Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 25 del 27 aprile 2017

Precedente | Successiva

INTERROGAZIONI ED INTERPELLANZE

Il SINDACO: consigliere vede il Sindaco prenderà in considerazione il documento che è stato presentato dall’ANPI, il Sindaco non scende dal palco, questo Sindaco, quando parla il Presidente dell’ANPI, non lo fa e quindi inevitabilmente prenderò in considerazione, analizzeremo se dentro gli elementi che lei ci mette a disposizione ci siano le condizioni per. Io ritengo che il dibattito che stiamo facendo è assolutamente deformato e io apprezzo pure chi pensa di contrastare con la lotta anche fisica l’evento virale che sta colpendo questo pianeta. Se leggo le dichiarazioni di Trump non mi sembrano molto lontane da quelle di alcuni esponenti nostri, anzi se devo dire pure le azioni, chi costruisce un muro per lasciare il diverso fuori è uno xenofobo, capo del Paese più potente al mondo, ci scandalizziamo poi ritorniamo tutti nel nostro meandro, quindi io sono per applicare l’articolo 21 della nostra Costituzione sempre anche perché è intoccabile e applichiamo quello, non la brandiamo una volta poi non c’è, poi non ci piace, chi commette reati viene denunciato dal Sindaco compreso chi imbratta la fontana così almeno ci regoliamo. Non lo so se siamo a corto di idee però, quando si è a corto di idee il no prevale su tutti i fronti, prevale in un referendum, in un altro quando si è a corto di idee prevale intanto il no, io sono invece per far prevalere l’idea che non deve essere quella prevalente però deve essere l’idea, rispettare le persone, demolire le idee, questo è quello che provo a fare quotidianamente e non il contrario, rispettare le persone e demolire le idee e trovare una via e trovare una proposta, quindi non ho avuto modo ancora di visionare gli elementi che sono stati messi a disposizione dall’ANPI, io dico che noi abbiamo un regolamento che è sempre quello, non è che poi il regolamento non ci piace quando non diamo i banchetti per i comizi per il referendum perché c’è un perimetro che è interdetto poi qui adesso ci piace, mica è così, c’è il regolamento che dice dove posso stare. Purtroppo possono stare per il Corso? E possono stare per il Corso, mica li metto in castigo, non è che il Sindaco da il voto, qualcuno pensa che tu prendi due e vai dietro l’ex cesso di Piazza 4 agosto e quell’altro siccome magari è più vicino a me gli do dieci e lo metto in piazza Roma, no. Il PD va dove deve andare, dove dicono le regole come ci vanno gli altri partiti dove le nostre regole ci dicono di andare e se le regole ci dicono che il PD o Forza Italia non possono andare per il Corso non ci vanno alla pari degli altri come accade nel periodo estivo, ci sono aree interdette, applico la regola, cambiamo la regola e siccome le regole non le fa il Sindaco le fa il Consiglio comunale, cambiate le regole e io applico quelle regole e voglio che tutte le regole vengano rispettate anche se a fatica. Articolo 21 apologia, denuncia.