Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 57 del 29 ottobre 2019

Precedente | Successiva

MOZIONE PRESENTATA DAL GRUPPO CONSILIARE FRATELLI D’ITALIA CIRCA L’INTITOLAZIONE DI UNA VIA O DI UNA PIAZZA, OPPURE DI UN’AREA VERDE, DI UNA SALA O DI UN EDIFICIO, OVVERO DI UNO SPAZIO PUBBLICO, AGLI ON.LI GIORGIO ALMIRANTE ED ENRICO BERLINGUER

Il Consigliere PIERFEDERICI (PD): mi limito a dire che è andato leggermente fuori tema perché l’intitolazione di una sala a Montecitorio non ci compete naturalmente, a noi compete l’intitolazione di una via e per tutto quello che ha detto prima assolutamente no ma vorrei dire un’altra cosa. Lei immagina come sarebbe stato il mondo se il signor Benito Mussolini, il signor Adolf Hitler e naturalmente Hirohito l’imperatore avessero vinto? Lei immagina come sarebbe stato il mondo. E a proposito di bambini uccisi lei sa che qui vicino a noi ricordiamo ogni anno una strage in cui una bambina di sette anni senza pietà è stata uccisa, lei sa quante decine di persone nelle carceri fasciste sono state torturate, private delle unghie, private degli occhi prima di essere fucilate? Lei sa, e sono decine e decine, le consiglio di leggere le lettere dei condannati a morte della Resistenza italiana e forse una qualche resipiscenza potrebbe anche in lei sorgere, è vero ci sono stati dei falli di reazione gravissimi dei partigiani, verissimo ma quelli si battevano per la libertà, i collaborazionisti, i repubblichini si battevano esclusivamente per mantenere il potere di un dittatore è dire poco, che ha precipitato l’Italia sapete in una guerra che doveva essere a suo dire breve e di conquista, non è stato così, la dilacerazione di questo Paese è dovuta all’incancrenimento del fascismo, non gliel’abbiamo chiesto noi e non credo che glielo abbiano chiesto gli italiani al signor Benito Mussolini di allearsi con un feroce dittatore il quale dichiarava che Benito Mussolini era il suo mentore, a lui si rifaceva, non mi si venga a dire che Benito Mussolini era un’anima candida per favore e non mettiamo sullo stesso piano chi ha combattuto per la libertà, ha dato il sangue per la libertà a chi ha imprigionato chi non la pensava come lui, imprigionato, torturato, ammazzato, la prego questo è un argomento che non le fa onore come non fa onore a tutti i nostalgici, e ce ne sono tanti, che sono sotto le bandiere della Repubblica Sociale Italiana e molti in Fratelli d’Italia e io ancora mi chiedo perché quella fiammella che era quella del Movimento Sociale Italiano sia presente in Fratelli d’Italia, per non dimenticare, naturalmente la memoria non si dimentica, molti gerarchi fascisti hanno fondato il Movimento Sociale Italiano insieme ad Almirante, lo saprà immagino, è storico, lo sanno tutti è conclamato e purtroppo questa catena si perpetua e forse avrebbe fatto miglior figura a non presentarci questa mozione.