti che vanno migliorati sotto diversi punti di vista ed è chiaro che è all’attenzione degli uffici questo tipo di problematica che deve essere bilanciata rispetto al far quadrare il bilancio di ogni anno, sia quello di previsione che quello triennale perché ormai il bilancio deve quadrare in modo triennale e quindi quello che si decide oggi lo dobbiamo poi andare a ripartire anche per il bilancio 2019 e 2020.

Il Consigliere REBECCHINI (Unione Civica): poiché si votano le cose scritte chiederei al proponente consigliere Sartini di modificare l’ultima parte e dire impegna il Sindaco e la Giunta ad attivarsi per accedere al credito sportivo in base al protocollo di intesa tra ANCI e Istituto per il credito sportivo. [si registra un contraddittorio fuori microfono] ………… certo attivarsi per verificare le condizioni per l’accesso al credito sportivo secondo il protocollo ANCI. Va bene Consigliere Santini?

Il Consigliere SARTINI (Senigallia Bene Comune): prendo atto della proposta di modifica, sono pienamente concorde su quanto ha espresso perché effettivamente come ho già detto prima è scritto in modo non troppo comprensibile e giustamente va corretta.

Il Presidente del Consiglio ROMANO: chiedo al Consigliere Rebecchini se può portare la modifica firmata sia da lui che dal consigliere Paradisi e anche dal consigliere Sartini che è il proponente così la rileggo per chiarezza e diamo per acquisita quella modifica. Allora negli impegni di questa mozione: impegna il Sindaco e la Giunta ad attivarsi per verificare le condizioni di accesso al Credito Sportivo in base al protocollo di intesa tra ANCI e Credito Sportivo. Questa è la modifica, la diamo per acquisita, ce l’ho anche per iscritto quindi la consegno al Segretario. Chiudiamo la discussione generale. Dichiarazioni di voto non ci sono quindi mettiamo in votazione la pratica così come modificata in corso di discussione dal proponente e da altri Consiglieri.

Il Presidente del Consiglio ROMANO pone in votazione, palese con modalità elettronica,  la mozione iscritta al punto 5 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari, così come modificata in corso di seduta, che allegata al presente atto ne forma parte integrante e sostanziale, che viene approvata con 18 voti favorevoli, nessuno contrario, nessuno astenuto, 2 presenti non votanti (Perini, Pierfederici), come proclama il Presidente ai sensi di legge.

      

Letto, confermato e sottoscritto
	Il Presidente	Il  Segretario Comunale
	F/to Romano Dario	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 21 giugno 2018 al 6 luglio 2018  ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 9 luglio 2018	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 2 luglio 2018, essendo stata pubblicata il 21 giugno 2018
Lì, 3 luglio 2018	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,