Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 26 del 23 maggio 2017

Precedente | Successiva

MOZIONE PRESENTATA DAL SINDACO E DAL CONSIGLIERE PERINI AD OGGETTO "VALORIZZAZIONE DEI LAVORI UNIVERSITARI AVENTI AD OGGETTO LA CITTA' DI SENIGALLIA"

Il SINDACO: si, un quadro poi magari il consigliere Perini che se vuole può integrare. Nasce dal fatto che dal Sindaco stanno arrivando e sono arrivati in passato tanti studenti, tanti ricercatori di questa città e non solo che hanno elaborato tesi, dottorati, ricerche con argomenti più svariati ma che attengono alla città e che sono secondo me un grandissimo valore, che sono una grande risorsa e che soprattutto penso ritengo che non siano nemmeno conosciuti, sicuramente non censiti ma questo non è un tema, non sono conosciuti e io penso che il valore delle tesi universitarie, dei dottorati di ricerca, degli approfondimenti in genere siano veramente una grandissima risorsa che può essere sfruttata, che può essere a disposizione della comunità perché rappresenta un bagaglio di approfondimenti, di conoscenze, di competenze che dovrebbero trovare una loro piattaforma e una loro rilevanza. E allora mi sono confrontato con l’Assessore Bucari e con il Consigliere Perini che ha scritto poi per me la mozione dicendo che dobbiamo capire come fare per acquisire, ovviamente con la disponibilità dell’attore, e come metterlo a disposizione, se uno vuole, alla comunità stessa. Abbiamo iniziato a fare una serie di ricerche per capire che cosa è accaduto e che cosa sta accadendo sul piano nazionale e volevo condividere con voi l’idea di trovare una modalità che coinvolga il ricercatore, il laureato, chi ha approfondito, l’università che ne cotitolare stesso ed è proprietaria anche del lavoro intellettuale e capire come si possano mettere in elenco per argomento, per tema, per soggetto e poter dare occasione a loro ovviamente se vogliono per farsi conoscere, loro nemmeno lo sanno ma guardo il Consigliere Giuliani e il Consigliere Beccaceci che hanno fatto tesi, anche il Presidente Romano, solo per citarne alcuni che conosco, che hanno fatto tesi diverse che hanno riguardato la nostra città. E allora capire, come non lo so ancora, però penso un sito, un link, da studiare, dove si possono mettere gli abstract e trovare il modo anche facendolo implementare dai soggetti stessi e trovare il modo di utilizzare queste energie, anche semplicemente con il confronto. Nelle ultime 2 - 3 settimane ho incontrato decine di ragazzi, è il momento forse più bello per me della vita amministrativa, che mi vengono a presentare le tesi, me le illustrano, me ne fanno anche dono come l’altro giorno ed è un passaggio di grande intensità e anche di grande emozione e allora trovare una modalità mi interessa, adesso non vi so dire come, per quello mi impegno magari a riportarlo perché poi la proprietà intellettuale è in parte del redattore in parte c’è bisogno in alcuni atenei della liberatoria dell’Ateneo e quindi bisogna capire se è necessario, poi Perini che l’ha studiata, anzi lo ringrazio, è a firma congiunta, se devo togliere la firma tolgo la mia perché ci abbiamo lavorato, come al solito è stata un’idea improvvisa e l’ho voluta concretizzare rapidamente perché poi se passa il tempo ci mettiamo in mezzo altre questioni come non aveva pensato nessuno finora e quindi non è solo semplicemente averne la proprietà o la disponibilità nella nostra biblioteca, non solo quello, ma capire come si possano censire e sapere che Romano, Giuliani e Beccaceci con una scheda magari da studiare insieme e dire come si sono impegnati, anche il professor Cavallari, ci mettiamo anche lui, ci proviamo se siete d’accordo, mi piacerebbe avere questo mandato, so che trovo qui terreno adeguatamente fertile.