Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 47 del 28 novembre 2018

Precedente | Successiva

BILANCIO DI PREVISIONE FINANZIARIO ARMONIZZATO 2018/2020. RATIFICA VARIAZIONE IN VIA D’URGENZA DI CUI ALLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA MUNICIPALE N. 199 DEL 16.10.2018

Il SINDACO: cercherò di rimanere assolutamente dentro i tempi che sono assegnati per questa funzione, invito tutti i consiglieri a valutare bene questo atto, a valutarlo veramente bene perché ancora qui c’è tutta l’azione della buona amministrazione, c’è tutto il rigore che ha caratterizzato l’azione della nostra Giunta, di provvedimenti che sono stati sempre indirizzati da questo Consiglio comunale, ci sono risorse che ancora ahimè non possiamo applicare come i residui e c’è un bilancio solido che ha permesso quest’anno in modo particolare tanti investimenti, ci ha consentito di realizzare tante opere, ci ha consentito di continuare quell’azione che permette a questa città di essere un riferimento in tutto. Vi dico di controllarlo bene perché, così metto una giacca nemmeno quella regionale, come sapete sono stato relatore in Commissione Camera e Senato, in Commissione congiunta bilancio e finanze per conto dell’ANCI, delegato dal Presidente De Caro e conosco i provvedimenti che sono stati assunti, bene, e come è stata impostata la legge di bilancio e mi fermo. Mi fermo perché poi dovrebbe riguardare quel che succede e che accade dopo perché io adesso ho colto qualche passaggio, bastano le battute, mettersi le medaglie per due sentenze, due, ha ragione Rebecchini due ma che non è che davano tante opzioni, ci sono stati ricorsi dell’ANCI rispetto a quelle e non è successo a caso, i ricorsi, abbiamo vinto, e ci dicono finalmente, quello che ho sempre sostenuto, che gli avanzi di amministrazione possono essere utilizzati per gestire gli interessi della città, e guardate questo lo attribuisco come responsabilità a quel rigore tanto richiamato dai precedenti Governi dove i conti si facevano perbene, dove si è chiesto, dico anche troppo, di fare sacrifici da parte dei Comuni e abbiamo contribuito per il 20% al risanamento della tragedia di questa nazione rispetto al sistema Stato, bene, le sentenze si applicano quindi c’era l’obbligo da parte del Governo di dar seguito a quella sentenza. Avete messo la medaglia, l’avete fatto voi? Bravi. Adesso vediamo cosa succede nel bilancio di previsione, perché poi dopo le guardo le cose, sapete sono anche abbastanza di memoria terribile, io mi ricordo, aspetto, perché se uno mette la medaglia la prende tutta, l’avete messa e io sono lì, so cosa succede oggi, lo dico per i Consiglieri che saranno chiamati a un grande sacrificio, a oggi sapendo che io ho presentato gli emendamenti, non un altro, non il parlamentare, io, ho preparato gli emendamenti, scritti e presentati, so che se non vanno avanti quegli emendamenti al Comune di Senigallia mancano 2.876.000 euro al bilancio per il 2019. Sapete perché reggiamo quella proposta che abbiamo già licenziato tagliando tutto? Perché noi siamo talmente rigorosi e talmente bravi che riusciamo, tagliando tutto, non asfaltando più una strada, non tappando più una buca, facendo la città come fanno altre città dove vado ogni tanto e mando le foto a tutti per vedere come è alta l’erba davanti all’uscita di una metro, oppure il putiferio che c’è, per farla come quelle e non faremo più niente perché questo è, niente, guardo i Consiglieri delegati, a chi è sempre attento, nella chat manda il messaggio attenzione c’è il fiorellino che è caduto il petalino, lo mettiamo a posto, a quelli c’è zero, con tagli importanti perché per sopportare un Comune come il nostro un taglio, mancato di soldi nostri perché manca il ristoro IMU TASI, quelli sono soldi nostri, se ce li prendono vuol dire che li rubano, mancano quelli [si registra un contraddittorio fuori microfono] guardate se arrivano fanno come hanno fatto gli altri prima, ce li hanno sempre ridati [si registra un contraddittorio fuori microfono] Martinangeli fuori microfono, li ho chiesti quando era ora perché son sempre io l’ANCI; li abbiamo chiesti sempre a loro e sempre da loro son stati messi, quindi se ce li rimettete fate pari e patta, se non le rimettete [si registra un contraddittorio fuori microfono] esatto, quello, corrisponde a verità Martinangeli, ripeto sono stato io il relatore alla Camera e al Senato, quindi lo chieda ai parlamentari di riferimento, c’erano anche loro, c’erano tutti e c’ero io, so cosa ho chiesto, non è che si gioca. Poi dopo ci sono politiche che ci daranno tanti soldi, faremo il taglio sui servizi sociali perché a compensazione ci sarà il reddito di cittadinanza? Ben venga così risparmiamo qualche milione di euro e facciamo altri investimenti, ma magari, ho concluso, io ringrazio solo la dottoressa Filonzi perché se non avessimo lei sarebbe difficile fare un bilancio con 2.600.000 euro di tagli, ringrazio l’Assessore perché abbiamo fatto una bella operazione i numeri, i nostri nel recupero, nelle operazioni importanti penso solo alle risorse che sono state messe per i project che cambieranno segno e senso a questa città, ringrazio il Presidente del Consiglio perché mi ha fatto parlare tre minuti in più e il Presidente della Commissione e tutti i commissari perché abbiamo fatto un bel lavoro di conoscenza insieme ai revisori dei conti che ci hanno consentito di approvare ancora una volta una città che tutte le volte è presa a modello. Io vi ringrazio anticipatamente per il lavoro che andremo a fare invece nel prossimo periodo, guardo chi magari mi dice mettiamo il triennale, però io ho rassicurazioni di qua che han preso anche le sentenze come elemento proprio, mi fa piacere perché quando i padri sono degli altri sono degli altri, quando i padri sono i propri sono i propri e quando i meriti sono degli altri sono sempre loro, ma per me va bene perché io amministro la città, non sono al Governo, ci vado solo quando devo portare le istanze di tutti i Comuni.