Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 46 del 21 novembre 2018

Precedente | Successiva

INTERROGAZIONI ED INTERPELLANZE

Il SINDACO: io sarò veramente tanto sintetico perché quel progetto redatto dall’ufficio tecnico comunale ha ricevuto tutti i pareri di conformità e ritengo che non ci siano elementi che possano mettere in discussione quel tipo di realizzazione. Potremmo discutere tanto su via Cellini e i dossi posizionati, dico che sono identici a quelli che ci sono sulla statale a Fano, Strada statale di Fano, quelli che ci sono a Rimini, quelli che ci sono in giro per l’Italia e che confido vivamente che i miei tecnici li abbiano realizzati esattamente come prevede la norma, siccome la norma di riferimento è il codice della strada sono assolutamente sicuro, non penso che via Cellini oggi intanto che non sia una strada residenziale, non siamo dentro la zona artigianale della Cesanella, abbiamo realizzato per il collegamento nord sud una complanare appositamente per scaricare la Statale, via Sanzio, via Podesti e dobbiamo costringere i residenti del Cesano per esempio, il passaggio su via Fiorini proprio per impedire l’utilizzo di quelle strade per i mezzi pesanti, per i mezzi di soccorso, c’è un’uscita complanare fatta apposta, pensata, vedete pensata, lo dico per tutti perché siccome sono quello che si è beccato gli striscioni blu della complanare, ero sempre io e me lo ricordo e dicevano cosa serve l’uscita della complanare in quel punto di via Po? Cosa serve? Serviva perché i mezzi di soccorso potessero utilizzare rapidamente un collegamento che venga dal quartiere del Molinello o dalla Cesanella o da Marzocca, e potesse arrivare rapidamente con un’uscita che si chiama ospedale, quindi non mi preoccupo. Non ho avuto devo dire consigliera Palma non ha avuto segnalazioni di sorta da parte di nessuno, dei residenti a meno che non lo faccio io da solo perché ci abito, quindi non lo so, anzi forse ci abitiamo tutti e due quindi in due potremmo dire che è una strada quasi residenziale almeno per numero, però le dico pure che non sono intenzionato a disporre nessun tipo di modifica, nessuna, tranne che la realizzazione della rotatoria, quella sì, davanti al nuovo parcheggio di trecento posti auto, incrocio di via Monteverdi, perché quello forse dovrà anche rivedere qualcosa nell’assetto complessivo, ma quello sarà un altro impegno che vorremmo portare a termine entro la fine del mandato e quindi sarà l’unico intervento che andremo a fare. Poi sugli atti non c’è bisogno che le debba fornire ulteriori elementi, c’è il responsabile del procedimento nella delibera, è pubblica, c’è il dirigente che ha firmato e quindi sono loro che hanno certificato la regolarità tecnica esecutiva dell’opera che aspettavamo da tanto tempo e penso che sia stata fatta una cosa intelligente e adeguata, invece di mettere gli autovelox costringiamo i cittadini ad andare a una velocità conforme a quella strada, anzi dico di più, che quella modalità dopo che l’abbiamo realizzata dentro la Cesanella la dovremmo pensare in altre zone della città a iniziare dalla strada delle saline che ha la stessa tipologia di conformazione e dossi diversi e altre zone che sono particolarmente assoggettate a velocità non adeguate e siccome non vogliamo sanzionare i nostri cittadini ma li vogliamo mettere nelle condizioni di adeguarsi al rispetto degli utenti più deboli, in questo caso ciclisti e pedoni e quindi le anticipo che almeno per i prossimi 560 giorni nessuno toccherà via Cellini e non andremo a spendere ulteriori soldi sulla rimozione dei dossi strutturati.