Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 36 del 27 marzo 2018

Precedente | Successiva

MOZIONE PRESENTATA DAL GRUPPO CONSILIARE SENIGALLIA BENE COMUNE AD OGGETTO: “COSTITUZIONE DEL COMUNE DI SENIGALLIA COME PARTE CIVILE NEL FUTURO PROCESSO RELATIVO ALL’ALLUVIONE DI SENIGALLIA DEL 03/05/2014”

Il Consigliere SARTINI (Senigallia Bene Comune): io non ho fatto nomi, ho detto solo se l’Amministrazione comunale di Senigallia si vuole costituire nel futuro processo penale che non si dovrebbe svolgere tra troppo tempo per cercare di recuperare i danni subiti di oltre 12 milioni di euro che l’amministrazione comunale ha subito durante l’evento alluvionale, senza fare nomi, senza dire quello è responsabile o l’altro, tra quelli che saranno reputati responsabili alla fine del processo. Noi dobbiamo costituirci, allora oggi io chiedo per la seconda volta e se necessario lo chiederò una terza volta, se l’amministrazione ha intenzione di costituirsi come parte civile perché è un atto dovuto, non è detto che io posso esimermi perché se ho avuto un danno devo costituirmi come parte civile per cercare di recuperarlo oppure no, fatto questo lei dice che sono fazioso, non penso, io non ho fatto nomi, non ho detto contro il Sindaco, non ha detto contro Roccato, non ho detto contro Brunaccioni, non sto dicendo i nomi, non mi metta in bocca, io sto citando le persone che sono state dalla Procura individuate, ma questo non vuol dire che siano responsabili, lei è molto sottile per girare le responsabilità su quello che non dico ma io non ho mai fatto il nome del sindaco come ha fatto lei perché non ho detto Sindaco, io ho detto per recuperare le somme dalle persone che saranno ritenute responsabili di ciò che è accaduto a Senigallia, questi 12 milioni li abbiamo esborsati, non l’ho detto io, l’ha detto l’assessore Monachesi nello stilare la relazione, relazione che è stata approvata da questo Consiglio, quindi ha stabilito che il Comune di Senigallia ha avuto 12 e passa milioni di euro di danni derivanti dall’operato di qualche persona che attualmente è al vaglio della Procura. Allora io torno a ribadire, vogliamo recuperare questi soldi come un atto dovuto per i cittadini e anche dal punto di vista normativo oppure no? Tutto il resto, quello che sta dicendo, che io giro intorno al piro perché sono un fazioso, voglio screditare, non è vero, la mia preoccupazione è solo quella di capire se vorremo procedere a recuperare il danno che abbiamo subito. Si dà atto che esce il Consigliere Santarelli: Presenti con diritto di voto n. 20. Il Vice Sindaco MEMÈ: solo per ribadire che oggi abbiamo ascoltato tutti che tra poco inizierà il processo, quindi io questo dato non ce l’ho, c’è a verbale, c’è una registrazione, quindi prendo atto di quello che ho ascoltato. Nel merito rispondo come ho risposto già l’altra volta, ovverosia il Comune e l’Amministrazione valuterà entro i termini che la legge gli consente questa decisione, questa era la posizione dell’altra volta, questa è la posizione di oggi dell’amministrazione e quindi quando ci saranno le condizioni per valutare quello che dovrà fare l’Amministrazione, l’Amministrazione sicuramente non si sottrarrà alla valutazione e deciderà per il meglio. Non è una mozione di oggi che ci forza in questa decisione, questo lo voglio dire chiaramente.