Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 43 del 31 luglio 2018

Precedente | Successiva

INTERROGAZIONI ED INTERPELLANZE

Il SINDACO: provo a rimettere in fila un po’ le questioni, Da Ros mi deve perdonare, è un po’ confuso però io sono attento ho capito il concetto e quindi qualche volta mi basta questo. Provo a seguire il suo ragionamento. Rispetto ai materiali sequestrati così almeno lo facciamo sul piano quantitativo quest’anno ne abbiamo sequestrati ad oggi un terzo di quelli che abbiamo sequestrato lo scorso anno, perché l’azione puntuale e precisa rispetto al contrasto delle contraffazioni è stata sempre un oggetto che ha visto Senigallia protagonista in convenzioni e protocolli di carattere regionale, quindi non è un tema, poi oggi vedo particolare attenzione da parte del Governo tutto, quindi tutti insieme accanitamente, e poi i progetti e queste attenzioni si traducono anche in modalità come quelli delle risorse messe a disposizione dei comuni svelti, non tutti, quelli svelti perché è uscito il bando e in tre giorni dovevamo presentare un progetto e in quattro giorni doveva essere verificato, intanto volevo dire questo, devo ringraziare pubblicamente il Comandante Brunaccioni, il nostro comandante, che durante le ferie, sabato e domenica ha presentato un progetto e spero che venga finanziato perché poi e il lavoro di tutti e serve per aderire a quei contributi che il Ministero mette a disposizione che abbiamo tradotto in questo modo: acquisto di quattro radio portatili, una autoveicolo, quattro telecamere da divisa, due segway, due pc portatili e due smartphone. Questo è il progetto che abbiamo fatto, la dotazione che viene incrementata della nostra Polizia locale per quanto riguarda la contraffazione, ma niente di nuovo, noi abbiamo un protocollo che seguiamo attentamente con il Prefetto quindi dove c’è la possibilità di intervenire si interviene, dove quello diventa più complicato sicuramente non con le scenate che molti vorrebbero vedere di inseguimenti sulla spiaggia e di fughe dalla stessa, c’è un’azione di intelligenza attiva, quindi andiamo a cercare dove ci sono i punti di smercio, dove c’è lo scambio, quindi con un’azione preventiva molto molto importante, soprattutto sulle contraffazioni. Quello che ha visto in questi giorni non è nient’altro che un’azione partita lo scorso anno con le unità mobili sia della polizia che dei carabinieri nel controllo di alcune situazioni che hanno portato tutta una situazione di indagine che è culminata con l’arresto di alcuni spacciatori e anche qui mi va sempre da ringraziare le nostre forze dell’ordine che sistematicamente attraverso il Prefetto e il Questore e riescono a dar seguito anche alle indicazioni che arrivano da questa città. Sulla questione parcheggiatori consigliere Da Ros, ormai vi siete accaniti, io spero che questo Governo ci metta nelle condizioni di lavorare al meglio perché vedete voi ritornate sempre su quel tema, ci siamo dimenticati quelli economici, quelli dell’integrazione, quelli dei rapporti internazionali, avete solo il problema, quello, e allora siccome io però non mi voglio prendere da lei un’altra sottolineatura rispetto ad una mancata attenzione e rispetto soprattutto al ministro perché non mi appartiene perché il valore istituzionale a differenza di qualcuno lo conosco, quindi aspetto, quando ci saranno i provvedimenti in grado, per esempio lei parla del parcheggio dell’ospedale, pensa che sia facile? Quando ci arriveranno e le camicie nere noi interverremo però non è facile perché l’area non è pubblica, l’area è un’area privata, intanto lo deve sapere perché quell’area è totalmente privata e non ha nemmeno l’uso pubblico, ha la disponibilità pubblica che è una cosa completamente diversa, quindi tutte le azioni devono essere sempre perché il primo ricorso anche se sono dei disperati però sono in grado di fare ricorso. Sa benissimo che non vendono nulla e non commettono reati e allora siccome sembra che ci sia oggi una maggiore attenzione rispetto al problema e ci saranno norme molto più stringenti, molto più capaci di consentire alle amministrazioni di intervenire, l’ha visto gliel’ho dimostrato, sono stato il primo Comune in Italia che ha presentato il progetto, il primo, 50.000 euro in Italia il primo Comune che ha presentato il progetto è il nostro, non mi interessa niente chi governa, mi interessa che si fanno i progetti, io partecipo. Se sono in condizioni, se fanno le norme che ci consentono di rispettare intanto le persone e di mettere nelle condizioni di poter intervenire e dare seguito a quello che è il tema che mi interessa di più, avere l’idea dell’integrazione e del salvataggio delle persone, uno in mare e uno in terra, fate le regole e le norme semplici che si possono applicare e le assicuro che come a Verona dove c’è lo stesso problema, come c’è a Mantova o a Bologna noi insieme lo potremmo risolvere, però non riscriva a Salvini che ho mancato di rispetto, se un Ministro di questa Repubblica qualche volta adopera un linguaggio da ministro è meglio ma se non lo fa il problema è il suo non il mio però se loro saranno in grado di legiferare e di facilitare i percorsi lei non si deve preoccupare perché l’Amministrazione di Senigallia, nel rispetto delle persone prima di tutto, farà quello che serve nelle modalità che sono rispettose sempre delle persone e dell’unica razza che conosco che è quella umana. Si dà atto che entra il Consigliere Straniero Aggiunto Alam Mohammad Shafiual.