Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 44 del 27 settembre 2018

Precedente | Successiva

APPROVAZIONE DEL DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE (DUP) 2019/2021

  • Campanile, Gennaro
    Assessore con delega a risorse finanziarie e patrimoniali, sviluppo economico e commercio
    Monitorato da 17 cittadini
L’Assessore CAMPANILE: rispondo subito, tra l’altro ringrazio il Consigliere che anche in Commissione aveva posto questa richiesta di aggiornamento. Il 19 dicembre 2017 noi abbiamo deliberato in Giunta un aggiornamento del gruppo dell’amministrazione pubblica del Comune di Senigallia e anche il perimetro di consolidamento, tra l’altro poi avremo successivamente dopo questa pratica anche il bilancio consolidato dove riprenderemo anche tutti quegli elementi legati a queste società. Abbiamo fatto grazie al testo unico che il Governo passato aveva fatto proprio eliminato queste 8000 società partecipate che erano quelle scatole che tutti volevano eliminare con dei parametri, con dei criteri quindi Senigallia per rispettare quei parametri e quei criteri è stata costretta sostanzialmente come tantissimi Comuni in Italia ad eliminare alcune società od uscire da queste società. L’Aerdorica come sapete è stata messa in liquidazione, siamo usciti, avevamo lo 0,03, pochissimo, è andata deserta la prima asta, sono 5000 euro, la prima è andata deserta ma ci hanno assicurato che nelle prossime ci sarà la vendita di queste quote. La Convention Bureau, anche qui avevamo una piccola partecipazione del 3,12%, anche questa è una società partecipata a capitale pubblico privato, anche questa da diverso tempo stiamo cercando attraverso aste di venderle, non c’è nessun interesse, adesso tecnicamente stanno formulando delle proposte per uscire da queste società. Poi abbiamo la Gestiport che è una società controllata del gruppo di Senigallia che fino ad oggi gestiva il porto e che è in liquidazione, anche per questa sono stati fatti tutti i passi per chiuderla e per riprendere in capo la gestione di tutta quella parte della spiaggia attrezzata che sono sostanzialmente parcheggi dove le imbarcazioni hanno degli stalli e anche questa è in liquidazione e si sta chiudendo e questo perché il testo unico delle società partecipate prevedeva che dove non c’è un fatturato superiore ai 500.000 euro doveva essere estinta e mentre per l’Aerdorica perché aveva perdite di più di quattro anni, la Convention Bureau perché è stata una scelta politica dell’Amministrazione di uscirne e poi abbiamo l’Agenzia del Risparmio Energetico invece che è stata chiusa ed è stata anche liquidata, quindi stiamo aspettando queste nuove aste per poter appunto chiudere queste società che al momento sono 12 e solo 4 rientrano invece come vedremo poi nel bilancio consolidato attraverso quei parametri che sono legati al patrimonio netto, al totale attivo e a ricavi caratteristici. Vi aggiorneremo comunque appena si concluderanno i percorsi di liquidazione così come la ZIPA che è un ente strumentale partecipato ma che chiaramente fin quando non riesce a chiudere la società, ci sono quei tempi tecnici legati soprattutto alle chiusure che a volte sono abbastanza lunghi.