Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 45 del 30 ottobre 2018

Precedente | Successiva

MOZIONE PRESENTATA DAL GRUPPO CONSILIARE SENIGALLIA BENE COMUNE AD OGGETTO: "ATTUAZIONE ART. 12 COMMA 2 DELLA LEGGE REGIONALE N. 1/2014"

Il SINDACO: pensavo che fosse stata ampiamente approfondita in Commissione con il contributo del Segretario generale, forse non ho inteso bene le parole del consigliere Sartini dove avevo colto il mancato contributo del Segretario, invece pensavo che ci fosse stato un approfondimento con le adeguate motivazioni per le quali ci eravamo mossi nel 2015 con quella modalità che tra l’altro sicuramente non viene chiarita consigliere dalla risposta che abbiamo avuto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, assolutamente no, perché il comandante da noi per le funzioni proprie fa il comandante, quindi non c’è nessuna figura che si interpone tra il sindaco e il comandante tant’è che anche la risposta l’ha letta con attenzione ma è abbastanza farraginosa e non chiara com’è tutto il percorso, chiarissimo, se la rilegge cinque volte c’è scritto quello che si è acclarato con la figura del comandante, il comandante da noi fa il comandante e nella delibera di assegnazione delle funzioni che attengono al comando sono state specificate, le altre sono in carico alla dirigenza. Capisco che è materia molto complicata, anche fortemente dibattuta e quindi i requisiti del nostro comandante sono quelli previsti dalla norma, quindi l’appartenenza esclusiva al corpo, le funzioni di comandante assegnate e la dipendenza diretta dal Sindaco. Cosa dobbiamo dire di più del dibattito che c’era stato in Aula, di quello che c’era stato in Commissione l’altra volta, dico che sapete i motivi per il quale abbiamo cercato di risolvere il tema del numero di dirigenti, è stata una cosa importante che almeno a sentire la voce del Consiglio comunale precedente e del dibattito che c’era in città era un elemento quasi imprescindibile che noi abbiamo attuato, abbiamo compresso i dirigenti e in quella compressione ovviamente non ci poteva che stare quel tipo di soluzione. Ora l’impegno diventa complicato consigliere Sartini perché per avere un nuovo dirigente bisogna fare il concorso, bisogna mettere ulteriori risorse nel bilancio del Comune, l’impegno che ci assumiamo, ovviamente io dico con un voto negativo sulla mozione, di verificare tutti i percorsi possibili e anche la tempistica perché l’unica cosa che non possiamo fare è rimanere senza il Comandante della Polizia Municipale, non ce lo possiamo permettere per mille ragioni, i tempi possono essere decisamente lunghi per tutto quello che vogliamo attuare, sia dal bilancio, ci vedremo a dicembre e ci accorgeremo quanti pochi margini abbiamo, e soprattutto per indire il concorso e soprattutto per una fase complicata rispetto alla quale occorre un indispensabile tempo, quindi l’impegno Sartini è quello di spendere un po’ di più, troveremo il modo, è la prima volta che nella storia di un Comune si dice spendete di più per un dirigente, io pensavo di aver fatto cosa buona dando meno risorse ai nostri dirigenti e comprimendone il numero, vedo che però è secondo il vento e ahimè proprio pensando al vento mi vengono in mente tante cose di queste ore, tragiche, e allora chiudo dicendo che mi impegno per trovare una soluzione che ovviamente lasceremo, com’è giusto che sia tra l’altro, per i prossimi amministratori, la dirigenza spetta a chi mette in campo programmi, strategie, obiettivi e quindi non mi sento di dire ottempereremo entro quella data perché comunque risulta sempre molto complicato in questo percorso e ripeto la lettera del Consiglio dei Ministri sicuramente non ci aiuta a chiarire questo percorso.