Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 11 del 06 aprile 2016

Precedente | Successiva

INTERROGAZIONI ED INTERPELLANZE

Il SINDACO: grazie consigliere Angeletti, intanto per la valutazione che ha fatto rispetto al mezzo bicicletta e la necessità di organizzarsi sempre di più e meglio per sostenerne l’utilizzo pensando poi che forse nella società delle polveri sottili, nella società degli inquinamenti, nella società del traffico forse dobbiamo guardare indietro per ridarci una prospettiva, indietro perché significa che forse dobbiamo riutilizzare quel mezzo per spostarci, perché così si contrastano gli inquinamenti e penso che questa città si è dotata, anche se non sempre in modo strutturale, per gli interventi strutturati occorrono risorse, occorrono scelte, occorre ripensare le nostre consuetudini. Le vorrei portare un esempio su tutti, penso al sottopasso di via Perilli, quelli che vogliono le biciclette, che magari vogliono il bike box, sono quelli che vogliono i tamerici sul lungomare, che dovrebbero avere il senso della pedagogia, responsabilità sociale e magari sono anche insegnanti e dovrebbero difendere quelle scelte, invece magari alla prima difficoltà che troviamo, la cosa più semplice è schiacciare due bambini che passano sul sottopasso di via Perilli perché dobbiamo dare la priorità al SUV rispetto al ciclista e al pedone, questo è. Io sottoscrivo la necessità, Consigliere Angeletti, la condivido completamente, bisogna ripensare, abbiamo già fatto molto, era molto più confusionaria l’organizzazione, con l’Assessore Monachesi stiamo ragionando, stiamo chiedendo disponibilità alle Ferrovie dello Stato perché per esempio il boschetto che sempre quelli che difendevano i tamerici poi si incatenava sui pini del boschetto, il boschetto è proprietà delle Ferrovie dello Stato, non è nostro, come non è nostra l’area dietro e quindi stiamo ragionando per averla in piena disponibilità per organizzare proprio meglio la sosta delle biciclette, non sappiamo se ci sono locali in disuso, però questa proposta da dire proviamo a offrire un altro servizio che è un servizio diverso, magari fosse la paura di essere sottratti del proprio mezzo di locomozione a pedali quello che ci dissuade dall’utilizzo della bicicletta, magari lì davanti ci sono due telecamere brandizzanti, due DOM che guardano h ventiquattro quello che succede, quindi volendo si può anche andare a verificare se c’è stata un’appropriazione indebita, io penso che dentro quel ragionamento ci sta anche un’offerta ulteriore, come un’offerta ulteriore sarà per le piste ciclabili, dobbiamo pensare a che cosa facciamo delle nostre aree demaniali sul lungomare verso sud, come colleghiamo le nostre piste ciclabili con quelle delle altre città, noi ci stiamo lavorando, presentiamo bandi europei, teniamo le relazioni con gli altri Comuni, cerchiamo di lavorare per potenziare quello sguardo all’indietro che ci dà la prospettiva in avanti, magari non dando la priorità ai SUV che potrebbero schiacciare due bambini sotto il sottopasso di via Perilli. Si dà atto che entra il Consigliere Brucchini: Presenti con diritto di voto n. 23.