Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 43 del 31 luglio 2018

Precedente | Successiva

INTERROGAZIONI ED INTERPELLANZE

Il SINDACO: grazie davvero Consigliere Sardella, sono molto dispiaciuto per l’ennesimo incidente che è avvenuto in quell’attraversamento pedonale in prossimità del sottopasso che collega la frazione di Marzocca al mare e che non è semaforizzato e quindi forse dovremmo studiare qualcosa sapendo però glielo dico che non è un problema di bilancio perché siamo in un tratto ANAS, quindi non è un tratto di competenza del Comune di Senigallia, adesso abbiamo trovato la soluzione per il semaforo del Vallone con ANAS, sono quasi due anni che ci stiamo dietro, a differenza del tratto invece di Marina che è di competenza del Comune. Sì bisogna trovare una soluzione, la prima è stata le strisce colorate, poi abbiamo messo il lampeggiante, adesso ci sono i led e forse va potenziato, ma io dico alla fine bisognerà mettere un semaforo a chiamata. Passiamo con i led che non è troppo complicato, l’avete visto l’abbiamo messo il primo sperimentale su via stradone Misa e l’altro sul tratto di via Podesti di competenza nostra, è molto evidente, non so però se sarà risolutivo perché oggi lei mi dice che è un turista però succede anche ai nostri, tutti sappiamo che quell’incrocio è un attraversamento di Statale, lì ritorna a essere Strada Statale Adriatica e quindi bisogna porre tutti un po’ di attenzione. Il suggerimento che mi ha dato non ha bisogno di operazioni di bilancio, questo glielo dico, perché siamo nelle disponibilità dell’impresa che gestisce la pubblica e quindi andremo a provvedere al potenziamento dell’illuminazione, spero che sia sufficiente, lo spero, ritengo che in quel punto sia un problema di larghezza di sede stradale perché con la carreggiata molto larga e quindi succede che chi attraversa guarda da una parte, guarda dall’altra, quando riguarda dall’altra arriva la macchina perché non siamo nelle condizioni di poter restringere come faremo adesso su via Cellini, per esempio su via Cellini andremo a posizionare i dossi in prossimità degli attraversamenti più frequentati, penso quello davanti alla Fondazione, quello davanti all’ospedale, quello davanti al seminario, quello davanti al piccolo centro commerciale e quindi ci saranno i dossi e ci sarà un restringimento di corsia e quindi di conseguenza della carreggiata, quelli funzionano ma siamo nelle disponibilità nostra, lì ANAS non ci permette di sicuro di restringere né le corsie né la carreggiata, quindi proviamo con il potenziamento dell’illuminazione e con magari la evidenziazione migliore del sistema, forse, sto così ragionando a testo libero perché ho saputo ovviamente in tempo reale dell’incidente, uno perché Bedini è sempre pronto a mettere i tag, due perché chi ha subito l’incidente lo scorso anno purtroppo è stata talmente traumatizzata che giustamente ripropone, è stata lei che ha chiamato il 118 e dopo il 118 ha chiamato il Sindaco e quindi so benissimo la modalità, proviamo con questa sennò diventa un problema, bisogna togliere l’attraversamento pedonale, l’alternativa è chiudere il sottopasso perché se continua ad essere così pericoloso e non ci sono soluzioni bisogna intervenire con un’altra modalità perché purtroppo il tratto è ANAS e tra l’altro ANAS se lo dichiara pericoloso di solito assume provvedimenti oppure va semaforizzato se ci sono le condizioni, comunque grazie, ha posto un problema vero e senza ulteriori incrementi di bilancio proviamo ad affrontarlo con il percorso che le ho suggerito. Si dà atto che entra il Consigleire Giuliani: Presenti con diritto di voto n. 23.