Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 35 del 31 gennaio 2018

Precedente | Successiva

INTERROGAZIONI ED INTERPELLANZE

Il SINDACO: grazie Consigliere Mandolini, in un semaforo ci potrebbe stare tutta la nazione, in quel semaforo, c’è anche un passaggio del 4 dicembre dello scorso anno sempre per non perdere un po’ di abitudine a ricordare quando si fanno le scelte, come dico sempre mai le scelte sciocche dei cittadini, mai, perché il cittadino è elettore e quindi per me non è mai il problema come qualcuno mi ha addebitato, vedete che i cittadini che votano sono sciocchi, no i cittadini sono intelligenti perché votano, c’è l’arbitrio, fanno quel che vogliono e chi magari sostiene determinate idee quelle idee potrebbero essere sciocche, non il voto del cittadino così almeno ci capiamo. Purtroppo la strada è statale perché adesso è ritornata ANAS e ahimè non ne disponiamo. Noi abbiamo messo i soldi a bilancio, poi li abbiamo tolti perché l’abbiamo caricato dentro il contratto di Atlantico quella che gestisce e che sta facendo quell’operazione importantissima e che oggi a Borgo Passera, per esempio gli abitanti di Borgo Passera vedono tutta la luce a led anche nelle frazioni, sorprende anche qualche Consigliere ogni tanto, abbiamo caricato quell’intervento quindi progettato, approvato da noi, passato ad Atlantico e per loro pronti ad intervenire ma l’autorizzazione era prima in capo alla provincia, passata a ANAS e adesso i tempi sono quelli e ancora l’autorizzazione non c’è stata. So che l’Assessore Monachesi ne ha fatto proprio un elemento di monitoraggio continuo, adesso non ho la data ma almeno la settimana scorsa ancora l’autorizzazione non c’era pervenuta, quindi se c’è un ritardo sicuramente non è nostro. Capisco che poi vuol dire è tutto il sistema e me ne dispiace molto perché ha ragione, ci siamo presi un impegno con lei consigliere Mandolini, ci siamo presi un impegno con i cittadini del Vallone, ci siamo ritornati, ritengo che quell’incrocio possa essere sistemato e messo in sicurezza con quella modalità però purtroppo nonostante tutte le sollecitazioni che avanziamo non appartengono a noi, uno scrive poi sollecita, dobbiamo aspettare i trenta giorni però le garantisco che appena avrò notizia dell’autorizzazione sarà mia cura fargliela avere come autorizzazione poi i lavori ovviamente sono legati alla programmazione ma vedendo come la ditta sta gestendo la pubblica io penso che a quest’ora se fosse per loro l’avrebbero già posizionato almeno dieci volte e quindi sono certo che l’elemento frenante oggi è l’autorizzazione ANAS. Capisce che prima era provinciale e quindi l’autorizzazione la davano loro, poi il personale è passata alla Regione e poi il personale è ritornato alla provincia e però nel frattempo gli è partita la strada che è ritornata all’ANAS, questa sorta di capra, cavolo e lupo non si compongono per il momento però l’impegno mio è di comunicarglielo al più presto spero. Si dà atto che entra il Consigliere Brucchini: Presenti con diritto di voto n. 18.