Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 42 del 19 luglio 2018

Precedente | Successiva

INTERROGAZIONI ED INTERPELLANZE

  • Monachesi, Enzo
    Assessore con delega a manutenzione e sicurezza del territorio, mobilità e trasporti, partecipazione, frazioni, politiche per lo sviluppo sostenibile, gestione dei rifiuti, nuove energie
    Monitorato da 25 cittadini
L’Assessore MONACHESI: grazie Consigliere che ci dà la possibilità di dare informazione a tutti dello stato dell’arte in questo momento di un’opera che parte da lontano nel senso che tutti sanno che all’interno del bilancio scorso votato parte importante degli investimenti, praticamente la totalità degli investimenti, sono stati indirizzati verso gli impianti sportivi che avevano diverse difficoltà. Lo stadio non era più omologabile per quello che riguardava il fondo e quindi dovevamo intervenire. Da lì siamo partiti con tutta la prassi classica di un appalto complesso che è quello di un appalto che parla di più di 600.000 euro di importo, oggi siamo nella fase in cui c’è una ditta aggiudicataria quindi sono già state aperte le buste, è passato il periodo relativo all’aggiudicazione definitiva e siamo entrati già nel periodo dei famosi 35 giorni in cui non si può assolutamente far niente e si attende nel caso in cui ci fosse qualche rimostranza da parte di aziende, ditte, eccetera eccetera, quindi ricorsi. Chiusa questa fase saremo nella condizione di poter cominciare i lavori, approfitto di questa occasione per dire che comunque i lavori non partiranno prima del primo di ottobre, questa cosa è stata già annunciata anche alle associazioni sportive che utilizzano il campo perché alla fine di settembre ci sarà una manifestazione sportiva molto molto importante, nazionale naturalmente, organizzata dalla FIGC che occuperà i nostri impianti sportivi, quindi attenderemo la fine di questa manifestazione per poi dar via effettivamente ai lavori che da appalto devono durare tre mesi. Questo è lo stato dell’arte, lo stadio quindi potrà essere verosimilmente riconsegnato alle associazioni sportive che lo utilizzano e ai cittadini nei mesi di novembre/dicembre, dico novembre dicembre perché 90 giorni sono il tempo massimo, confidiamo in una lavorazione più intensa che ci permetta di accorciare al massimo questi tempi per restituire il prima possibile lo stadio alla città.