Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 39 del 30 maggio 2018

Precedente | Successiva

SPESE SOSTENUTE PER FRONTEGGIARE L'EMERGENZA NEVE 2017-2018 – RICONOSCIMENTO DEL DEBITO FUORI BILANCIO

  • Monachesi, Enzo
    Assessore con delega a manutenzione e sicurezza del territorio, mobilità e trasporti, partecipazione, frazioni, politiche per lo sviluppo sostenibile, gestione dei rifiuti, nuove energie
    Monitorato da 25 cittadini
L’Assessore MONACHESI: sul costo del sale penso che ci sia veramente poco da dire perché è un costo identico per tutti i Comuni d’Italia e quindi le quantità sono quelle, lei potrà fare tutti i paragoni che vuole con città paragonabili alla nostra e vedrà che non ci siamo divertiti a utilizzarlo per fare delle spaghettate anche perché è un sale particolare [si registra un contraddittorio fuori microfono] no, volevo specificarle, è un sale particolare, non è un sale edibile quindi non è possibile utilizzarlo. A parte le battute le posso assicurare che questo è un costo molto conosciuto per chi fa questo tipo di operazioni, le quantità sono assolutamente idonee. Per quello che invece riguarda gli spalatori mi stupisce come lei non conosca l’operazione degli spalatori che tra l’altro nella Commissione è stato ben sviscerato e spiegato anche nel dettaglio, lei dovrebbe sapere che in un momento preciso dell’emergenza, vi ricordo che noi abbiamo avuto l’emergenza neve i giorni immediatamente precedenti alle elezioni, quindi avevamo non solo una priorità che era quella di liberare le arterie principali della viabilità ma a un certo punto ci siamo resi conto che avevamo la necessità di un intervento ulteriore per liberare i passi pedonali per accedere alle scuole, ai plessi comunali che erano adibiti al voto, in quel momento lì abbiamo creato un mini bando che ha visto iscriversi diverse decine di nostri concittadini e abbiamo utilizzato quel bando con delle caratteristiche precise che se vuole ci ritorneremo adesso non ho tutti i dati, abbiamo utilizzato gli spalatori esclusivamente per una giornata e mezza con quell’obiettivo, quindi non li abbiamo utilizzati mai, è per quello che lei non vede una cifra perché sono stati utilizzati in un’operazione specifica che era quella relativa alle scuole. Gli spalatori che lei vedeva in giro, che erano sui ponti, che erano che erano magari in altri luoghi della città dove il pedone è un fattore importante, erano tutti volontari, volontari che stanno all’interno del Piano neve e quindi non prendono nessun tipo di retribuzione, la invito, probabilmente lei aveva fatto questa sommatoria vedendo spalatori di qua, spalatori di la, pensava quanto prendono un euro all’ora? Non è così, quella cifra che lei vede è esclusivamente quella relativa al bando che noi abbiamo attivato esclusivamente per andare in supporto in emergenza reale in questa situazione. Approfitto visto che ho fatto questa specifica per ringraziare ancora una volta i volontari che hanno fatto veramente un grandissimo lavoro perché non erano solo impiegati nello spalare ma molto spesso erano impiegati anche a gettare il sale laddove i mezzi meccanici non potevano arrivare. Si dà atto che entra il Sindaco: Presenti con diritto di voto n. 21.