Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 43 del 31 luglio 2018

Precedente | Successiva

MOZIONE PRESENTATA DAL SINDACO E DAL CONSIGLIERE PERINI PER L'ADESIONE ALLA RACCOLTA FIRME PER LA LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE SULLA REINTRODUZIONE DELL'EDUCAZIONE CIVICA NELLE SCUOLE

Il Consigliere REBECCHINI (Unione Civica): parlo un poco come ex uomo di scuola e devo dire io non ho una posizione precostituita o ideologica o di partito su questa questione, voglio esprimere solo l’esperienza che ho vissuto e che ancora vedo magari, io ho visto un peggioramento nella scuola sia per quanto riguarda i contenuti sia per quanto riguarda la formazione. Abbiamo assistito in questi anni a varie riforme e spesso ad una riduzione di orari e di materie, compresa educazione civica, abbiamo assistito e assistiamo ancora a un voler delegare ogni volta di fronte a qualsiasi problema, voler delegare le varie educazioni alla scuola. Io purtroppo vedo che via via è venuto a mancare quel rigore, lo sottolineo, quel rigore che io considero necessario in un processo educativo e dico questo perché quando vedo le immagini di un insegnante deriso dagli alunni o che viene colpito da oggetti eccetera eccetera e che poi fa il giro dei social con la partecipazione di buona parte di una classe, il fallimento non è solo di quel singolo insegnante ma è di tutta la scuola compresi gli alunni e di tutti gli insegnanti anche e di chi ha governato questa scuola e di chi ha voluto questo decadimento della scuola. Io mi auguro che la scuola possa riprendersi e per riprendersi, sarò magari contro corrente, però io penso che bisogna tornare a un certo rigore, alla pretesa di certi doveri che anche gli alunni devono avere oltre chiaramente al personale insegnante. Su questa mozione, raccolte firme eccetera è un po’ curioso però concordo perché come non ho concordato quando è stato eliminato il giudizio e il voto su educazione civica concordo adesso per la introduzione di questa ora di insegnamento però voglio ricordare per esempio che anche altri insegnamenti che sarebbero necessari per un Paese come l’Italia, non perché sono ex insegnante di storia dell’arte però la storia dell’arte che alcuni ministri avevano sbandierato di voler introdurre in tutte le scuole la vedo mancare per esempio in scuole che dovrebbero averla, non so l’istituto per geometri per esempio o anche nelle scuole dove già c’è addirittura abbiamo visto una diminuzione di orario o addirittura la cancellazione in alcuni istituti ex magistrali che non ce l’hanno nemmeno più come insegnamento, in un Paese che vanta un patrimonio artistico il più grande del mondo io penso che dovrebbe tornare ad esserci e dovrebbe tornare ad esserci anche perché svilupperebbe quella sensibilità non solo verso le opere d’arte ma io penso verso l’ambiente in generale e verso il rispetto anche delle cose perché quando vediamo dei vandalismi in genere io sono convinto che quei ragazzi certamente non hanno mai studiato e affrontato il valore delle cose e quindi va bene educazione civica ma mi auguro poi che questo Governo faccia anche altro per la scuola che secondo me ne ha davvero bisogno.