Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 52 del 29 maggio 2019

Precedente | Successivo

PATTO DEI SINDACI (COVENANT OF MAYORS). APPROVAZIONE DEL PIANO D'AZIONE PER L'ENERGIA SOSTENIBILE ED IL CLIMA DEL COMUNE DI SENIGALLIA (SECAP - SUSTAINABLEENERGY AND CLIMATE ACTION PLAN)

  • Monachesi, Enzo
    Assessore con delega a manutenzione e sicurezza del territorio, mobilità e trasporti, partecipazione, frazioni, politiche per lo sviluppo sostenibile, gestione dei rifiuti, nuove energie
    Monitorato da 25 cittadini
L’Assessore MONACHESI: non per replicare perché mi rendo conto che è un tema estremamente tecnico ed è stato affrontato da me e dagli uffici proprio senza nessuna caratteristica di propaganda, quindi chi era in Commissione se ne è accorto, siamo stati estremamente laici nel presentare la questione proprio perché non era nostra intenzione andare a spingere o toccare particolari argomenti politici del momento perché non ce n’era ragione, nel senso che se politicamente dobbiamo sostenere questa operazione lo facciamo ma lo abbiamo cominciato nel 2007 come dicevamo, quindi non c’è una ragione per cui dobbiamo parlare di altro se non dire che questa azione è cominciata nel 2007, proseguita nel 2015, ha avuto un suo momento nel 2016 e oggi riproponiamo dal punto di vista squisitamente tecnico e concreto l’ultimo passaggio che non sarà neanche l’ultimo. Mi dispiace che la consigliera del Movimento 5 Stelle debba per forza di cose richiamare qualcosa di negativo in un’operazione che non ha nulla di negativo ma soprattutto non ha nulla di ritardi perché è chiaro che sono passati otto mesi dal momento in cui noi abbiamo aderito ma nel frattempo sono stati eseguiti e sono elencati, quindi se lei li legge sono elencati, sono stati eseguiti tutti quegli studi, tutti quei lavori che oggi ci portano a dire il piano d’azione deve essere questo, è chiaro che noi non è che ci iscriviamo al Patto dei Sindaci e il giorno dopo diciamo siamo noi quelli che sanno cosa fare e faremo questo, tra l’altro non lo può dire il Comune di Senigallia perché essendo un Patto dei Sindaci c’è tutto un lavoro di coordinamento e di condivisione con gli altri Comuni, non sono solo Comuni italiani tra l’altro sono comuni europei, e tutto questo mi fa pensare che otto mesi siano pochissimo, anzi mi fa pensare quanta sia la determinazione per proseguire in questo Paese percorso. Se lei consigliera legge vedrà che in questi otto mesi noi ci siamo iscritti Life Sec, ci siamo iscritti all’empowering, che sono due progetti che sono proprio stati messi in campo dai Comuni perché propedeutici, studi propedeutici all’atto finale cioè quello che noi andiamo ad approvare adesso che sono i piani d’azione. D’accordo su tutte le indicazioni che sono state date su come si può intervenire per migliorare l’ambiente, proteggerlo, sono d’accordo anche sul tema che diceva Paradisi che l’ambiente non si governa, ma assolutamente non si governa poi parla uno che lavora con l’ambiente, quindi posso dire che io non decido niente, decide il tempo lo vedete questi giorni, decide il mare dove arrivare, quanto avanzare, non si governa ma sicuramente deve essere tutelato, curato che è l’azione che noi mettiamo in campo, ripeto non è un’azione di oggi ma parte nel 2007, ha avuto tutta una serie di step oggi arriviamo al Piano d’azione che non è che ci deve far discutere su quello che abbiamo fatto, il piano d’azione ci dice quello che secondo gli studi che abbiamo fatto in questi otto mesi, sono le azioni che noi dobbiamo mettere in campo in futuro come buone pratiche per tutelare, curare e gestire al meglio il nostro ambiente.