Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 44 del 27 settembre 2018

Precedente | Successiva

APPROVAZIONE DEL DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE (DUP) 2019/2021

  • Campanile, Gennaro
    Assessore con delega a risorse finanziarie e patrimoniali, sviluppo economico e commercio
    Monitorato da 17 cittadini
L’Assessore CAMPANILE: grazie Consigliere, rispetto alla TARI credo che si sia fatto tanto, intanto dall’anno scorso Senigallia è una delle poche città che offre la possibilità di pagare in quattro rate, 16 marzo, 16 giugno, 16 settembre fino ad arrivare al 16 dicembre, quindi mi sembra che la rateizzazione ha già dato modo sostanzialmente di suddividere il monte che per una famiglia può essere intorno ai 250 euro, una TARI annuale in quote da 65 euro circa ogni tre mesi e quindi credo che sia un dato molto importante, tra l’altro abbiamo beneficiato con questo aiuto che abbiamo voluto fare anche dell’anticipazione di cassa che si è abbassata tantissimo, abbiamo risparmiato quasi 80.000 euro quindi abbiamo guadagnato sia da una parte che dall’altra, in quasi tutti i Comuni c’è la doppia rata e non in quattro rate. Il servizio intanto devo dire che a Senigallia è eccellente, un servizio che è potenziato d’estate, un servizio che offre comunque una raccolta differenziata quasi al 70%, che ha due centri di raccolta importanti, uno per le aziende e uno per i cittadini, dove è possibile tra l’altro avere uno sconto fino a 50 euro per ogni chilo di rifiuto che viene portato, ci sono 14 tipologie, 0,05 centesimi al chilo viene scalata dalla bollettazione, c’è la distribuzione gratuita ancora dei sacchetti così come abbiamo gli eco sportelli distribuiti in tutto il territorio, ogni giorno si alternano tra nord e sud per distribuire i sacchetti ma anche per sostituire i cassonetti, l’anno scorso abbiamo sostituito 72.000 cassonetti, questo servizio che tra l’altro va pagato, ci sono delle entrate, ci devono essere delle uscite quindi se il servizio è di 11 milioni chiaramente le bollettazioni per le 22.000 famiglie e per le 3000 aziende vanno distribuite e devono coprire la spesa, questo per legge. Credo che quest’anno abbiamo aggiunto un ulteriore valore a questo servizio perché poi c’è uno spazzamento che finalmente abbiamo dato in gestione e che ha messo in moto cinque spazzatrici mentre prima ne funzionavano due quasi sempre con una programmazione attenta su tutto il territorio, mi sembra che rispetto a questo il servizio sia migliorato tantissimo e la città sia più pulita e più ordinata, l’abbiamo visto anche in questa stagione estiva. Rispetto alle entrate al momento stiamo nella terza rata che è scaduta il 16 settembre, il dato conferma il pagamento anche se poi magari qualcuno ritarda, indicativamente soprattutto nelle prime rate abbiamo visto che c’è un’entrata importante, molti pagano addirittura in un’unica rata, soprattutto quella di marzo. Adesso vedremo il bilancio previsionale è previsionale mentre il consuntivo ci dirà quanto e se sarà coperta tutta la parte della spesa. Nell’ultima rata che sarà entro il 16 dicembre daremo anche il rimborso TARI che abbiamo messo nel bilancio previsionale, stiamo concludendo i controlli dove abbiamo purtroppo visto che dal 20% del controllo a campione abbiamo visto tante irregolarità perché noi non controlliamo solo hanno pagato la TARI dell’anno prima e non gli diamo il contributo, se hanno pagato l’imposta di soggiorno, se hanno pagato le sanzioni, se sono in regola con l’antimafia, se sono in regola con il DURC, tutti questi controlli che sono stati effettuati hanno portato a questa situazione di ritardo ma intanto devono aver pagato almeno le prime due rate dell’anno 2018 per beneficiare di questo bonus che il Consiglio comunale ha messo a disposizione come contributo alle aziende di 400.000 euro e sono certo che questo arriverà a proprio beneficio nell’ultima rata che chi chiaramente ha i conti a posto e in ordine e ha sempre pagato avrà questo beneficio grazie a questo Consiglio comunale e anche all’accordo con le categorie economiche della città.