Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 19 del 26 ottobre 2016

Precedente | Successiva

INTERROGAZIONI ED INTERPELLANZE

Il SINDACO: Presidente sempre per capire, qual è la regola? Sono due interrogazioni o una segnalazione e un’interrogazione? Perché io sto alle regole, il Consigliere Sartini pone il tema della segnaletica in conflitto su via Maierini e il tema del rispetto dell’anno termico nella nostra città, quindi rispondo oggi occasionalmente a tutte due. Su via Maierini il conflitto è legato alle soluzioni che sono contenute nel Codice stradale, rispetto al Codice quindi c’è la prevalenza della segnaletica verticale, non li invento io, io non mi invento le norme, non scrivo cose che non stanno in piedi, come il sottopasso di Via Perilli, biciclette che entrano nel senso unico devono rispettare il Codice della Strada che dice che le biciclette passano dove devono passare le biciclette, la pista ciclabile è fatta nell’altro senso è lì escono le biciclette, nient’altro, non c’è confusione, c’è la regola del Codice della strada, poi non lo vogliamo rispettare e facciamo un’altra cosa. In questo caso crea confusione, non è conflitto è confusione, cosa diversa e quindi in funzione della riorganizzazione della mobilità dentro il centro antico della città di Senigallia e a seguito della realizzazione della piazza Garibaldi andremo a rivedere la mobilità e quindi anche la destinazione viaria di quella via e in quel caso se non ci sono le condizioni per ripristinare la sosta o per riconfermarla come sosta a pagamento l’andremo a rimuovere pur sapendo che sul selciato la rimozione della tonalità cromatica è abbastanza complicata e prevale la segnaletica verticale. Per quanto riguarda l’accensione degli impianti di riscaldamento nelle strutture pubbliche noi non abbiamo emesso ordinanza suppletiva, perché non ci vuole l’ordinanza del Sindaco, per andare in deroga all’anno termico, l’anno termico parte dal 1° di novembre e le anticipo che noi rispetteremo quella data, quindi andremo ad accendere i termosifoni per tutte le strutture pubbliche tranne quelle che abbiamo già derogato che sono gli ospedali, che sono le case di riposo, che sono gli asili nido, andremo a rispettare l’anno termico perché anticipare l’anno termico è molto oneroso Sartini, sa che a Bilancio ulteriori coperture non ce l’abbiamo messe e quindi per anticipare l’anno termico occorrono molte risorse, non semplicemente quelle che magari lei può pensare che sono quelle di casa che consuma il metano o l’elettrico, noi abbiamo acquistato il pacchetto calore, il pacchetto calore ha delle garanzie e dei vantaggi economici quando rimane dentro uno spazio temporale sottoscritto dal contratto, se si va fuori da quel periodo gli oneri per la comunità tutta sono molto pesanti e quindi siccome le temperature sono assolutamente accettabile a meno che con ci siano temperature che precipitino tra venerdì e sabato, dal 1° novembre, cioè dalla prossima settimana saranno regolarmente accesi penso con soddisfazione di tutti, come in tutte le altre case. Si dà atto che entra l’Assessore Memè