Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 51 del 29 aprile 2019

Precedente | Successiva

MOZIONE PRESENTATA DAL CONSIGLIERE MANDOLINI AD OGGETTO: "MISURE FINALIZZATE ALLA TUTELA DELLA SALUTE, DEL DECORO E DELLA VIVIBILITA' TRAMITE DIVIETO DEL FUMO SUL TERRITORIO COMUNALE"

Il SINDACO: grazie Consigliere Mandolini per la proposta, io ho avuto modo di apprezzarla e di valutarla positivamente anche in modo pubblico e ribadisco il pieno rispetto del principio e la piena condivisione. Sempre per amore di verità e anche per approccio laico io fui un grande sostenitore della legge, si chiamava così allora, Sirchia 2003, governo Berlusconi così ci capiamo, quella che vietò il fumo dentro i locali pubblici. Vedete per uno che viene dal PCI, PCI PDS DS stare dentro le riunioni fumose insopportabili, andavo a letto con un mal di testa terribile, io il fumo non lo posso nemmeno vedere, per me fu una grande scelta, coraggiosa, sembrava che allora venissero compromesse tutte le attività, tutti dovevano chiudere, ho detto pure che la sinistra non sarebbe mai riuscita a fare quel provvedimento, aveva provato, nel giro di tre mesi tutti i locali vennero liberati da quel gas tossico, quindi tanto per dire, poi ovviamente l’accusa era che stavo con Berlusconi, penso che sia stata l’unica cosa seria fatta, intanto così almeno ci capiamo, quindi apprezzo molto. Dico pure che ho apprezzato anche la disponibilità perché vede Consigliere noi possiamo fare l’ordinanza, così almeno ritorniamo sul tema, anche quella della plastica monouso io penso che sia un’ordinanza un po’ stiracchiata, anche se c’è una norma europea che ce lo impone entro il 2021 rispetto al quale il Governo italiano potrebbe anticipare, visto che sono sempre i primi, anticipare e costringere tutti a farlo entro il 2019, perché la direttiva europea dice quello anticipano, quello che facemmo con le buste e saremmo in perfetta sintonia. Oggi io ho una ordinanza contingibile e urgente, perché il Sindaco le può emettere solo per quello e rispetto alle plastiche monouso dico pure che un po’ stiracchiata, dico pure che questa città non avrebbe bisogno dell’ordinanza perché noi comunque continuiamo a fare la raccolta differenziata, i nostri bagnini operatori di spiaggia hanno i contenitori tutti separati e quindi è un elemento in più, le nostre feste sono da anni per chi pensa che ci siano le colonie di alberi, le nostre colonie umane già le nostre feste, tutte le feste nel territorio sono anni che adopera il Mater B, è stata una lotta, guardo a chi lavora nelle fest, hanno tutto il Mater B, le plastiche non ci sono più da almeno il 2011, quindi abbiamo fatto questa grande operazione però su questa consigliere Mandolini io dico che ci esporremo tanto perché un cittadino che fuma, libero cittadino in una libera nazione, senza una legge sovraordinata e con una semplice ordinanza che dice non fumi perché qui non si può fare io dico che siamo deboli e se siamo deboli inficia il provvedimento, tra l’altro un provvedimento per costruirlo anche se rapido, con l’assessore Monachesi abbiamo incontrato tutte le categorie, abbiamo fatto un percorso di condivisione che è un percorso serio, le abbiamo incontrate, gli abbiano il tempo il tempo di riflettere, ci hanno dato un ritorno, c’è un protocollo firmato con loro e oggi in piena stagione che noi dobbiamo dire non si fuma più penso che sia molto molto rischioso. Allora trasformiamolo Consigliere in un impegno ai Parlamentari marchigiani di proporre una legge che vieti il fumo, quella è una cosa seria, in ambienti sensibili e che dà la possibilità ai Comuni di regolamentare in funzione delle situazioni, ovvio che uno in piena campagna può fumare a meno che non butti il mozzicone per terra e poi dà fuoco alla paglia, però così diventa difficile da gestire, chi passeggia in battigia e fuma rispetto a quello che è sotto l’ombrellone e fuma uno dice fai la sanzione tu mi fermi e che provvedimento prendi? Fanno ricorso quando li prendono che superano i 200 chilometri all’ora trovano tutti sempre un tema tutti, io firmo i ricorsi quando li prendono col cellulare c’è sempre uno da soccorrere immediatamente, mi diverto pure a leggerli, ero al telefono perché dovevo andare a casa di corsa, pensate se uno fa una sanzione di 200 euro per il fumo, quindi apprezzo il principio e lo sottoscrivo pienamente, penso che la proposta sua di trasformarlo in un impegno non al Sindaco a chi deve fare quella norma, come ha fatto Sirchia, la Grillo in questo caso che faccia la legge che vieta il fumo dappertutto in ogni dove come negli Stati Uniti e faremo prima se serve, oppure che dia la possibilità ai Comuni di decidere le zone dove non si deve fumare e quindi se viene trasformata in questa maniera penso sia un bel gesto che sta dentro e lascia la libertà, dico pure che noi dovremmo essere severissimi con i minori, severissimi, non lo siamo, li incontriamo per strada che fumano e non diciamo nulla, li incontriamo fuori che bevono e non diciamo nulla, noi non diciamo nulla, nemmeno qui sotto abbiamo il coraggio perché quelli son minori, sono minori quelli che fumano e dovremmo essere noi a dirglielo, a prescindere che siamo genitori o meno di quei ragazzi che fumano in giro, li troviamo con la sigaretta in mano ed è vietato, quello è vietato, non possono acquistare e non possono nemmeno fumare, questo è, quindi apprezzo molto, mi fa molto piacere, la condivido in pieno, facciamo una cosa che serve anche in maniera infantile per fare politica quella vera quindi impegniamo i nostri parlamentari tutti di ogni colore e appartenenza a muoversi.