Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 49 del 14 febbraio 2019

Precedente | Successiva

SENTENZA N. 130/18 DEL 13.11.2018 REP. 125/18 DEL GIUDICE DI PACE DI SENIGALLIA NELLA CAUSA PROMOSSA DA ALU’ MARIA ROSA CONTRO IL COMUNE DI SENIGALLIA. SOCCOMBENZA DELL’ENTE E RICONOSCIMENTO DEL DEBITO FUORI BILANCIO.

  • Campanile, Gennaro
    Assessore con delega a risorse finanziarie e patrimoniali, sviluppo economico e commercio
    Monitorato da 17 cittadini
L’Assessore CAMPANILE: la pratica che oggi arriva in Consiglio comunale è stata approfondita in Commissione consiliare e ringrazio il Presidente, ringrazio anche il Consigliere delegato Profili che ci ha assistito in tutte e due le pratiche, sia questa che poi la successiva, che riguardano dei contenziosi e quindi hanno degli aspetti legali e la competenza e anche credo la chiarezza del Consigliere delegato ci ha aiutato, insieme al dirigente Filonzi, a capire meglio questi due provvedimenti abbastanza tecnici. Oggi veniamo con questa delibera per riconoscere un debito fuori bilancio che è già stato finanziato tra l’altro in appositi stanziamenti di spesa già previsti nel bilancio previsionale 2019 – 2021, questo debito al capitolo 1178/5 e sostanzialmente il Comune di Senigallia gestisce tramite l’ufficio economato le richieste di rimborso fatte dai cittadini per sinistri oggetti di copertura assicurativa e la signora Alù Maria Rosa ha convenuto in giudizio il Comune per ottenere un risarcimento dei danni subiti per una scivolata, a causa di una sostanza collosa è rimasta a terra in prossimità proprio di un impianto di pubbliche affissioni, un impianto di pubbliche affissioni che il Comune gestisce in regime di appalto alla Cooperativa Progeil di Senigallia e quindi sostanzialmente il Comune si è impegnato a pagare ma anche a recuperare, chiamando in causa appunto la cooperativa, questa copertura. Il totale del debito fuori bilancio che oggi arriva in Consiglio comunale è di 7000 euro, la cooperativa non si è costituita in giudizio ma attraverso relazioni con l’ente ha già dato la disponibilità di rifondere al Comune l’intero importo di condanna e quindi oggi siamo qui per riconoscere il debito che è già presente nel bilancio, di dare atto che questo debito fuori bilancio si trova e ha già le coperture e soprattutto si dà atto che la cooperativa Progeil dovrà comunque provvedere alla refusione di questo debito.