Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 7 del 21 dicembre 2015

Precedente | Successiva

MOZIONE PRESENTATA DAL GRUPPO CONSILIARE SENIGALLIA BENE COMUNE AD OGGETTO: "INTERVENTI PER LO SVILUPPO DELLA CITTA' NELLA DIREZIONE DELLE "SMART CITIES" TRAMITE L'INSERIMENTO IN PROGETTI PILOTA NAZIONALI ED INTERNAZIONALI, ANCHE AVVALENDOSI DEI FONDI COMUNITARI RELATIVI ALL'APPOSITO ASSET DELLA COMMISSIONE EUROPEA INERENTI IL PROGRAMMA HORIZON 2020"

Il Consigliere SARTINI (Senigallia Bene Comune): signor Sindaco non condivido il suo programma altrimenti mi sarei schierato con lei, condivido alcuni punti del programma, questo è dovuto perché poi simili affermazioni se riportate esternamente potrebbero far pensare che anche Sartini è saltato sul carro della maggioranza e questo non sarà mai, quindi mi dispiace contraddirla e mi dispiace anche contraddire il fatto che non è logico che io mi astenga o che sollecitato per una mozione poi voti a favore di fare un passaggio in Commissione quindi fare in modo di non andare a votare la mozione e probabilmente è dovuto al fatto che quello che io faccio e tutta la squadra dietro che è con me fa, non è che uno si alza la mattina, adesso facciamo una mozione, è frutto di lavoro ed è perseguibile. Quello che abbiamo fatto con questa mozione e riportato molto chiaramente non ha costi se non qualche ora o giorno da parte di alcune figure all’interno nell’amministrazione per contattare queste aziende che devono fare delle sperimentazioni di cui Senigallia si potrebbe avvantaggiare. Se è nel vostro programma va bene, fatelo di contattare queste aziende, io non dico di no, però per me è importante che Senigallia faccia quel salto e non resti ferma su degli schemi, questo va fatto così e così e così così così perché lo dico io e qualunque cosa arriva da qualunque parte se non parte dalla testa del capoccia non può andare avanti perché è sbagliata. Questo mi ricorda tanti altri aspetti che non sono democratici e che in parecchie nazioni del mondo stanno prendendo sempre maggior consenso, anche nella stessa Italia attraverso vari atti che abbiamo vissuto ultimamente sulla scena politica. Tornando alla mozione qui c’è solo da poter valutare non è che obbliga l’Amministrazione a fare dei passi per spendere dei soldi, no, impegna l’Amministrazione, se del caso, a procedere per valutare delle aziende che devono sperimentare e che quindi sono già finanziate, nuove aziende che devono poter dimostrare la validità dei loro progetti. Come? Realizzandoli. Senigallia non se la sente di proporsi come Amministrazione comunale perché ha detto chi siamo noi per presentarci non è che funziona così, io non so come funziona forse non lo sa neanche lei come funziona con le aziende che devono poter trovare delle Amministrazioni in cui realizzare i loro progetti, ma sicuramente percorrere una strada per sondare se è possibile farlo secondo me è importante per cambiare i nostri modi di vedere il futuro e arrivare prima o poi a trovare delle fonti alternative al problema ambientale.