Senigallia Atto

Regolamentazione dell’utilizzo di prodotti fitosanitari nel territorio comunale

Mozione del Consiglio Comunale N° S-SG/2018/1932 del 19 luglio 2018

Presentazione
Approvazione
19.7.2018

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N° 65 
Seduta del 19/07/2018
OGGETTO:	MOZIONE PRESENTATA DAL GRUPPO CONSILIARE MOVIMENTO 5 STELLE PER LA REGOLAMENTAZIONE DELL’UTILIZZO DI PRODOTTI FITOSANITARI NEL TERRITORIO COMUNALE
L’anno duemiladiciotto addì diciannove del mese di luglio alle ore 15:30  nel Palazzo Municipale di Senigallia e nella solita sala delle adunanze consiliari.
Previa convocazione nei modi di rito, si è oggi riunito, in seduta straordinaria il Consiglio Comunale.
Fatto l’appello nominale risultano:
ConsiglierePres.Ass.ConsiglierePres.Ass.1 Angeletti Margherita*-14 Paradisi Roberto*-2 Beccaceci Lorenzo *-15 Pedroni Luana*-3 Bedini Mauro*-16 Perini Maurizio*-4 Brucchini Adriano*-17 Pierfederici Mauro*-5 Canestrari Alan*-18 Profili Vilma*-6 Da Ros Davide*-19 Rebecchini Luigi*-7 Fileri Nausicaa-*20 Romano Dario*-8 Giuliani Ludovica*-21 Salustri Maurizio*-9 Gregorini Mauro*-22 Santarelli Luca*-10 Mandolini Riccardo*-23 Sardella Simeone-*11 Mangialardi Maurizio*-24 Sartini Giorgio*-12 Martinangeli Stefania*-25 Urbinati Sandro-*13 Palma Elisabetta*-T O T A L E     P R E S E N T I    N° 22

 Alam Mohammad ShafiualConsigliere Straniero Aggiunto*- Becka MaksimConsigliere Straniero Aggiunto*-
Sono altresì presenti gli assessori: Campanile Gennaro, Girolametti Carlo, Memè Maurizio, Monachesi Enzo, Ramazzotti Ilaria
Essendo legale l’adunanza per il numero degli intervenuti, il Sig. Romano Dario nella qualità di Presidente dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario Comunale Dott. Morganti Stefano 
Chiama a fungere da scrutatori i Consiglieri Signori: 1°  Pedroni Luana; 2° Bedini Mauro;  3° Palma Elisabetta .

Il Presidente del Consiglio ROMANO enuncia l’argomento iscritto al punto 8 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari relativo a: MOZIONE PRESENTATA DAL GRUPPO CONSILIARE MOVIMENTO 5 STELLE PER LA REGOLAMENTAZIONE DELL’UTILIZZO DI PRODOTTI FITOSANITARI NEL TERRITORIO COMUNALE e concede la parola al Consigliere Martinangeli per l’illustrazione dello stesso.

Il Consigliere MARTINANGELI (Movimento 5 Stelle): vorrei fare una premessa. In considerazione della direttiva del Parlamento europeo del 2009 che ha stabilito le linee quadro per un utilizzo sostenibile dei fitofarmaci assegnando agli Stati membri il compito di garantire l’implementazione di politiche e azioni volte alla riduzione dei rischi e degli impatti sulla salute umana, sull’ambiente e sulla biodiversità derivanti dall’impiego di prodotti fitosanitari, premesso che a livello nazionale con il decreto 150/2012 sono state stabilite alcune regole in merito all’attuazione di questa direttiva europea alcune delle quali sono meglio dettagliate nel cosiddetto PAN, cioè il Piano d’azione nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari, in sintesi gli obiettivi del PAN in merito ai fitofarmaci sono innanzitutto di ridurre i rischi e gli impatti dei prodotti fitosanitari sulla salute umana, sull’ambiente e sulla biodiversità, poi promuovere l’applicazione della difesa integrata dell’agricoltura biologica e di altri approcci alternativi, di proteggere gli utilizzatori dei prodotti fitosanitari e la popolazione interessata, di tutelare i consumatori, salvaguardare l’ambiente acquatico e le acque potabili nonché conservare la biodiversità e tutelare gli ecosistemi. Nella mia mozione faccio riferimento alla Regione Marche e ad alcune normative in merito all’attuazione del PAN. Preso atto inoltre che a Senigallia esiste un regolamento per la tutela e la valorizzazione del paesaggio agrario che è stato redatto nel 2012 ed è stato rivisto con una delibera della Giunta Municipale in data 16 aprile 2013 avente ad oggetto la revisione generale del Regolamento edilizio comunale, cioè provvedimenti. All’interno di questo regolamento al Titolo ottavo si tratta della Polizia rurale senza tuttavia trattare dei pesticidi o dei prodotti fitosanitari, quindi la polizia rurale non ha a Senigallia una regolamentazione che sia a se stante rispetto ad altri Comuni della vallata del Misa e del Nevola che invece vi hanno provveduto. Tenuto conto che avevamo già depositato una mozione su sollecitazione dei gruppi di acquisto solidale, una mozione che è apparsa alla Commissione terza troppo particolareggiata nell’indicare le prescrizioni da inserire nel regolamento per la tutela e la valorizzazione del paesaggio agrario e che quindi questa odierna costituisce una riformulazione con un riferimento totalizzante al PAN e quindi considerato inoltre che fin dal 2015 questa Assemblea aveva approvato all’unanimità una mozione presentata dal Gruppo consiliare Movimento 5 Stelle dal titolo Salvaguardia del territorio comunale dall’uso dei diserbanti chimici negli interventi di controllo delle infestanti al di fuori delle pratiche agricole e che oggi quindi invece questa mozione è stata inserita in modifica dell’attuale piano urbano del verde; che oggi invece si tratta di andare a modificare il regolamento per la tutela e la valorizzazione del paesaggio agrario e comunque che vi è un impegno evidente del Comune di Senigallia a non utilizzare i prodotti fitosanitari in nessuna parte del territorio comunale, in particolare il glifosato nemmeno sui marciapiedi, chiediamo con questa mozione che la Giunta e il Sindaco si attivino al fine di rivedere il regolamento per la tutela e la valorizzazione del paesaggio agrario al fine di aggiornare il Regolamento di Polizia rurale ad oggi ricompreso nel documento al titolo ottavo, nonché di integrarlo con le norme del PAN.

Il Presidente del Consiglio ROMANO: apriamo la discussione.

Il Consigliere PEDRONI (PD): come maggioranza siamo concordi sul fatto che una rivisitazione, una rilettura di quello che riguarda il regolamento di Polizia rurale può essere sicuramente molto interessante quindi alla luce di tutto questo, concordato con i proponenti, chiedevamo la possibilità da parte di questo documento di eliminare il capoverso numero 4 perché troppo specifico in una sola delle normative che comprende il PAN che è molto più ampio, quindi diciamo che è superfluo andare ad elencare uno dei tanti nodi e poi chiedevamo per essere più specifici in fondo dove parliamo degli impegni di aggiungere proprio le norme del PAN relative al corretto uso dei prodotti fitofarmaci nonché con le disposizioni attuative regionali in merito. Vorrei comunque approfittare di questo momento per dire che sì ovviamente siamo sensibili al problema dei glifosati o dei diserbanti tanto che effettivamente siamo tra i pochi Comuni in Italia che abbiamo adottato questo regolamento e quindi è sicuramente un vanto per noi, è anche un impegno molto più importante per il nostro Comune perché sappiamo benissimo a livello materiale proprio cosa comporta, che interventi comporta, ma nonostante questo io lo sostengo, quindi ben venga anche rivisitare il capitolo ottavo del Regolamento di Polizia rurale.

Il Consigliere MARTINANGELI (Movimento 5 Stelle): innanzitutto prendo atto che effettivamente nel nostro territorio c’è una grande sensibilità su questo tema, vedo che l’amministrazione è sempre pronta ad intervenire quando si tratta di tutelare l’ambiente in particolare il territorio, il verde e l’agricoltura. Prendo atto che l’emendamento proposto dalla consigliera Pedroni è attinente quindi possiamo tranquillamente concordare con questa modifica quindi abolendo il paragrafo numero 4 delle premesse che riguarda l’intervento regionale e richiamando l’intervento regionale nelle richieste finali cioè aggiungendo alla richiesta la frase relativa al corretto uso dei prodotti fitosanitari nonché con le disposizioni attuative regionali in merito. 

Il Presidente del Consiglio ROMANO: chiudiamo la discussione generale, votiamo l’emendamento e poi votiamo la pratica così come emendato. Un intervento a favore e uno contro sull’emendamento. Non ci sono interventi sull’emendamento quindi mettiamo in votazione l’emendamento numero 1 che ricordo è stato condiviso anche dai proponenti.

Il Presidente del Consiglio ROMANO pone in votazione, palese con modalità elettronica, l’emendamento n. 1 che viene approvato con 18 voti favorevoli, nessuno contrario, nessuno astenuto, 4 presenti non votanti (Mandolini, Paradisi, Rebecchini, Santarelli), come proclama il Presidente ai sensi di legge.

Il Presidente del Consiglio ROMANO pone in votazione, palese con modalità elettronica, la mozione iscritta al punto 8 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari, così come emendata in corso di seduta, che allegata al presente atto ne forma parte integrante e sostanziale, che viene approvata con 17 voti favorevoli, nessuno contrario, nessuno astenuto, 5 presenti non votanti (Mandolini, Mangialardi, Paradisi, Rebecchini, Santarelli), come proclama il Presidente ai sensi di legge.

      

Letto, confermato e sottoscritto
	Il Presidente	Il  Segretario Comunale
	F/to Romano Dario	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 9 agosto 2018 al 24 agosto 2018 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 27 agosto 2018	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 20 agosto 2018, essendo stata pubblicata il 9 agosto 2018
Lì, 21 agosto 2018	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,