Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 36 del 27 marzo 2018

Precedente | Successiva

INTERROGAZIONI ED INTERPELLANZE

Il SINDACO: buona sera Presidente, saluto il Consiglio comunale tutto, i miei colleghi di Giunta, il pubblico presente, quello che ci ascolta attraverso Radio Duomo e il nostro streaming. Consigliere Martinangeli grazie per l’interrogazione articolata, come diceva il Presidente non sono in grado adesso di darle elementi puntuali, quello di carattere generale è anche un elemento di valutazione complessiva perché quando le cose come in questo caso un bene privato è in degrado si chiede di mettere in campo tutta una serie di attenzioni ma rimane sempre un bene privato, come lo è il Politeama Rossini, o la Sacelit Italcementi, sono aree private dove il pubblico fa difficoltà se non dentro il percorso delle ordinanze. Ovviamente ha fatto bene a richiamare le ordinanze emesse che comunque sono tutte per la tutela della pubblica incolumità perché noi ci fermiamo lì o quelle che emette il Sindaco per motivi di igiene urbana, quindi sarà mia cura verificare l’efficacia del provvedimento che è stato emesso dal Sindaco e quindi come la struttura lo ha verificato e come abbiamo agito e rispetto però consigliere tutta l’articolazione che mi ha messo in campo se non le dispiace mi riservo di approfondirla e magari possiamo ritornarci in Consiglio, le posso mandare una risposta scritta anche se anomala, però siccome è un bel tema perché quello che lei ha descritto, Villa Bellegarde, le proprietà, cos’è successo, i progetti che sono arrivati in Consiglio comunale, quelli che sono arrivati in Giunta, le approvazioni che l’Amministrazione ha fatto, gli interventi che erano previsti e la situazione di assoluto degrado lo possiamo dire così legato ovviamente a un percorso fallimentare almeno di una delle proprietà che ci porta ad avere una fotografia rispetto alla quale al di là che siano state fatte le denunce alla Procura, che sono state fatte le sollecitazioni della Sovraintendenza, che siano stati messi a posto i vincoli o che quelli non ci siano, demarca tutto il limite dell’azione del pubblico sul privato perché anche se fosse stato fatto tutto oltre alla messa in sicurezza col mandato in sostituzione o la pulizia in caso di problemi di igiene e io penso che sia veramente complicato intervenire però mi riservo nell’arco di qualche giorno di approfondirla e di darle una risposta puntuale articolata e spero anche soddisfacente rispetto alla sua interrogazione. Si dà atto che entra il Consigliere Perini: Presenti con diritto di voto n. 17.