Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 47 del 28 novembre 2018

Precedente | Successiva

VARIAZIONE DI BILANCIO DI PREVISIONE FINANZIARIO ARMONIZZATO 2018/2020 AI SENSI DELL'ART. 175, COMMA 3, DEL D.LGS. N. 267/2000.

Il SINDACO: Consigliere Da Ros, io non so dove è stato lei perché se si ricorda l’impostazione che il Sindaco Mangialardi ha avuto con i ruoli diversi rispetto alle leggi di bilancio non è che siano molto mutate, non ho fatto sconti mai a nessuno, ho salutato con grande positività l’uscita dal patto di stabilità che ritenevo una cosa assolutamente insopportabile, l’ha fatto il Governo precedente, siamo passati da quello ai bilanci armonizzati, alla contabilità armonizzata con tante difficoltà e siccome governo una città io spero che ci siano veramente una serie di semplificazioni, di facilitazioni, ho sentito qualche giorno fa ministri che dicono via il codice degli appalti, facciamo tutto più semplice, magari, la follia che c’è stata è stata sempre quella di rincorrere la trasparenza, la partecipazione, tutto doveva essere sempre articolato per paura di e io se sento il ministro Buongiorno che dice basta con le norme che mettono le briglie guardate noi sappiamo spendere bene, siamo persone oneste, spendiamo bene, progettiamo meglio, facciamo la città più bella delle Marche, cosa dobbiamo sperare di più? Quando ci hanno messo nelle condizioni di poter investire e noi mica abbiamo sbagliato un investimento, mai. Anche quando i soldi non erano i nostri, pensate a piazza Garibaldi, nemmeno i nostri dentro al Patto siamo riusciti come in questo bilancio a reperire risorse, non mi preoccupa per niente, magari ci mettessero nelle condizioni di, quindi Da Ros gli 80 euro di Renzi non hanno inciso, ha inciso il Patto di Stabilità, tanto, non c’è stata nessuna cifra per quella cosa a differenza invece di un artifizio che in apnea per applicare le due sentenze avevano tolto le risorse del bando delle periferie, quello sì, definendole marchette di qualcuno, non scherzo, io guardate ve lo riporto perché sono nei tavoli dove mi confronto con il Primo Ministro e con i ministri quindi so qual era l’impostazione, poi hanno recuperato, benissimo, han detto abbiamo sbagliato completamente e han dovuto fare l’emendamento e rimetterci le risorse, va bene, ma funziona così, e se mi arrivano rassicurazioni che ci ridanno il maltolto Monachesi è l’uomo più felice del mondo, abbiamo due milioni e 100 e rifacciamo le cose più belle come abbiamo sempre continuato a fare, se non lo facciamo via spazzamento, via al taglio dell’erba, abbiam tolto tutto, nel bilancio non c’è più nulla, si approva in un minuto, non c’è niente, quindi Da Ros tranquillo, io continuo la mia battaglia per la città e per i miei cittadini poi basta che non vedo i proclami perché se no rivoglio immediatamente i soldi che non sono mai arrivati, è andata bene che non gliel’ho detto in diretta al ministro, era arrivato tutto sporco della ruspa e quindi mi sembrava di metterlo in difficoltà, io rivoglio i soldi del bando sulla sicurezza delle spiagge, progetto spiagge sicure, perché noi abbiamo partecipato al bando, ci hanno assegnato i soldi e sono arrivati 0, perché non posso comperare niente perché non sono arrivati i soldi, devono assegnarli [si registra un contraddittorio fuori microfono] no, lo dica alla Filonzi di come funziona, o ci arrivano i soldi o si fa zero perché se no ce li revocate come avete revocato per il bando delle periferie. E dopo iniziate a togliere gli extracomunitari dai parcheggi perché tocca a voi, non tocca me, non è perché io boccio e sono contro per lo SPRAR e mi dite Mangialardi, no no tocca a voi, andate giù e portateli via. Siccome tra l’altro qualche schema mi sembra che l’avevate messo in campo ci sono le camionette fatelo con quello.