Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 53 del 18 luglio 2019

Precedente | Successiva

MOZIONE PRESENTATATA DAL GRUPPO CONSILIARE SENIGALLIA BENE COMUNE AD OGGETTO: “SOSPENSIONE DELLE INSTALLAZIONI DELLE ANTENNE 5G E/O LORO ATTIVAZIONE”

Il SINDACO: vedo che c’è una disponibilità irrituale e ringrazio Presidente per la dichiarazione di voto che doveva essere uno a favore e uno contro, ne abbiamo fatte diverse e allora mi sento anch’io di aggiungere la mia salutando tutto il Consiglio comunale. Vedete questa Amministrazione, questo Comune tanti anni fa, una delle prime realtà in Italia ha fatto un piano delle antenne, quando non c’era forse nemmeno la E non il G, abbiamo fatto una cosa approfondita con grande difficoltà perché il legislatore andava da una parte e noi dovevamo gestire la pancia dall’altra, l’abbiamo fatto, mi trovavo con comitati per un’antenna da una parte e dall’altra, poi giravo l’Italia e mi accorgevo che c’erano antenne dentro le città, dentro i palazzi e solo da noi succedeva quella cosa. Sono assolutamente intanto rispetto alle richieste voto contro ma sono a favore, voto contro per un motivo deontologico perché poi le competenze non sono le nostre, c’è un Ministro della salute che si chiama Grillo e bisogna che si prenda la responsabilità, c’è un Ministro dell’ambiente che si chiama Costa e che facciano loro, ci dicano cosa ci fa bene, quello che ci fa male e dove farlo e come farlo perché sennò io che ho fatto le battaglie vere con anche bei risultati e non ho mai guardato chi governasse mai ed ero sempre con l’indice puntato da chi adesso governa e che ci dicessero loro. Guardate la mia apertura di credito è infinita, se il ministro Grillo dice che quelle fan bene le faccio mettere dappertutto, se anche il Ministro dell’ambiente dice che vanno bene mi fido e non faccio la battaglia io che costano gli avvocati, dopo che c’è l’altra partita. La vogliamo approfondire bene, con la banalità e la superficialità che possiamo, uno non sa nemmeno che cosa sia il 5 G se non quando non lo vediamo comparire perché non ci arriva il dato, chi è senza cellulare oggi lo mandi in Commissione, l’unico che può parlare è Adriano Brucchini, ha ragione, siccome Brucchini chiede il rinvio in Commissione, se l’ha chiesto Adriano io mi adeguo perché l’unico come mi ha insegnato mio padre, parla solo quando conosci e stai sempre zitto, lo dovrei estendere tante volte, quindi Adriano Brucchini decide di mandarla in Commissione, mi adeguo.