Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 24 del 29 marzo 2017

Precedente | Successiva

INTERROGAZIONI ED INTERPELLANZE

Il SINDACO: Consigliere Martinangeli avrei poco da aggiungere rispetto alle considerazioni che ho messo a disposizione di questa Assise dopo l’interrogazione che è stata avanzata dal Consigliere Paradisi che mi ha permesso di ricostruire alcuni passaggi e chiedo venia se poi cito fatti e situazioni perché ogni tanto mi vengono riproposte, ci sono soggetti che le verificano quindi quello che doveva appartenere tutto al passato ogni tanto improvvisamente riemerge e quindi non è per moto proprio che il Sindaco riaffronta i temi ma viene in qualche modo sollecitato e siccome ovviamente non è una risottolineatura verso una funzione o verso l’altra, sono semplicemente elementi che ho visto trascritti, richieste di verifiche, quindi mi viene di rimetterle a disposizione. Nella fattispecie Consigliere Martinangeli noi ci troviamo davanti a un fenomeno che fa bene a chiedere una Commissione scientifica, non una Commissione di indagine o d’inchiesta, c’è poco da dire sennò ritorniamo allo scandalo rifiuti come se il Sindaco avesse preso, perché ipotizzano anche questo, avesse preso i rifiuti da terra e li avesse portati a mare, ormai l’era della post verità viaggia dai post di Facebook, tutti possono scrivere tutto, chissà com’è, non chiedete a me, non lo so, voi conoscete tutto, sapete che quello viene dal Misa, la Presidente dice nel Misa ho fatto i lavori nel 2014 e non è possibile che quel materiale ancora venga spiaggiato, beh oggettivamente ci farà riflettere questa cosa, non sono sicuro che sia così, tutto quel taglio che han fatto tre anni fa ancora è in mezzo al mare poi ritorna non lo so, io non lo so, io non ho la verità in tasca come voi, io non sono una costellazione, non sono stordito come gli altri ma non sono neanche illuminato, uno che ha un’intelligenza media abbondante e che ha una conoscenza adeguata, che affronta i problemi come sono e con la competenza che serve per guidare una città come questa, non lo so, so solo che c’è un problema, che due anni fa parlava di 27.000 tonnellate conferite non di sabbia, a differenza di quel che dicono non era di sabbia, adesso capiscono, era di quel materiale che quando si asciuga un po’ sembra la sabbia ma delle cose delle quali possiamo mentire, diciamo sembrano, sembra sabbia ma no, era quel materiale che c’è lì, che adesso ci mette paura, ma c’era anche l’anno scorso, lo ripeto c’era anche l’anno scorso, l’ha fatto quando c’era linea Blu ed era questi giorni, come oggi dovevano fare le riprese, come oggi e c’erano le stesse dune di melma nera, e c’è stata anche a luglio e rapidamente abbiamo pulito perché per noi quella è l’economia vera, poi dopo dobbiamo capire adesso chi paga. Io ritengo che con lo stato di calamità ovviamente è complicata Martinangeli, ma io ho interessato i vertici provinciali, i vertici regionali, ho interessato il Ministro, è un fatto, è lì, va portata via e qualcuno deve pagare, l’anno scorso l’hanno pagata i cittadini e le imprese di Senigallia, ma non per un altro motivo, non erano i pizzi e merletti di Mangialardi era quello, e anche qui oggi ci accorgiamo che è quello. Ma perché non me l’avete detto l’anno scorso, perché non mi avete fatto l’interrogazione, Mangialardi Sindaco tutta quella montagna nera che sta toccando la nostra spiaggia e rischia di compromettere la stagione, dove è finita? Se lo sarà domandato l’anno scorso qualcuno? Quelli che se lo sono chiesto hanno sbagliato, quelli che se lo domandavano sbagliavano perché non c’era bisogno di fare quell’operazione, non c’era bisogno di farla perché non serviva, troppa pulizia, troppo arenile, troppo pulito e invece no perché quello va a finire sotto, quel materiale sottile finisce sotto e adesso ritorglielo adesso che abbiamo perso un po’ di tempo perché intanto c’è stata l’ISPRA che ha fatto le nuove linee guida e le linee guida che dovevano facilitare la rimozione nessuno sa cosa ha scritto che paradossalmente per portarla in discarica dovremmo aggiungere la sabbia fino all’85% perché così almeno è stabilizzata, una follia più totale. Io dico che quella roba lì la tolgo, so che sto facendo cose a filo perché poi ci sarà qualcuno che va a vedere Sartini, che fa gli accessi agli atti, dopo magari arrivo sul ponte di ieri così almeno prendo i micropali e so dove li mettiamo, e così dopo l’accesso agli atti vado a vedere i documenti che ci hanno rubato ieri sera. Perché non me l’avete chiesto lo scorso anno, sono una furia, perché? Voglio che mi rifate l’interrogazione retrodatata, perché non vi siete accorti? Perché non vi accorgete di niente, perché vi accorgete solo quando vi tirano la giacchetta se è della TARI, togliamo mettiamo, non si governa così, si governa risolvendo i problemi e io per Pasqua quella roba da lì la tolgo. Si dà atto che entra il Consigliere Fileri: Presenti con diritto di voto n. 20.