Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 37 del 09 aprile 2018

Precedente | Successiva

MOZIONE PRESENTATA DAL GRUPPO CONSILIARE SENIGALLIA BENE COMUNE AD OGGETTO: “TARGA AL MERITO AI CITTADINI MATTEO MONTESI E STEFANO MENCARELLI”

Il Consigliere REBECCHINI (Unione Civica): io i signori Mencarelli e Montesi li ho conosciuti anni fa sempre per i problemi relativi al fiume, devo dire che da loro ho appreso anche molto come Consigliere comunale, tanti articoli anche prima dell’alluvione ricordo di avere scritto grazie a loro e di averli anche menzionati, detto questo però io penso che proprio i signori in questione, signor Stefano Mencarelli e signor Matteo Montesi come tutti gli altri che si sono impegnati e si impegnano per il fiume a livello personale quindi senza quelle deleghe che lei citava prima Sartini, io penso che questi signori più che una targa desiderino sicurezza, garanzia e io mi auguro che adesso nel Consiglio Grande prossimo ci sia qualche risposta, io non lo so, è una questione che sollevo da prima dell’alluvione basta guardare quando usciva il giornale comunale ricordo un articolo come consigliere comunale del 2012 per esempio, vedremo, un’altra volta confermeremo la competenza della Regione, vedremo le iniziative che vorrà mettere in atto e quindi io più che una targa mi aspetto per i cittadini questa garanzia, mi aspetto la garanzia della sicurezza, i cittadini vogliono questo e in primis credo proprio i due che lei menziona. Mi si permetta anche di dire due parole sulla iniziativa che lei ha tenuto a San Rocco. Io guardi ormai una certa età c’è e quindi di convegni di politica da tanto, con tante vicissitudini, ognuno di noi ha le vicissitudini non è che nasce in un posto e deve morire per forza in quel posto altrimenti sarebbe anche inutile votare perché uno voterebbe, scrivevo ieri, una sola volta nella vita, si registra quel voto e vale per sempre, la democrazia è bella anche per questo, che certe idee possono maturare, allora dicevo di iniziative, di tavole rotonde, di convegni ne ho organizzato tanti, tantissimi, ricordo un convegno sul turismo tenuto dal partito a cui appartenevo e che io ho gestito che è avvenuto dopo le dimissioni da Assessore nella Giunta Angeloni. Questo convegno che abbiamo organizzato quella volta abbiamo invitato ricordo l’assessore della Regione Emilia Romagna, ricordo altri esperti che avevamo invitato e abbiamo invitato anche il Sindaco Angeloni con cui ero diciamo in rotta pochi mesi prima però per dovere istituzionale, correttezza istituzionale l’invito l’abbiamo rivolto, ma non è che gli ho mandato una mail e poi magari mettevo il suo nome sul manifesto a lettere cubitali, mi permetta Sartini non si fa così, io ho invitato personalmente il Sindaco, il Sindaco si era riservato e poi venne mi pare non ricordo se Ceresoni o Campanile non mi ricordo più. Quando si organizza un evento, una tavola rotonda, un convegno e quant’altro è vero che si invita anche tramite mail però si concorda prima di scrivere a lettere cubitali il nome, si concorda la presenza, Sartini si concorda e una volta concordato metto a lettere cubitali perché sono certo che questi verranno, ma se io mando solo un telegramma, una mail, io il 19 di aprile organizzo una manifestazione, un convegno sul tema x x e l’invito, questo mi può rispondere e mi può anche non rispondere, se non mi risponde io non posso metterlo a lettere cubitali, mi permetta Sartini, non si può fare così perché a lettere cubitali quando io leggo il manifesto a lettere cubitali sono stati invitati io sono certo che si è concordato con quei signori che sono sul manifesto si è concordato la presenza di questi signori, quindi lei essendo Consigliere poteva venire anche qui, adesso io non voglio prendere le difese del Sindaco ma in generale perché poi l’opposizione dalla ragione si può passare al torto se uno sbaglia comportamenti e quindi si organizza così una manifestazione, un convegno, un incontro eccetera, quindi io mi sarei aspettato, appena l’ho letto io pensavo Sartini da Consigliere è andato dalla Segretaria del Sindaco quantomeno, gli ha detto che vuole fare quest’incontro e il sindaco gli avrà detto di sì, io lo davo per assodato. Se così non è stato non doveva mettere il nome o meglio durante il convegno poteva dire anche io l’ho invitato con una e-mail ma non m’ha risposto, ma lo poteva mettere dire durante il convegno quindi anche questa accusa politica la poteva fare dopo altrimenti io domani organizzo un convegno su una qualsiasi cosa, sulla sanità eccetera, invito Ceriscioli presidente della Regione Marche, Ceriscioli non mi risponde, io metto invitato Ceriscioli a lettere cubitali, non è corretto questo, non si fa così.