Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 48 del 20 dicembre 2018

Precedente | Successiva

APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE FINANZIARIO ARMONIZZATO 2019/2021 DI CUI ALL'ALLEGATO 9 AL D.LGS N. 118/2011.

Il Consigliere MANDOLINI (Gruppo Misto): il primo ordine del giorno riguarda quello che troviamo all’interno del Piano finanziario dei rifiuti e in particolare la voce sul contributo CONAI che abbiamo sempre visto sulla tabella come zero come importo. La volontà è quella di dire valutate, Amministrazione o chi di competenza, se conviene gestire il contributo CONAI come gestito fino ad oggi quindi alle casse del Comune entra zero e va tutto alla ditta che gestisce il servizio ma questo non perché si regala ma perché ovviamente c’è una modalità di proprio di appalto del servizio che lo prevede e anche come incentivazione ad aumentare la percentuale di raccolta differenziata la si dà, quindi più contributo CONAI riscuoti vuol dire che più differenzi e più il comune aumenta la percentuale di raccolta differenziata, è una modalità. Io chiedo di valutare la possibilità di modificare questa modalità, riappropriarsene e quindi trovare nella tabella il contributo CONAI a dedurre in modo da abbattere il costo del servizio e di conseguenza le tariffe. Il problema è quanto si abbatte, se conviene o non conviene, per questo motivo ho scritto valutate la possibilità perché se è una cosa che conviene allora si può fare, se invece è una cosa che non conviene non si fa, questo per dire affrontate questo discorso. Il secondo ordine del giorno riguarda un intervento specifico che da anni si aspetta all’interno della frazione Vallone ed è la demolizione, ho fatto varie interrogazioni su questa cosa, del fabbricato di proprietà comunale che sta di fianco alla scuola, dove prima c’era il circolo Arci e il CAI. In sostanza il fabbricato ha già subito un crollo di una parte della copertura, si trova di fronte alla scuola e quindi visto che si affronterà nel 2019 perché nel piano delle opere pubbliche del 2019 è previsto lo stanziamento di 140.000 euro per l’adeguamento sismico della scuola, quello che dico è utilizzare le economie che possono derivare dalla gara d’appalto quindi il ribasso d’asta che andrà nel calderone dell’avanzo di amministrazione eventualmente ci fosse, quella parte che va nel calderone se non serve per destinarla al progetto della scuola destinarla alla demolizione e realizzazione di quel parcheggio lì, questa cosa o altre risorse che possono venire come diceva l’assessore dagli stanziamenti per la manutenzione degli immobili comunali, comunque sia dare priorità a questa cosa perché bisogna farla, bisogna a mio parere attivarsi il più possibile perché già è stato recintato con delle verghe di ferro e la rete arancione, l’invito è diamo priorità a questo intervento perché io parlo anche di quello che sento nella frazione, si dice se era davanti alla Pascoli l’avevano abbattuto da tempo, si dice questo, quindi diamo priorità in qualche modo o utilizzando le economie come ho scritto io derivanti dalla gara o con altri finanziamenti, ma diamo priorità a questo intervento.