Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 39 del 30 maggio 2018

Precedente | Successiva

INTERROGAZIONI ED INTERPELLANZE

Il Consigliere REBECCHINI (Unione Civica): il mio intervento è rivolto al Sindaco in qualità di Sindaco e anche di assessore al turismo. Io ho avuto modo di dire sia in questa sede che in altra sede che il nostro gruppo è una forza di opposizione, che fa opposizione ma che sa elaborare proposte alternative ed anche aggiuntive come quella che adesso vado a fare. Considerato Sindaco che la nostra città ha già ospitato in anni passati i raduni dei Bersaglieri e dei Carabinieri e che la città è riuscita a rispondere in modo esemplare a questi importanti eventi, vengo qui a chiederle di proporre la candidatura di Senigallia ad ospitare l’adunata degli alpini. Una città di mare come negli anni Ottanta ha fatto la città di Pescara che saluterebbe e ringrazierebbe questa forza di pace che è sempre pronta e presente nelle calamità naturali che troppo spesso colpiscono la nostra Italia. Avendo un po’ di esperienza nell’organizzazione di certi eventi so che è necessario prima valutare con gli organizzatori, in questo caso sarebbe l’Associazione Nazionale Alpini, valutare la fattibilità. Per quanto ci riguarda la prima cosa i costi, con gli organizzatori poi tutta la logistica che va valutata io penso assieme eventualmente al Presidente dell’Associazione nazionale alpini. È un evento dove nel corso di una settimana arrivano centinaia di migliaia di persone, arrivano famiglie, con una sfilata finale che arriva com’è avvenuta quella di Trento quest’anno sulle 70 - 80 mila persone. Credo che il nostro lungomare con la via di fuga naturale che è la spiaggia possa essere il luogo ideale per la sfilata, ma in ogni caso queste sono questioni che poi vanno affrontate studiando la logistica con gli organizzatori. So che nel 2019 sarà a Milano questa adunata che l’ha spuntata sulla città di Matera che si era candidata, non so per gli anni futuri, so che il Presidente dell’Associazione alpini tra l’altro è un ingegnere, libero professionista tra l’altro, però chiaramente non mi sono permesso di sondare io personalmente il terreno perché chiaramente la candidatura deve essere posta da un Sindaco di una città quindi non certamente da un consigliere.