Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 48 del 20 dicembre 2018

Precedente | Successiva

APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE FINANZIARIO ARMONIZZATO 2019/2021 DI CUI ALL'ALLEGATO 9 AL D.LGS N. 118/2011.

Il SINDACO: non ho letto gli ordini del giorno, mi fido della relazione che ha fatto il consigliere Mandolini. Rispetto al numero 1 è più complicata di quella che può sembrare nel senso che quando fu impostata la gara nel 2005 ovviamente avevamo come obiettivo il raggiungimento del 65% quindi noi mettiamo in gara, calcoliamo la percentuale, la computiamo rispetto al contributo CONAI o altri e tu impresa sei incentivata a raccogliere il più possibile perché ovviamente il limite è determinato dal quantitativo che tu riesci a recuperare e in controparte il contributo che prendi direttamente. Siccome però siamo in un’altra fase, sono passati quindici anni, il 65% è stabile e forse anche i cittadini sono più educati rispetto a questo processo, così com’è impostato lo dobbiamo valutare e quando faremo l’appalto con ATA valuteremo anche questa nuova modalità. Sull’ordine del giorno numero 2 sono d’accordo quindi troveremo le risorse per demolirlo perché le abbiamo esperite tutte, compreso il tentativo di variare il piano urbanistico per consentire di trasformare quell’edificio, non è andato niente in porto, questo un po’ suona rispetto alle cifre che lo Stato ha messo nelle proprie cartolarizzazioni, non abbiamo venduto nemmeno quello così almeno ci capiamo, e quindi sono per approvarlo, consigliere Mandolini si se era davanti alla Pascoli faceva la fine di tutti gli altri manufatti che erano in piazza Saffi, davanti alla Rotonda, il bocciodromo del lungo fiume, abbiamo fatto un bel repulisti, però adesso sta in coppia con l’ex asilo delle Mimose che ancora è lì, speriamo di demolirli insieme. Il Presidente del Consiglio ROMANO pone in votazione, palese con modalità elettronica, l’ordine del giorno n. 1 che viene approvato con 22 voti favorevoli, nessuno contrario, nessuno astenuto, come proclama il Presidente ai sensi di legge. Il Presidente del Consiglio ROMANO pone in votazione, palese con modalità elettronica, l’ordine del giorno n. 2 che viene approvato con 19 voti favorevoli, 2 contrari (Da Ros, Sartini), 1 astenuto (Martinangeli), come proclama il Presidente ai sensi di legge.