Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 45 del 30 ottobre 2018

Precedente | Successiva

MOZIONE PRESENTATA DAL GRUPPO CONSILIARE SENIGALLIA BENE COMUNE AD OGGETTO: "ATTUAZIONE ART. 12 COMMA 2 DELLA LEGGE REGIONALE N. 1/2014"

Il Consigliere SARTINI (Senigallia Bene Comune): grazie Sindaco per l’impegno che ha preso per la futura Giunta, non lo può prendere chiaramente perché poi competerà alla nuova Giunta questa decisione. Mi piace però rimarcare una cosa che lei ha detto, lei ha detto che rimarremmo senza Comandante del Corpo dei Vigili Urbani, io ho parlato di incompatibilità nella mozione tra interporre una figura amministrativa tra il Sindaco e il comandante dei vigili o il corpo dei vigili, non ho detto mai che bisogna eliminare il comandante dei vigili perché questa figura può rimanere dirigente e Comandante nella stessa persona, bisognerà fare un concorso questo è ovvio ma nel frattempo non è che rimaniamo senza comandante dei vigili se revochiamo l’incarico al Segretario comunale come dirigente amministrativo dei vigili perché gliel’ho letto prima, è abbastanza chiaro, nel ribadire che non esiste nessuna figura amministrativa interposta tra Sindaco e polizia municipale, non si presta a interpretazioni, che poi uno la voglia interpretare come vuole mi può anche star bene però non si può dire adesso non lo posso fare perché se no rimaniamo senza comandante dei vigili, se il comandante, come ci ha detto durante la commissione, prende ordini direttamente dal Sindaco e Morganti non interferisce mai, a questo punto si può fare anche a meno della figura del dirigente Morganti come responsabile del Corpo di Polizia perché il responsabile è il Comandante, chi dà le direttive è il Sindaco e poi con tutta calma si indice un bando e si andrà a regime in sei mesi, un anno, il tempo che ci vuole ma non è che abbiamo un’interruzione delle funzioni di comando. Tutto ciò che adesso il Corpo di Polizia sta facendo dipende dalle direttive che da il Sindaco e non può dipendere dalle direttive che dà il Segretario Morganti anche perché in questo momento c’è un ricorso in atto al Tribunale del lavoro che se dovesse essere accolto fa revocare tutti gli atti emessi dal dirigente Morganti per aver ricoperto un ruolo non legittimo, mi sembra di essere stato chiaro, l’ho sempre detto in Commissione. Non pretendo, non ce l’ho con il Segretario Morganti, abbiamo accorpato le funzioni, va bene, però quel ruolo non può essere assolutamente dato a un dirigente amministrativo che non abbia la qualifica da ufficiale di polizia. Io non so se le arrampicate servono perché arrampicarsi sugli specchi poi alla fine fa male se uno deve cadere e non c’è un appiglio a cui ancorarsi, il fatto che si dica che lui è il dirigente amministrativo e non il dirigente funzionale ma comunque da sempre degli incarichi o delle direttive al Corpo altrimenti a che serve avere un dirigente?