Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 5 del 21 ottobre 2015

Precedente | Successiva

INTERROGAZIONI ED INTERPELLANZE

Il SINDACO: saluto il Consigliere Paradisi che con una ricostruzione ovviamente tutta di parte, ha risottolineato che Mangialardi è un virtuoso, un etico e un trasparente, ha ragione, però capisco che la memoria Paradisi non è una cosa che deve tenere sempre allenata su vicende di carattere amministrativo, ne ha ricordate un po’, però le chiedo di andare a vedere gli atti perché quelli sono pubblici, dice voi avete fatto, avete assunto intuito personae, non avete fatto nessun tipo di selezione, avete preso l’amico dell’amico, poi l’amico che fa la multa a me e non agli altri quindi questo mi fa innervosire e allora bisogna mandarlo via. Consigliere Paradisi non è così, lei lo sa che non è così perché invece è stata fatta proprio una selezione, una selezione che invece proprio ci consentiva di chiamare direttamente abbiamo fatto un’altra cosa anche quando la norma ci permetteva di chiamare direttamente le persone e sono arrivati soggetti che nessuno conosceva, nessun aveva il pedigree politico, vi invito poi ad andare anche a verificare, non è proprio quello che ha detto, ma su questo ci sono gli atti e gli atti, a differenza delle dichiarazioni parlano. Come mi sorprende lei dice avete rinominato il comandante della Polizia Municipale, i dirigenti consigliere Paradisi sono stati prorogati con tempistiche diverse, io penso che una amministrazione responsabile che a giugno si trova completamente priva del Comandante della Polizia Municipale e del comandante della Polizia Municipale di Montemarciano, perché la funzione è associata, sia stato un atto di responsabilità prorogarla fino al 31 di ottobre, abbiamo fatto una proroga non illimitata e poi rientriamo consigliere Paradisi dentro l’inevitabile griglia della norma rispetto alla quale io non la commento, io sono convinto che i dirigenti e i funzionari dovrebbero essere sottoposte allo spool system, ma in Italia ci dicono che dobbiamo assumere a tempo indeterminato, noi dobbiamo assumere a tempo determinato il 30% della pianta organica, e siccome abbiamo una pianta organica virtuosa, stretta, perché negli anni abbiamo compresso servizi mettendo cose anche articolate e difficili da rendere compatibili come la gestione del patrimonio e le farmacie che non hanno più il loro dirigente, li abbiamo messi insieme, proprio per cercare di ottimizzare in modo virtuoso, etico e trasparente, il Sindaco, non Maurizio Mangialardi che quello è, quindi fino al 31 di ottobre sono stati prorogati come sono stati prorogati il dottor Mandolini, il dottor Mattei, prorogato, poi scadono e come avrà visto è partita la procedura quella prevista dalla norma con tanto di richiesta di curricola, con richiesta di valutazioni in ambito professionale, quello che è previsto dalla norma, quindi consigliere Paradisi non so se ha visto una proroga a tempo illimitato del comandante rispetto al quale vedo che c’è un po’ di acredine quasi personale perché magari è entrato con un mezzo dove non doveva entrare, non lo so, io queste cose non le conoscono e non le voglio nemmeno sapere, io dico che ringrazio il comandante Brunaccioni per il lavoro invece che ha fatto sul piano professionale con grande competenza in questi anni e che vista la situazione che si è determinata dovremo anche qui valutare un percorso diverso, però mi sento di rassicurarla, in maniera eticamente corretta, in modo come sempre trasparente e guardando alla virtuosità dell’ente, che facciamo le cose come devono essere fatte. Ringrazio però il consigliere Paradisi per una cosa perché lei Consigliere Paradisi le interrogazioni non le manda in Procura, lei è uno che fa politica, ci si scontra guardandoci in faccia, lo abbiamo fatto sempre per anni, la pensiamo in modo totalmente diverso su cento, su tutte le questioni, questo può essere anche un motivo d’orgoglio reciproco, ma lei le interrogazioni non le manderà mai in Procura perché sa e rispetta il ruolo, con tutti i nostri limiti, con tutte le nostre forse anche incapacità, ma il ruolo ha un significato e le interrogazioni e le interpellanze non le ha mai mandate in Procura e per questo la ringrazio. Si dà atto che entrano i Consiglieri Perini, Brucchini, Fileri: Presenti con diritto di voto n. 24.