Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 93 del 15 aprile 2015

Precedente | Successiva

Modifiche al regolamento per la concessione dei beni demaniali e del patrimonio non disponibile e per l'applicazione del relativo canone

Il SINDACO: solo per capire che cosa ha cercato di fare la l’Amministrazione in questi anni cercando di mettere in campo tutti gli strumenti possibili per cercare di facilitare investimenti e alleggerire la pressione sulle nostre attività. Con le mani e i piedi assolutamente legati. Vi faccio l’esempio della delibera che stiamo facendo oggi. C’è una norma nazionale che impone che ci sia un riconoscimento diretto del valore tra la COSAP temporanea e quella permanente. Sotto lo 0,30 che portiamo oggi in Consiglio non si può andare, questo è, a noi sembrava una cosa seria perché noi abbiamo cercato anche di leggerla in progress, l’operazione che abbiamo fatto forse con qualche difficoltà lo dico rispetto ai pareri autorizzativi dell’ufficio preposto alla verifica e al controllo, che non è semplicemente l’ufficio ragioneria, perché si chiama Corte dei Conti poi, noi abbiamo fatto l’esenzione dell’occupazione del suolo pubblico per i cantieri in tutta la città per chi ristruttura e chi ristruttura le facciate. Tutto al limite, perché pensavamo che ci fosse una occasione da mettere a disposizione delle nostre imprese e dei nostri cittadini, dico pure che sta funzionando, qualche volta anche troppo perché vediamo questi cantieri che persistono anche a qualche settimana in più visto che abbiamo dato quel tipo di agevolazione, però come sono sempre abituato, verifichiamolo su scala nazionale dove è stato assunto un provvedimento analogo a questo, verifichiamo. Se mi si dice guardate lo fanno a Messina e poi lo fanno a Bolzano, no cambiamo due  regioni a statuto speciale e non funziona, lo fanno a Modena no lì c’è stato il terremoto, lo fanno a Pisa e lo fanno a Gubbio, se possono far meglio, noi le assumiamo queste cose. Abbiamo fatto questa operazione di assunzione del demanio passato ai Comuni, abbiamo fatto un’operazione che è stata complicata per tradurla in COSAP, può darsi anche che qualche sbavatura ci sia, ma noi siamo stati quelli che abbiamo cercato di chiuderla entro il 31 dicembre e poi renderlo applicabile immediatamente alle condizioni date. Poi la questione del bilancio, so che Rebecchini mi vorrebbe incatenato tutti i giorni da solo a piazza Colonna [si registra un contraddittorio fuori microfono] sa Rebecchini io faccio il Sindaco, non faccio il co-Sindaco no e quindi bisogna che faccia le cose qui e le faccia per bene, non ho una controfigura, quindi le assicuro che se lei ha letto la stampa di questi giorni, la posizione del Presidente dell’ANCI Marche è stata inequivocabile perché penso che comuni seri, e non prendo degli altri, prendo Comuni come il nostro, che hanno un avanzo di amministrazione di sei milioni di euro che potrebbe significare investimenti, Comuni qui intorno si sono fatti vedere in bicicletta per 650.000 euro, io potevo stare a cavalcioni su un jet, in modo proporzionale [si registra un contraddittorio fuori microfono] sì saremo in affanno e se avessimo applicato una riduzione importante alla COSAP, la dottoressa Filonzi quale certificatrice delle nostre procedure sicuramente ci avrebbe dato parere negativo, quindi è inutile che brandiamo cose che non si possono fare perché è vero che bisogna tenere in equilibrio tra cosa e cosa si può fare, questo. E allora io penso che sia un grande segnale, non nascondo che abbiamo raccolto, e ringrazio l’Assessore Paci per questa grande disponibilità che è arrivata ascoltando i cittadini, le imprese e i nostri operatori del settore perché abbiamo cercato di fare tutto il possibile, poi come dice Cameruccio ci sono altre cose che non sono omogenee? Le verificheremo per renderle omogenee sul territorio, ovvio che noi incidiamo sull’occupazione suolo pubblico. Poi Rebecchini ci sono le attività commerciali che l’occupazione suolo pubblico non la utilizzano e quindi dobbiamo agire su altri fronti, che significa grandi eventi, grande presenza, significa turismo, barra ferma su questo e mi sembra che gli investimenti che stiamo vedendo in questi giorni proprio in piazza Roma siano in quella direzione, e non è cosa da poco.

Si dà atto che entra il Consigliere Canestrari: Presenti con diritto di voto n. 24.